Anteprima HP Spectre 13 x360

HP potrebbe presentare un nuovo notebook convertibile dotato di CPU i7-5500U, GPU integrata Intel HD5500, 8 GB di memoria RAM LPDDR3 e memoria fissa SSD.

anteprima HP Spectre 13 x360
Articolo a cura di

Il mercato dei laptop convertibili è sempre più florido e competitivo. In questo settore si sta distinguendo soprattutto Lenovo, che nell'ultimo anno ha offerto al pubblico alcuni prodotti davvero interessanti e dalle caratteristiche ottime.
Ma Lenovo non è l'unica società a cimentarsi nella produzione di dispositivi ibridi, infatti da qualche tempo sul web sono comparse tracce di un nuovo dispositivo HP convertibile, lo Spectre 13 x360.
Si tratta di un computer portatile convertibile in tablet grazie alla rotazione di 360 gradi della tastiera, dotato di buone caratteristiche e di un design che sembra essere molto curato. Allo stato attuale, HP non ha ancora confermato le specifiche del prodotto, anche se in rete è comparso un video, poi rimosso, che descrive ed esalta le peculiarità del convertibile HP e l'elevata qualità dei materiali che sono stati impiegati nella sua costruzione.

Caratteristiche tecniche

Spectre 13 x360 è caratterizzato da un display da 13 pollici Vivid HD con risoluzione 2560x1440 pixel, molto alta per questa diagonale. Le CPU disponibili sono tutte Intel con architettura Broadwell di quinta generazione a 14 nanometri. Nello specifico, si tratta dei modelli i5-5200U oppure i7-5500U, con GPU integrata Intel HD5500, 8 GB di memoria RAM LPDDR3 e memoria SSD con una capacità a partire da un minimo di 256 GB fino ad arrivare a 512 GB.
La connettività sembrerebbe essere buona, con un totale di ben tre porte USB 3.0, una miniDisplayPort e un utile lettore SD, è inoltre presente il supporto alla rete Wi-Fi 802.11a/b/g/n e al Bluetooth 4.0.
Le informazioni trapelate fino a questo momento indicano la presenza di una webcam HP TrueVision con doppio microfono e supporto alla risoluzione Full HD. Il corpo del device è in alluminio e ha dimensioni di 325x218 millimetri, con uno spessore pari a 15.9 millimetri e un peso di 1510 grammi. Purtroppo, le prestazioni delle CPU disponibili non permettono l’assenza di ventole, per cui il dispositivo non sarà fanless.
I dati a disposizione fino ad ora parlano di una tastiera retroilluminata, dotata di un trackpad HP Control Zone. Il device dovrebbe avere integrato il supporto a Miracast oltre a quello Intel Wirelss Display. La batteria installata è composta da 3 celle da 56 Wh, che dovrebbe garantire 10 ore di autonomia.

Design e commercializzazione

Le linee del nuovo dispositivo appaiono molto curate, come anche i materiali, che saranno certamente di pregio. Qualche mese fa abbiamo provato il precedente modello, che portava in dote una scocca in alluminio davvero curata, per cui questa nuova versione non sarà certo da meno. In generale, con le CPU Intel Broadwell abbiamo assistito a un deciso passo avanti nell’estetica di notebook e convertibili, anche se questo processo ha portato ad una relativa standardizzazione nel design di questi dispositivi, che appaiono simili gli uni agli altri.
In Italia HP Spectre 13 x360 dovrebbe essere disponibile in tre diverse versioni, anche se i dettagli sul prezzo non sono ancora stati diffusi. Il 2015 tuttavia vedrà l'arrivo di diversi modelli con caratteristiche simili, a partire dal nuovo Surface Pro di Microsoft, una linea di notebook che ha saputo invertire il trend negativo di questa categoria, che vedrà certamente uscire la sua quarta incarnazione nel corso dell’anno. La concorrenza sembra dunque essere serrata, a tutto vantaggio degli utenti.

HP Spectre 13 x360 L'Ultrabook HP Spectre 13 x360 non è ancora stato presentato, perciò tutte le specifiche tecniche riportate sono da prendere come provvisorie. Il design sembra piuttosto piacevole alla vista, soprattutto grazie ai materiali utilizzati per la costruzione del dispositivo, mentre i nuovi processori Intel garantiscono prestazioni e autonomia adeguati. Sul fronte delle specifiche quindi non sembra esserci nulla di preoccupante, visto che ricalcano in parte quelle viste in molti altri modelli appena presentati. Più preoccupazioni arrivano invece dalla concorrenza, visto che Surface Pro di Microsoft sta diventando più che una semplice alternativa in questo settore, segnando dati di vendita che non passano certo inosservati.