Anteprima Asus Padfone S e Zenfone 5 LTE

Asus lancia Padfone S e Zenfone LTE, i nuovi arrivati della casa taiwanese.

anteprima Asus Padfone S e Zenfone 5 LTE
Articolo a cura di

In un mondo ormai governato da smartphone super premium e da marchi che rappresentano quasi uno status simbol, sembra sempre più piccolo lo spazio per i brand meno "alla moda". È questo il caso di Asus, colosso della tecnologia che non gode dello stesso appeal di Apple o di Samsung per quanto riguarda il mondo della telefonia. Eppure, la storia di questo brand ha radici profonde nella storia dell’elettronica di consumo, meglio quindi rinfrescarsi un po’ la memoria.
Nel lontano 1989, a Taiwan, viene fondata la ASUSTeK Computer Inc., una compagnia che, di lì a poco, sarebbe diventata uno dei maggiori produttori mondiali di schede madri, schede video, computer portatili e molto altro. Il suo ingresso nel mondo della telefonia è avvenuto nel 2003, un periodo in cui Nokia e Motorola dettavano legge, impedendo ad altri brand di emergere.
Anche se oggi i due storici rivali sono stati soppiantati da Samsung e da Apple, le cose sembrano leggermente diverse. Sembra infatti esserci molto più dinamismo nel mondo della telefonia mobile, come dimostrato negli ultimi anni dalla presenza in Italia di compagnie, soprattutto orientali, che fino a poco tempo fa erano sconosciute per la maggior parte della popolazione. Queste aziende riescono a soddisfare le esigenze di chi vuole trovare in un prodotto un buon rapporto tra qualità e prezzo, fattore sempre più cruciale nelle vendite. Un marchio importante come Asus non può quindi perdere il treno dell’era mobile, e anche viaggiando in seconda classe rispetto ai brand più prestigiosi deve sempre rimanere al passo. Con questo scopo, Asus ha ufficialmente dato il via alla vendita di PadFone S e ZenFone 5 LTE a Taiwan.
La nota azienda Taiwanese ha annunciato il lancio di PadFone S e di ZenFone 5 LTE per il solo mercato interno, ma con ogni probabilità i dispositivi raggiungeranno anche il resto del mondo nei prossimi mesi.

Padfone S

La linea "PadFone", lanciata per la prima volta nel 2011, comprende una PadFone Station (ovvero un tablet) e uno smartphone abbinato, che è possibile incastonare nel relativo tablet. PadFone S non è altro che la versione internazionale di PadFone X, da poco introdotto nel mercato statunitense con l'operatore AT&T.
Il tablet Asus misura 250.4mm di altezza, 172.25mm di lunghezza ed è spesso 11.63mm, mentre il telefono ha dimensioni pari a 143.93mm di altezza, 72.46mm di lunghezza e 9.98mm di spessore.
Il prodotto fa il suo ingresso in scena esibendo un comparto hardware di tutto rispetto, quasi da top di gamma. La PadFone Station dispone di un display da 9 pollici con una risoluzione pari a 1920x1200 (e densità 255 ppi) mentre lo smartphone possiede uno schermo da 5 pollici e una risoluzione FullHD, che consente una densità di pixel pari a 441 ppi.
A differenza di PadFone X, che è dotato di un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 800 da 2.3 GHz, su Padfone S è stato montato un quad-core Qualcomm Snapdragon 801 da 2.3 GHz. Il resto delle specifiche resta invariato rispetto alla versione brandizzata uscita negli Stati Uniti. Gli ingegneri hanno deciso di mantenere inalterata la memoria RAM, che quindi rimane di 2GB, e di lasciare disponibili 16 GB di storage interno, espandibili fino a 64GB. Il comparto fotografico propone una fotocamera posteriore da 13 megapixel PixelMaster con un'apertura f/2.0 e flash LED, mentre la fotocamera anteriore dello smartphone è da 2 megapixel. Il tablet è dotato invece di un’unica camera da 1 megapixel, posizionata sulla scocca anteriore. Lo smartphone integra il supporto alla connettività LTE con download fino a 150Mbps, Wi-Fi Direct, NFC Wi-Fi-802.11 a/b/g/n/ac e Bluetooth 4.0. Sul telefono è stata installata una batteria da 2300 mAh, mentre sul tablet una da 4990 mAh: quest'ultima appere adeguata alle richieste energetiche del tablet, ma la stessa cosa non si può dire per quella montata sullo smartphone, che sembra leggermente sottodimensionata rispetto alle specifiche tecniche. Bisogna anche dire però che i due dispositivi sono destinati ad essere utilizzati in coppia, per cui il tablet potrebbe essere usato come base di ricarica nei momenti di bisogno.
Padfone S, inoltre, è dotato di una protezione contro gli schizzi d'acqua e offre la possibilità di ricaricare la batteria in modalità wireless tramite lo standard Qi.
Entrambi i terminali possono sfruttare le peculiarità del sistema operativo Android 4.4 KitKat, sul quale è stata installata l'interfaccia utente personalizzata Asus ZenUI. Il prezzo proposto per il mercato Taiwanese è di circa 500$ per tablet e smartphone assieme.

Zenfone 5 LTE

Asus ha deciso di apportare delle modifiche anche a ZenFone 5, presentandone una nuova versione, che misura 148.2 mm di altezza, 72.8 mm di lunghezza e 10.34 mm di spessore.
Sulla nuova variante è stato montato un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 400 da 1.2 GHz, invece del dual-core Intel Atom Z2580 da 2 GHz presente nella vecchia versione 3G.
La novità più interessante è rappresentata dal modulo LTE, di cui molti utenti avevano sentito la mancanza nella variante precedente, che supporta un download fino a 150Mbps. Il resto delle specifiche tecniche rimangono invariate, infatti il dispositivo possiede un display da 5 pollici IPS con risoluzione HD (1280x720), 2 GB di RAM e 16 GB riservati all'archiviazione dei dati, espandibili fino a 64 GB per mezzo di una MicroSD. Passando al comparto fotografico, sono state installate una fotocamera posteriore PixelMaster da 8 megapixel con apertura f/2.0 e una anteriore da 2 megapixel; i video possono essere registrati con una risoluzione massima di 1920x1080 FullHD.
Il dispositivo integra gli standard Wi-Fi 802.11 b/g/n, Wi-Fi Direct, Bluetooth 4.0, mentre la batteria è da 2110 mAh. Il sistema operativo è stato aggiornato alla versione 4.4 di Android KitKat. Per quanto riguarda il prezzo, questo Zenfone 5 LTE viene venduto a una cifra intorno ai 230$ nei negozi di Taiwan.

Asus Asus sembra aver proposto dei dispositivi interessanti, anche se non si può di certo dire che rappresentino una vera novità. PadFone S potrebbe essere una buona opzione per chi è interessato all'acquisto di tablet e smartphone assieme; sicuramente questo prodotto ibrido risulta molto allettante poiché permette di risparmiare, avendo comunque tra le mani un dispositivo che non manca certo di qualità. ZenFone sembra essere un buon terminale, con un ottimo rapporto qualità-prezzo, soprattutto se si osservano i costi di altri smartphone con caratteristiche simili. Dal momento che i prezzi proposti da Asus per la vendita nel mercato del Taiwan sono molto concorrenziali, si spera che essi vengano mantenuti simili anche in Italia. In conclusione, se questi nuovi arrivati in casa Asus venissero immessi sul nostro mercato, potrebbero risultare decisamente allettanti, ma questo a patto che non venga alzato troppo il prezzo, altrimenti perderebbero una delle caratteristiche che li rendono molto interessanti e diversi dagli altri dispositivi attualmente in vendita.