Acer Predator X27 e Z271UV: nuovi monitor nel segno di HDR e G-Sync

Predator X27 e Z271UV sono due monitor da gioco di Acer con tecnologia Quantun Dot, che desiderano coniugare le performance e la qualità visiva.

anteprima Acer Predator X27 e Z271UV: nuovi monitor nel segno di HDR e G-Sync
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

Acer ha mostrato al recente evento Next@Acer due nuovi monitor Predator da 27 pollici, dalle specifiche molto interessanti, soprattutto il Predator X27. Questo è il più prestante dei due grazie all'integrazione del chip NVIDIA G-SYNC, all'HDR e alla risoluzione 4K, senza dimenticare la velocità di aggiornamento fissata a 144 Hz. La caratteristica peculiare del Predator Z271UV è invece il pannello curvo 1800R, che è accompagnato da una tecnologia di tracciamento degli occhi, per un'esperienza di gioco ancora più intuitiva e interattiva.
"Acer è entusiasta di espandere la nostra gamma premium di monitor gaming con due nuovi modelli Quantum Dot in grado di rendere i giochi più realistici che mai", ha dichiarato Victor Chien, President, Digital Display Business di Acer Inc. "La risoluzione 4K del Predator X27 a 144Hz e la tecnologia Acer HDR Ultra creano straordinari effetti visivi che devono essere visti dal vivo per poter essere apprezzati a pieno. Il nuovo Predator Z271UV, inoltre, emoziona gli appassionati di gioco con la sua ricca gamma di colori e il coinvolgente display curvo".

Predator X27: 4K, HDR e 144 Hz

L'Acer Predator X27 offre immagini molto definite grazie alla risoluzione 4K (3840x2160), immagini che godono anche della fluidità offerta dalla frequenza di aggiornamento di 144 Hz. Completano le specifiche il tempo di risposta di 4 ms, il minimo oggi ottenibile con un pannello IPS e la tecnologia Quantum Dot. La luminosità di punta è di 1.000 nit, necessaria per rendere al massimo con l'HDR. Proprio per quest'ultima tecnologia, Acer ne adotta una proprietaria nota come Acer HDR Ultra, che "offre il miglior contrasto possibile rispetto all'alta gamma dinamica". All'interno del pannello, Acer gestisce il tutto con un'avanzata illuminazione LED local dimming da 384 zone controllate separatamente, che si illuminano solo quando e dove è necessario. Non solo l'X27 offre una gamma colori più ampia e dettagliata, ma anche un range di luminanza diverse volte superiore a quello dei monitor con gamma dinamica tradizionale. Il supporto in metallo, dal design tagliente, offre stabilità ed ergonomia all'insieme, e permette inoltre la regolazione dell'inclinazione, della rotazione e dell'altezza.

Acer Predator Z271UV: pannello curvo e Tobii

L'Acer Predator Z271UV offre una risoluzione WQHD (2560x1440) su un pannello curvo 1800R, che mette ogni punto dello schermo alla stessa distanza dagli occhi del giocatore: questa aumenta il campo visivo, dando l'impressione che l'area visualizzabile sia più ampia. La profondità di colore copre il 130% dello spazio colore sRGB. Il tempo di risposta di 1 ms e il refresh rate fino a 165 Hz tramite overclock invece rendono le imaggini fluide, abbattendo anche i tempi di risposta. Anche in questo caso parliamo di un pannello IPS con tecnologia Quantun Dot. Il display si può inclinare da -5 a 25 gradi e ruotare di +/- 30 gradi, mentre l'altezza può essere regolata fino a 12 cm. La connettività include porte HDMI, DisplayPort, audio-out e quattro USB 3.0 (1 ingresso, 4 uscite). Due altoparlanti da 7 watt offrono la tecnologia Acer TrueHarmony che "amplifica la dinamica degli effetti".
La tecnologia integrata Tobii di tracciamento oculare, presente in entrambi i monitor, è pensata come complementare alla tastiera e al mouse tradizionali, consentendo di associare l'eye-tracking con il mouse, per un'esperienza di gioco molto particolare, permettendo ai giocatori di imitare le azioni sullo schermo nella vita reale, come il chinarsi improvvisamente per coprirsi o mirare a un bersaglio. Ad oggi, ci sono circa 100 titoli che supportano il tracciamento oculare.

Acer Predator X27 Acer X27 può definirsi come la risposta dell’azienda asiatica al ROG SWIFT PG27UQ, un monitor dalle specifiche di fatto identiche. Insieme tracciano una piccola rivoluzione nel settore: gli utenti che attendevano gli schermi 4K HDR a 144 Hz erano molti. Questi prodotti inizialmente non saranno certamente a buon mercato, ma è un bene che siano già stati annunciati. Z271UV è invece un monitor più particolare, che probabilmente interesserà ad una ristretta cerchia di consumatori, considerato che le sue caratteristiche salienti sono il pannello curvo e il tracciamento oculare tramite tecnologia Tobii. Non abbiamo informazioni circa la disponibilità ed il prezzo dei due prodotti, ma vi terremo certamente aggiornati.