Anteprima Enermax Thormax GT

Enermax lancia il Thormax GT, un case dal look molto aggressivo e dalle ampie possibilità di espansione.

anteprima Enermax Thormax GT
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Il settore dei case per PC ha visto una rapida evoluzione negli ultimi anni. Siamo passati da una classificazione basata sulle dimensioni dei prodotti, small, big, etc, a una basata sull’esigenze dell’utenza. Abbiamo infatti soluzioni per i gamers, caratterizzate da dimensioni maggiori e da look aggressivi, passando per quelle più eleganti, da piazzare magari in salotto, fino a prodotti realizzati espressamente per contenere il rumore proveniente dai moderni PC. L’ultimo prodotto presentato da Enermax, il Thormax GT, è un case dedicato espressamente ai videogiocatori, che comprende una serie di accorgimenti studiati per agevolare gli smanettoni più incalliti, grazie anche al pieno supporto per i sistemi di raffreddamento a liquido. Ovviamente, il look “tamarro” potrebbe anche non piacere, resta il fatto che il prodotto appare molto completo, meglio quindi vedere quanto ha da offrire.

Caratteristiche tecniche

Il Thormax GT è un case full tower compatibile con gli standard micro-ATX, ATX ed E-ATX. Le dimensioni sono piuttosto generose, per favorire anche la circolazione dell’aria al suo interno, e sono di 546 mm in altezza, 264 in larghezza per 557 mm di profondità, che gli consentono di ospitare fino a nove slot per schede aggiuntive, un numero che va incontro alla maggior parte delle esigenze dell’utenza, anche quella più spinte. Nella parte superiore sono presenti quattro porte USB 2.0, due USB 3.0, la connessione HD Audio e un controller per i LED e per le ventole installate all’interno.
Osservando l’interno del case, gli spazi consentono di installare quattro drive da 5,25”, sei da 3,5” e fino a otto dispositivi da 2,5”. Per quanto riguarda la scheda video, la lunghezza massima supportata è di 490 mm, ma in questo caso bisognerà rinunciare a qualche slot per gli hard disk, visto che sono in parte rimovibili. In presenza del supporto per i drive di espansione la lunghezza scende a 360 mm, comunque più che sufficienti per le moderne schede video, che nel corso degli anni hanno diminuito il loro ingombro. Per quanto riguarda la CPU, è possibile installare dissipatori con altezza massima di 194 mm.
A proposito di ventilazione, nella parte frontale del case è installata una ventola da 180 mm, con la possibilità di aggiungerne un’altra da 180/200 mm. Di serie è compresa anche un’ulteriore ventola da 120 mm montata sulla parte posteriore, che può essere accoppiata con una più performante variante da 140 mm. La dotazione include anche un’altra ventola da 120 mm installata nel pannello laterale del case.
Le possibilità offerte però non finiscono qui, visto che si possono utilizzare tre ventole da 120 mm da installare nella parte superiore, intercambiabili con due ventole da 140 mm o una da 180/200 mm. Un case di questo tipo però non può che offrire anche la possibilità di installare un sistema di raffreddamento a liquido, collocabile in diversi punti, con il supporto per radiatori fino a 360 mm. Da segnalare anche la presenza di guaine per gestire al meglio la cavetteria interna, in modo da avere sempre in ordine il proprio equipaggiamento.

Design

Fino a qualche anno fa le soluzioni dedicate ai giocatori erano caratterizzate da un look estremamente spinto, come se i case dovessero mostrare i muscoli a chi gli stava davanti. Era difficile trovare prodotti eleganti ma anche dotati delle caratteristiche che interessano a questa tipologia di acquirenti. Oggi, grazie a un’offerta molto più ampia, è possibile trovare prodotti dal look sobrio che vadano comunque incontro a esigenze particolari, come quella di installare numerosi hard disk o più schede video. Il look scelto dal nuovo arrivato di Enermax porta in dote un’aggressività davvero marcata, che colpirà sicuramente una grossa fetta di utenza ma che taglierà fuori chiunque desideri una maggiore sobrietà.

Visto dal davanti, il Thormax GT è un misto tra un aereo stealth e un Transformer, con spigoli accentuati e un taglio deciso, con un grosso led a illuminare la ventola frontale. Anche sul lato destro è presente un altro LED a evidenziare la ventola da 120 mm, mentre la parte superiore offre una superficie sagomata, anche in questo caso con linee molto nette. Anche i supporti da pavimento del case sposano appieno questa filosofia, mentre va segnalato che sul lato sinistro è disponibile un ancoraggio magnetico per le cuffie, utile per riporle al termine della sessione di gioco

Enermax Thormax GT La nuova proposta Enermax è stata studiata appositamente per quel tipo di utenza a cui piacciono le linee aggressive e i case di grandi dimensioni. Certamente, caratteristiche estetiche di questo tipo non lo rendono il sistema ideale da piazzare in salotto, ma chi acquista un prodotto di questo tipo punta forse di più alla sostanza che a un’estetica sobria. Dal punto di vista prettamente tecnico, le possibilità di espansione offerte da questo case sembrano davvero buone, grazie anche agli ampi spazi offerti all’interno. Resta da vedere l’assorbimento sonoro, visto che in presenza di molte ventole e magari di più schede video il rumore potrebbe diventare fastidioso, ma solo una prova diretta potrebbe fugare ogni dubbio da questo punto di vista. Thormax GT sarà disponibile sul finire del mese di ottobre, anche se il prezzo ufficiale non è ancora stato comunicato.