Anteprima Gigabyte Z170-SOC Force, una nuova motherboard per Intel Skylake

Dopo MSI, anche Gigabyte mostra la sua prima scheda madre sviluppata per le CPU Intel Skylake, un prodotto di fascia alta, destinato agli utenti più esigenti, come evidenziato dal VRM a 24 fasi.

anteprima Gigabyte Z170-SOC Force, una nuova motherboard per Intel Skylake
Articolo a cura di
Francesco Francesco "Relance" Radoani Nato e cresciuto nella tecnologia, ho sempre smontato qualsiasi cosa avessi sotto mano, con buona pace dei miei genitori. Ho coltivato questa passione nel corso degli anni, assieme a quella per la recitazione, il doppiaggio, la scrittura e i videogiochi. E ricordate: "Thy Life is a riddle, to bear rapture and sorrow To listen, to suffer, to entrust unto tomorrow In one fleeting moment, from the Land doth life flow Yet in one fleeting moment, for anew it doth grow In the same fleeting moment thou must live, die and know"

Manca poco, ormai, al debutto ufficiale di Intel Skylake, la nuova famiglia di processori nata appena sei mesi dopo la serie Broadwell. Col fratello minore condivide praticamente tutto, dalla struttura a 14 nanometri alle specifiche più generali; i consumi e le prestazioni saranno ottimizzate, grazie anche al supporto alle nuove RAM DDR4, oltre alla compatibilità con la tecnologia Thunderbolt 3, sviluppata da Apple e Intel, che permette un passaggio di dati a 40 Gbps e fino a 100 W di potenza.
Le case produttrici sono già pronte a supportare al lancio Skylake con una serie di prodotti assemblati ad hoc. Tra queste troviamo Gigabyte, che propone un prodotto high-end, forzata anche dalla decisione di Intel di rilasciare inizialmente solo processori della serie ‘K', famosa per ottenere ottime performance in overclock.

Caratteristiche tecniche

La nuova Gigabyte Z170-SOC è basata sul chipset Z170 ed è dotata di un design aggressivo, che sottolinea le ottime qualità dell'hardware. Nell'elencare le specifiche tecniche, partiamo dai dati meno eclatanti: 4 slot PCI-E 16x gen 3.0, 8 porte SATA III da 6 Gbps, due USB 3.1, due USB 3.0, tre SATA Express 16 Gbps e diversi pulsanti dedicati all'overclock. Tutti i connettori sono di altissima qualità, riconfermando ciò che era possibile trovare nei modelli precedenti della stessa serie.
Da sottolineare con forza, invece, è il VRM dedicato alla CPU, fatto di ben 24 fasi. Che cosa significa questo? Un VRM (Voltage Regulator Module) converte i voltaggi dell'alimentazione in modo che il processore possa recepirli al meglio; maggiori sono le fasi di "pulizia" del voltaggio in ingresso, maggiore è la resa del processore, che riceve l'alimentazione in modo più costante, abbassando il calore dalla tensione elettrica e ottenendo una resa maggiore in overclock.
L'arrivo della famiglia Intel Skylake garantisce il supporto delle RAM DDR4 e Gigabyte, come altri produttori, ha inserito tali connettori nella Z170-SOC, con frequenza massima di 3.2 Ghz, distribuiti su quattro slot, per un massimo di 64 GB. Presenti anche diverse uscite video, dando quindi grande libertà nel connettere, tramite HDMI-DVI e Display Port, più schermi, senza dover per forza acquistare una scheda video dedicata.

Gigabyte Z170-SOC Force La Gigabyte Z170-SOC ha tutto ciò che le occorre per imporsi nel mercato Skylake, dato che sarà disponibile al momento del rilascio dei processori. Rimane per ora ignoto il costo che avrà questa motherboard, come anche molte delle sue caratteristiche, ma se dobbiamo basarci sui modelli precedenti sarà probabilmente compreso tra i 200 e i 300€. Sarebbe una sorpresa, nonché una mossa poco azzeccata, superare tale soglia, dato che anche altri produttori di alto livello, come MSI e Asus, sono pronti tanto quanto Gigabyte a contendersi le attenzioni del pubblico.