Acer Predator 21 X: un notebook da gioco semplicemente mostruoso Anteprima

Acer ha mostrato al CES di Las Vegas un notebook da gioco dalle caratteristiche tecniche, e dal costo, assolutamente incredibili per un portatile.

anteprima Acer Predator 21 X: un notebook da gioco semplicemente mostruoso
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Quasi nove chili di peso e un costo complessivo di 9.999€. Sono questi i biglietti da visita del laptop Predator 21 X realizzato da Acer, che ha voluto racchiudere in un solo portatile il meglio delle tecnologie attualmente disponibili. Ovviamente tutto questo ha un costo, sia economico che per quanto riguarda la portabilità, per quello che si configura più come un esercizio di stile che un prodotto vero e proprio. Il prezzo rende il Predator 21 X una macchina destinata a pochissimi utenti, e certamente sarà prodotto in un numero di unità ridotto, vista la scarsa domanda. Ma la cosa davvero interessante di questo laptop è il fatto che Acer sia riuscita a creare un vero e proprio concentrato di tecnologia, una gaming machine pensata per distruggere gli avversari a suon di specifiche tecniche e componenti introvabili in altri dispositivi simili.

Un concentrato di tecnologia

La prima cosa che salta all'occhio nel Predator 21 X è il suo design, con linee tagliate e molto aggressive. Non lasciatevi ingannare dalle foto però, perché le dimensioni sono molto più grandi di quelle che sembrano. Abbiamo potuto vedere dal vivo questo laptop durante la Parigi Games Week 2016 e possiamo confermare che è davvero enorme. Del resto, il display IPS da 21" 21:9 con risoluzione 2560x1080 necessita di una base di dimensioni elevate per essere gestito, e la sua curvatura con un raggio di 2000R non aiuta di certo. Il pannello offre un refresh rate di 120 Hz e la tecnologia G-Sync, insieme a un sistema Tobii per il tracciamento degli occhi. La tastiera è di tipo meccanico, con degli switch Cherry MX Brown retroilluminati singolarmente, con tanto di tastierino numerico ribaltabile per trasformarlo in un touch pad. Sulla scocca trovano spazio anche sei speaker, di cui due subwoofer. Interessante il fatto che l'accesso a disco fisso e RAM sia posizionato sopra la tastiera, una posizione insolita per questi componenti. All'interno Acer ha inserito il meglio delle attuali tecnologie, tra cui un processore Intel i7 7820HK, quindi overcloccabile, e ben due GeForce GTX 1080. Troviamo poi fino a 64 GB di RAM e fino a due dichi PCIe da 512 GB in raid. All'interno c'è spazio in abbondanza, tanto da poter inserire anche 4 dischi SSD e un hard disk meccanico. A dissipare tutto il calore generato ci sono ben cinque ventole e nove heatpipe.

Considerata la configurazione proposta l'utilizzo in mobilità è quanto mai proibitivo, ma è evidente che Acer ha pensato il suo Predator 21 X solo ed esclusivamente per un utilizzo domestico. Anche in questo ambito tuttavia la configurazione appare quanto mai esagerata, senza contare che i 9.999€ richiesti consentirebbero di assemblare più gaming PC per coprire più stanze della casa. Insomma, un prodotto interessante per le tecnologie che racchiude, ma destinato a un pubblico davvero ristretto e con ampie disponibilità economiche.

Acer Predator 21 X Con il Predator 21 X, Acer ha voluto affermare la sua competenza tecnologica in un settore, quello dei laptop da gioco, su cui ha deciso di investire molto. Non manca davvero nulla a questo notebook, anzi, molte delle sue specifiche sono assenti anche su computer da gioco di fascia alta, come lo schermo curvo 21:9 o lo SLI di GTX 1080. La potenza messa in campo è enorme, soprattutto per un portatile, ma resta il fatto che superando certe cifre anche un desktop replacement cessa di avere la sua utilità. Visto il suo utilizzo prettamente domestico, con la stessa cifra si possono acquistare abbastanza PC e schermi curvi per riempire tutte le stanze di un'abitazione. Insomma, il Predator 21 X rimane una tech demo molto interessante, ma anche fuori mercato e troppo al di la delle esigenze del pubblico.