Anteprima HTC One M8s

Ecco le specifiche di un nuovo smartphone di fascia medio-alta di HTC, destinato a sostituire l'M8 in alcuni mercati. Per farlo, l'azienda di Taiwan si affida al SoC Snapdragon 615 e a uno schermo da 5" Full HD.

anteprima HTC One M8s
Articolo a cura di

È passato solo un mese dalla presentazione del nuovo top di gamma HTC, l'M9. Marzo però ha visto uscire allo scoperto diverse nuove proposte pensate dalla casa di Taiwan, che sembra voler presentare diversi modelli nel corso dell'anno. Tra questi, troviamo anche l'inaspettato HTC One M8s, un terminale che, se confermato, dovrebbe prendere il posto dell'M8 standard in diversi mercati. La scheda tecnica parla di un dispositivo dal peso e dalle dimensioni identiche a quelle del predecessore (146,4 x 70,6 x 9,4 millimetri per 160 g) con un display da 5 pollici e risoluzione di 1920x1080 pixel (441 PPI). Confermata la Duo Cam posteriore, che perde però la tecnologia Ultrapixel in favore di una più classica 13 MP, mentre la camera frontale, con un piccolo upgrade, passa dai 4 ai 5 MP. All’interno del device troviamo una CPU Snapdragon 615 octa-core a 64 bit (4 core Cortex A-53 a 1.7 GHz e 4 core a 1 GHz), una GPU Adreno 405, 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna espandibile mediante MicroSD fino a 128 GB. Sono naturalmente presenti GPS, LTE, WIFI 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.0, Wi-Fi Direct, DLNA e una batteria da 2.900 mAh. One M8s dovrebbe arrivare con a bordo Android Lollipop 5.0.2.

Ultrapixel addio

La scheda tecnica arriva direttamente da HTC Benelux e quindi è da considerarsi ufficiale, salvo smentite. Nonostante questo, non essendo ancora apparsa in rete nessuna immagine del terminale, le caratteristiche finali, soprattutto dal punto di vista estetico, potrebbero variare rispetto alle premesse di questo articolo. Proviamo comunque ad analizzare le scelte fatte dalla casa produttrice cercando di individuare l’utenza che risulterebbe interessata a questo smartphone. One M8s avrà un design che verosimilmente sarà analogo a quello di One M8 2014: la scocca unibody in alluminio spazzolato con bordi e angoli smussati è infatti caratteristica distintiva del produttore Taiwanese. Troveremo inoltre frontalmente due altoparlanti stereo, con un display protetto dal Corning Gorilla Glass 3.
Sotto la scocca HTC sostituirà l’ottimo Snapdragon 801 (quad-core da 2,3 GHz) con uno Snapdragon 615, un SoC probabilmente meno performante del precedente. Grazie però all’architettura a 64bit e all’utilizzo della tecnologia ARM big.LITTLE, con 4 core con un clock basso per il risparmio energetico e 4 core con un clock più elevato per le performance, lo Snapdragon 615 dovrebbe risultare particolarmente parco nei consumi. Questa scelta, unita ad una batteria leggermente più capiente, dovrebbe garantire un’autonomia ottima per il device. Lato fotocamera la casa taiwanese, anche a seguito delle critiche avute negli ultimi 2 anni, abbandonerà definitivamente l’esperimento Ultrapixel, proponendo comunque una doppia camera. Il modello da 4 MP dell’M8 dava il meglio di sé in condizioni di scarsa luminosità, grazie alle grandi dimensioni dei “pixel” del suo sensore, ma mostrava il fianco nelle situazioni di luce abbondante dove, pur mantenendo una capacità di messa a fuoco sopra la media, perdeva in termini di definizione dell’immagine. Con l’aumento dei Megapixel delle sue fotocamere anteriore e posteriore HTC si allineerà alla concorrenza: una scelta che probabilmente sarà apprezzata da molti acquirenti. Resta da capire se a questo potenziamento sulla carta corrisponderà un reale miglioramento della qualità fotografica.

M8 o M8s?

HTC One M8s arriverà in Europa (si ignorano ancora i paesi in cui sarà disponibile) ad un prezzo ancora non confermato ma che dovrebbe essere inferiore a quello dell'M8 standard al lancio. A fronte di tutte queste informazioni una domanda sorge quindi spontanea: ha senso preferire questo prodotto a un top di gamma dell’anno passato? Uno smartphone come il One M8 garantisce ancora un’esperienza d’uso ottima per la maggioranza degli utenti ed il costo, intorno ai 400€ online, lo potrebbe far preferire all’M8s, che non sembra avere nessuna vera novità degna di nota. Le differenze decisive probabilmente le faranno il software e le scelte di marketing di HTC. Sappiamo infatti che il nuovo M8s arriverà sul mercato con Lollipop a bordo che però già ritroviamo, grazie ad un aggiornamento, anche sull’ex top di gamma. È possibile che la casa di Taiwan spinga il passaggio ai suoi nuovi prodotti attraverso qualche funzione software riservata in esclusiva al suo nuovo terminale (forse qualche chicca presa dalla Sense 7.0 dell’M9?) oppure con aggiornamenti del sistema operativo limitati in frequenza e quantità per il device dell’anno passato. Tutto questo, unito ad una probabile e sempre più difficile reperibilità sul mercato per i modelli 2014, potrebbe portare a buoni volumi di vendita per l’HTC One M8s.

HTC One M8s Il One M8s è uno smartphone mid-range interessante, un prodotto che fa ben sperare per quanto riguarda le caratteristiche hardware e che avrà dalla sua l’ottima esperienza d’uso e un design al top della categoria, cavalli di battaglia del colosso Taiwanese. L’utilizzo di un processore che dovrebbe garantire maggiore autonomia e l’abbandono della tecnologia Ultrapixel potrebbero rivelarsi scelte azzeccate, ancor di più se accompagnate a nuove funzionalità software che lo farebbero distinguere dalla massa. Attendiamo comunque le prime immagini ufficiali e qualche prova sul campo per poter dare opinioni più approfondite e tirare le conclusioni su questo nuovo smartphone HTC.