Anteprima Asus Z87 Motherboard

La nuova linea di mainboard Asus, per i processori Intel di quarta generazione.

anteprima Asus Z87 Motherboard
Articolo a cura di
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

In uno scenario hardware ricchissimo di novità, Asus non poteva che approfittare dell'occasione per presentare al pubblico la sua nuova line-up di motherboard, creata appositamente per la nuova generazione di processori Intel - la quarta - e per sfruttare tutte le feature delle CPU presto sul mercato. Nella presentazione tenutasi a Milano qualche giorno fa sono stati mostrati i principali modelli di schede equipaggiate di chip Z87, un evento che ha posto un particolare accento sui prodotti di punta, pensati per i fanatici e i gamer appassionati. È quindi così che Asus si conferma come hardware manufacturer sempre pronta a soddisfare le esigenze del pubblico con prodotti all'avanguardia, dotati di tutte le più recenti tecnologie e feature.

MAXIMUS: POTENZA E CONTROLLO IN UNA SOLA SCHEDA

I riflettori della presentazione di Asus erano ovviamente puntati sui nuovissimi prodotti della serie Republic of Gamers, con tre modelli della famiglia Maximus VI in bella mostra all'evento. Il fascino di questa gamma di motherboard non risparmia nessuno: colori e design sono rimasti pressoché invariati, con il rosso vivo che da sempre contraddistingue le schede Asus pensate per il modding estremo e il gaming di altissimo livello. I componenti, di altissima qualità, denotano la volontà di Asus di migliorarsi ulteriormente e di portare avanti la tradizione che ha reso la casa taiwanese leader indiscussa di questo segmento di mercato. La top di gamma Maximus VI Extreme ha le carte per poter stabilire nuovi record, supportando CPU con velocità fino a 7 GHz e memorie dotate di frequenze superiori a 4 GHz (OC). Ovviamente non può mancare il supporto a quattro vie per sistemi multi-GPU per schede video NVIDIA SLi e AMD CrossFireX. La vera novità arriva con l'OC Panel, un vero e proprio strumento per il monitoraggio in tempo reale delle temperature, voltaggi e sistema di raffreddamento allocato sulla scheda e all'interno del case, un preziosissimo device che permette all'utente smaliziato di overclockare CPU, memorie e scheda grafica con una netta riduzione di tempo e fatica. La mainboard supporta la tecnologia SSD Secure Erase, per garantire la rimozione senza problemi dei dati e il ripristino delle prestazioni SSD dall'interno del BIOS, mentre sempre sul fronte dei dischi a stato solido, Asus in partnership con Sandisk e ADATA si prepara ad accogliere i nuovi SSD M.2. La sorella minore micro-ATX Maximus VI Gene non è da meno però, con tecnologia SupremeFX per multi-schermatura audio per suoni privi d'interferenze. GameFirst II ottimizzala connessione di rete per ridurre latenza e uso della CPU, offrendo un interessante miglioramento delle prestazioni sul fronte del gioco multiplayer online. In ultimo abbiamo Maximus VI Hero, che offre caratteristiche molto simili alle due schede sopracitate ad un prezzo indubbiamente interessante. A fine presentazione, Asus ha voluto dare prova della bontà dei propri prodotti Maximus VI, eseguendo qualche esperimento di overclock con l'ausilio di un sistema di cooling ad azoto liquido.

THE ULTIMATE FORCE

La linea The Ultimate Force o TUF di Asus, conosciuta anche con l'appellativo Sabertooth per via della scheda di punta dal nome omonimo, si è sempre contraddistinta offrendo elevate prestazioni, Bios feature e funzionalità avanzate - in particolare per gamer e modder - ad un prezzo contenuto, o almeno ad un costo più accessibile se paragonato alla serie RoG e alle motherboard della serie Maximus. Anche in questo caso e per una grande richiesta da parte del pubblico, la classica linea ATX viene affiancata da un modello micro-ATX per le soluzioni media center e i PC da salotto. La vera peculiarità delle schede TUF è la cosiddetta Armor che ricopre la scheda nella sua interezza, fronte e retro, un sistema già presente nei precedenti modelli di schede della stessa gamma. Questa armatura in plastica nera è un vero e proprio scudo che ricopre la mainboard proteggendola nel corso delle numerose installazioni e operazioni di cambio hardware che molti gamer operano frequentemente. A questo si aggiunge un'ottimizzazione del sistema di ventilazione con dei canali per il ricircolo dell'aria, appositamente disegnati all'interno della scocca in polimero plastico: una piccola ventola (o valvola di flusso) previene inoltre il ristagno di aria calda nei punti critici della scheda. Le nuove Sabertooth Z87 e Gryphon Z87 utilizzano materiali e componenti di prim'ordine, con condensatori e MOSFET a lunga durata, che permettono ad Asus di offrire una garanzia di ben 5 anni sul prodotto finito. La nuova Sabertooth ricalca la precedente versione della stessa, pur cambiando specifiche e potenzialità. Entrambi i modelli supportano 32GB di memoria RAM DDR3 1866/1600/1333MHz e supportano il multi-GPU fino ad un massimo di quattro schede in SLI o CrossFireX. Anche per questa gamma di prodotti, Asus ha inserito la tecnologia di rilevamento intelligente della temperatura, Thermal Radar 2, con sensori direttamente integrati nei punti strategici della mainboard.

LA LINEA Z87

Ultima ma non certo per qualità, abbiamo la serie di motherboard classiche di Asus, pensate per i PC deskop di uso quotidiano o per i videogiocatori che non intendono approcciare il mondo dell'overclocking estremo e del PC tuning. La nuova serie equipaggiata di chip Z87 è un ritorno al vecchio design di Asus, con heatsink color oro e rifiniture gialle e nere. La casa di Taipei presenta delle schede dalle grandi prestazioni, compatibili con CPU Intel i7/i5/i3 e Celeron di quarta generazione, processori in grado di offrire velocità e frequenze superiori, con tecnologia Hyper-Threading e Turbo Boost 2.0. Le memorie arrivano fino a 3000 MHz (OC) con un supporto massimo a 32 GB e multi-GPU anche per la fascia mid-level. Per venire incontro alle esigenze del prossimo futuro, tutte le schede dispongono di ben 8 porte USB 3.0 e altrettante 2.0, così come dell'interfaccia wireless Wi-fi GO! per la connessione alla rete senza scomodi cavi ethernet.