IFA 2015

Anteprima Acer Predator 6

Acer propone un phablet indirizzato al gaming mobile dal look aggressivo, il Predator 6, mostrando anche un tablet che ne riprende lo stile, il Predator 8, entrambi con processore Mediatek Deca Core Helio X20.

anteprima Acer Predator 6
Articolo a cura di
Davide Leoni Davide Leoni I videogiochi entrano nella sua vita alla fine degli anni ’80, ai tempi del primo incontro con Super Mario Bros, e ancora oggi ne fanno stabilmente parte, dopo più di 20 anni. Pregi e difetti: riesce a terminare Super Mario Bros 3 in meno di otto minuti ma non ha mai finito Final Fight con un credito... ci sta ancora provando. Lo potete seguire su Facebook e su Google Plus

All'IFA di Berlino, Acer ha presentato (tra le altre cose) Predator 6 e 8, due prodotti, un phablet e un tablet, destinati ai videogiocatori, un pubblico sempre più esigente che richiede dispositivi potenti e pensati appositamente per dare il massimo con i titoli più impressionanti disponibili sul Play Store. Il numero di giochi presenti nello store di Google è enorme, anche se va detto che la qualità varia molto in base a quanto scelto. Nonostante questo, il gaming mobile è un mercato trasversale, fatto di utenti di ogni tipo ed età, per cui abbraccia oggi una fetta enorme di pubblico. Nella speranza che prima o poi la potenza computazionale degli smartphone venga finalmente sfruttata a dovere, vediamo le caratteristiche di questi due interessanti terminali del produttore asiatico.

Acer Predator 6

Iniziamo subito col dire che Acer Predator 6 non è stato svelato ufficialmente. Acer si è limitata a mostrare una versione non definitiva del dispositivo e a rivelare sommariamente alcune specifiche tecniche. Acer Predator 6 è uno smartphone (o meglio, un phablet) con display da sei pollici, la cui risoluzione è al momento sconosciuta. Tra le caratteristiche note segnaliamo la presenza di un processore SoC MediaTek HelioX20 Deca Core e ben 4 GB di memoria RAM, una soluzione pensata per garantire la massima fluidità con tutte le applicazioni e in particolare, ovviamente, con i videogiochi realizzati con motori 3D come Unity e Unreal Engine. Presente anche una potente fotocamera posteriore con sensore da 21 Megapixel, senza dimenticare ben quattro speaker frontali (posti agli angoli del telefono e coperti da una grata di colore rosso) e un comodo sistema di ritorno tattile (denominato TacSense) che si attiva quando il dispositivo viene sistemato in orizzontale, così da rendere più comodo l'utilizzo, simulando la reale configurazione di un joypad e garantendo sensazioni simili a quelle che si provano utilizzando un controller per PC e console. Purtroppo i dettagli in nostro possesso finiscono qui, Acer non ha rivelato altre informazioni su Predator 6, limitandosi a ribadire che il device è ancora in fase di prototipo e non può essere mostrato ufficialmente alla stampa e al pubblico. Con ogni probabilità scopriremo prezzo e data di uscita nel corso delle prossime settimane, quasi certamente il produttore punta a un lancio a ridosso delle festività natalizie, periodo nel quale i videogiocatori sono disposti a spendere più del solito per accaparrarsi le ultime novità in commercio.

Acer Predator 8

Ben diversa la situazione relativa ad Acer Predator 8, tablet del quale conosciamo sia l'aspetto estetico (decisamente aggressivo) che le specifiche tecniche. Il dispositivo si posiziona nella fascia alta del mercato, grazie a un processore Intel Atom x7-z8700 accompagnato da una GPU Intel serie HD. Lo schermo è un FHD da 8 pollici (risoluzione 1920x1200) che sfrutta le tecnologie Crystal Clear, IPS e Zero Air Gap per offrire una luminosità elevata, un'altissima saturazione del colore (grazie anche a Predator ColorBlast, che garantisce il supporto totale per la gamma colore NTSC), un contrasto dinamico e una visione ottimale da qualsiasi angolazione. Notevole anche il comparto sonoro, che presenta un sistema composto da quattro altoparlanti con supporto per l'audio surround virtuale. La tecnologia Quadio si occupa di garantire una perfetta distribuzione del suono tra tutti gli altoparlanti, Acer inoltre ha creato l'applicazione MediaMaster che permette di impostare e personalizzare la qualità audio per vari tipi di utilizzo (gioco, visione di film, ascolto di musica). La memoria interna ammonta a 64 GB, espandibile fino a 128 GB tramite comuni schede microSD. Anche in questo caso, il dispositivo integra le tecnologie TacSense e Precision Plus, pensate proprio per restituire un feedback più realistico e preciso durante l'uso del controller virtuale.
Certamente aggressivo il design, con una cover in alluminio spazzolato, ampia cornice nera intorno allo schermo e quattro griglie rosse a coprire gli altoparlanti. Acer Predator 8 sarà disponibile in Europa dal mese di novembre al prezzo consigliato di 349 euro, cifra che includerà anche il gioco Asphalt 8 di Gameloft con 320.000 crediti utilizzabili, per un valore di circa 50 euro. La compagnia ha già annunciato anche una serie di accessori tra cui custodie, cover, stilo, cuffie wireless studiate per il gaming, adattatori da viaggio e supporti da tavolo. In definitiva, Predator 8 non è sicuramente il tablet giusto per coloro che giocano solamente a Candy Crash e Tetris Blitz, al contrario si dimostra un prodotto appetibile per chi passa le giornate in compagnia di titoli tecnicamente più ricercati come Modern Combat 5, Dungeon Hunter 5, Brothers in Arms 3, Real Racing 3 e Dead Trigger 2, solamente per citarne alcuni.

Acer Predator 6 I due dispositivi portatili di Acer sono solamente la punta dell’iceberg di una linea (Predator, appunto) che include anche notebook e altri prodotti pensati per i videogiocatori che pretendono il massimo da ogni sessione di gioco. Predator 6 sembra un prodotto interessante, dal design “cattivo” e dalle specifiche particolarmente elevate, sebbene al momento sia impossibile sbilanciarsi troppo a causa delle poche informazioni rivelate. Predator 8 è invece un tablet che non faticherà a conquistarsi le ammirazioni degli hardcore gamer mobile, grazie a un look curatissimo in ogni dettaglio e a prestazioni eccezionali. Peccato per il prezzo, leggermente superiore rispetto alla concorrenza (chi ha detto NVIDIA Shield Tablet?). Al momento, le sensazioni sono positive e siamo certi che i due nuovi prodotti Acer troveranno un posto speciale sotto l’albero di Natale dei giocatori incalliti.

Altri contenuti per Acer Predator 6