Anteprima Creative iRoar: il versatile speaker portatile di fascia alta

Dall’azienda di Singapore arriva un altoparlante Bluetooth decisamente avanzato, espandibile e che può anche essere collegato al PC via USB.

anteprima Creative iRoar: il versatile speaker portatile di fascia alta
Articolo a cura di

Nel mercato dei dispositivi audio, gli speaker portatili sono sempre più apprezzati dal pubblico, soprattutto quello giovane. Prodotti facili da portare in giro e dalle piccole dimensioni in grado di allietare ovunque una serata tra amici e capaci di interfacciarsi via Bluetooth con smartphone e tablet. In commercio ci sono oggi una quantità praticamente infinita di modelli di tutte le dimensioni e adatti ad ogni budget. Oltre a prodotti economici ma dalle prestazioni audio spesso poco soddisfacenti, troviamo anche soluzioni più versatili e sofisticate, come l'iRoar, definito da Creative come lo speaker più intelligente sul pianeta.
Si tratta di un'affermazione forte, ma in linea con le caratteristiche del prodotto, capace anche di collegarsi al PC tramite connessione USB, fornito di ingresso ottico, spinto da un evoluto DSP audio e dotato di interessanti app per i dispositivi mobili con Android e iOS. Scopriamo quindi questo speaker portatile, partendo dalle sue eleganti forme.

Creative iRoar, un bel mix di eleganza e funzionalità

La tanto apprezzata serie Roar di Creative, composta anche da modelli come il Roar ed il Roar Pro, vede nell'iRoar il suo top di gamma. Questo altoparlante portatile ha fatto la sua comparsa al CES 2016 riscuotendo un buon riscontro dal pubblico grazie al suo design e alle sue caratteristiche tecniche. In generale si tratta di un sistema avanzato che può essere utilizzato come semplice speaker portatile, come cassa per il PC o anche come piccola soundbar per la TV, oltre che come sistema vivavoce. Scendendo nel dettaglio, per quanto riguarda le linee, l'iRoar non si discosta molto dai suoi fratelli minori, mostrando una forma a parallelepipedo con superfici laterali con finitura metallica di color bronzo. Le dimensioni sono di 225 x 120 x 57 mm per un peso di 1,1 kg. All'interno del telaio monoscocca troviamo frontalmente due tweeter da 2 pollici, nella parte superiore un woofer da 2,75", mentre ai lati sono posizionati due radiatori passivi che contribuiscono ad una riproduzione audio a 360 gradi.
Elemento centrale dell'iRoar è il DSP proprietario denominato SB-Axx1 di Creative che elabora il segnale e lo invia alla doppia sezione di amplificazione (la potenza non è stata dichiarata dal costruttore), una per i toni bassi e medi, l'altra dedicata unicamente a riprodurre i toni alti. Per quanto riguarda il pannello superiore, qui troviamo vari controlli touch retroilluminati affiancati da un piccolo display LED; oltre al pulsante di alimentazione ricordiamo gli utili comandi di riproduzione della musica, il controllo del volume e quello per la gestione delle chiamate, oltre a quelli che permettono di selezionare le varie funzionalità del prodotto. Quando si richiede una potenza audio maggiore, è possibile premere il pulsante ROAR che consente di aumentare istantaneamente l'intensità e l'ampiezza dell'audio. Non dimentichiamo i due microfoni e l'area dedicata all'NFC, sempre installati nel pannello superiore. Molto ricca anche la zona posteriore, dove oltre all'ingresso per l'alimentazione troviamo una porta audio Micro USB per il collegamento ad un PC, uno slot per schede di memoria Micro SD fino a 32 GB, un ingresso audio analogico, uno digitale/ottico ed una presa USB da 1,5 A per la ricarica di uno smartphone o di un tablet. All'interno di questo altoparlante è inserita una batteria da 9000 mAh con un'autonomia dichiarata di 20 ore e tempi di ricarica di 3 ore con l'alimentatore incluso. Concludiamo l'analisi delle caratteristiche tecniche ricordando la presenza del Bluetooth (in grado di collegarsi a due dispositivi contemporaneamente) in versione 3.0 , compatibile con i codec AAC, aptX, SBC e aptX-LL, oltre ai profili A2DP, AVRC e HFP.

iRoar, una piattaforma espandibile oltre che versatile

iRoar può incrementare le sue funzionalità grazie ad una serie di accessori sviluppati da Creative. Questo altoparlante è, infatti, accompagnato da interessanti prodotti come l'iRoar Mic, un leggero microfono a batteria con un peso di 30 grammi e autonomia di 10 ore. Un accessorio ideale per presentazioni Power Point, conferenze o per divertenti sessioni di karaoke, che grazie alle sue piccole dimensioni (70,5 x 34,8 x 20,3 mm) può anche essere agganciato ai vestiti. L'iRoar Mic supporta la tecnologia RapidTalk che promette un audio cristallino, privo di interferenze e con un minimo ritardo sia in wireless che tramite connessione via cavo; inoltre è in grado di interfacciarsi anche con un ulteriore microfono esterno o con lo smartphone.
Passiamo ora al Creative iRoar Rock, una docking/subwoofer che può essere collegata all'iRoar mediante la porta di espansione dedicata, permettendone anche la ricarica in 2-3 ore. Con dimensioni di 160 x 245 x 150 mm ed un peso di 2,4 kg, l'iRoar Rock ospita al suo interno un driver da 3,75 pollici. Infine ricordiamo la possibilità di collegare insieme due iRoar, tramite il cavo proprietario MegaStereo, che consente di ottenere un fronte sonoro ancora più ampio. Concludiamo parlando dei prezzi, l'iRoar può essere acquistato sul sito ufficiale di Creative ad un prezzo di 399,99 euro, l'iRoAr Mic è, invece, disponibile a 79,99 euro, mentre il subwoofer iRoar Rock è acquistabile a 149,99 euro.

Remote Assistant e Dashboard, le app per il controllo completo dell'iRoar

Come già detto in precedenza l'iRoar è un prodotto decisamente evoluto, espandibile e versatile, che si caratterizza anche per le due app che consentono il controllo completo di questo prodotto, software disponibili anche per PC e Mac, oltre che per iOS e Android. La prima denominata Remote Assistant è essenzialmente un telecomando che oltre a consentire la riproduzione di musica dalla libreria multimediale del telefono, permette anche di accedere ai contenuti audio memorizzati nella scheda Micro SD inserita all'interno dell'iRoar e la gestione delle registrazioni tramite il microfono integrato.
Dashboard è, invece, un'applicazione decisamente più evoluta e ricca di funzionalità. Al suo interno è presente un utile equalizzatore, inoltre è possibile intervenire sulla riproduzione surround e sulla funzione "Dialog+" per aumentare la chiarezza del parlato della musica, dei film e dei giochi. L'app Dashboard offre anche diversi profili audio progettati per offrire la migliore resa sonora durante la visione di film, nella riproduzione musicale o nei videogiochi. È sufficiente selezionare il profilo desiderato nell'app (Game on, Cinemania, Sonic Bass, Night Mode, ecc) e l'iRoar regolerà automaticamente le proprie impostazioni.
All'interno di questo applicativo è anche presente una sezione dedicata a piccoli software opzionali (Add-Ons) ed una che consente la gestione della tecnologia Mic Beam del microfono. In particolare sono presenti due modalità, la prima cattura l'audio circostante l'altoparlante a prescindere dalla posizione dell'utente, mentre la seconda "Privata" è utile per catturare l'audio riprodotto solo all'interno di un'area acustica predefinita. Concludiamo con la simpatica funzionalità Voice Morph che consente di modificare il timbro della voce facendola assomigliare ad un alieno, ad un orco, ad un robot e ad altro ancora. Per chi è appassionato di programmazione, Creative ha anche sviluppato l'iRoar Software Development Kit, un apposito SDK che consente di aggiunge nuove funzioni all'iRoar.

Creative iRoar L’iRoar è un altoparlante ricco di funzionalità, dal design curato, versatile ed espandibile. Si tratta di uno speaker che può essere portato ovunque grazie alla batteria integrata da 9000 mAh e che inoltre può essere utilizzato come un classico sistema domestico, sfruttando anche la docking/subwoofer Rock. Infine lo si può impiegare nelle presentazioni insieme all'iRoar Mic, come vivavoce o utilizzarlo con un personal computer, grazie alla porta USB. Un prodotto che è accompagnato da interessanti app che consentono un controllo completo di tutte le sue funzionalità.