Huawei Honor 6X: la dual cam diventa per tutti Anteprima

Huawei Honor 6X porta la doppia fotocamera in una fascia di prezzo media, per uno smartphone con caratteristiche tecniche molto interessanti.

anteprima Huawei Honor 6X: la dual cam diventa per tutti
Articolo a cura di

E' disponibile ufficialmente dal 4 Gennaio negli Stati Uniti e in Europa (Regno Unito, Francia, Germania, Spagna, Italia, Olanda e Russia) il nuovissimo Huawei Honor 6X, lo smartphone presentato a ottobre in Cina. Con questo device Honor intende portare una configurazione decisamente completa in una fascia di prezzo contenuta, dual cam compresa, prima presente solo in terminali dal costo più elevato. Dopo Honor 8 dunque, il brand asiatico torna a dire la sua nel segmento che l'ha resa famosa, con un dispositivo davvero interessante.

Ottimo rapporto qualità-prezzo

Huawei Honor 6X si basa sul processore HiSilicon Kirin 655, un SoC octa-core con quattro core da 2,1 Ghz ed altrettanti core da 1,7 Ghz che gestiscono i compiti meno esosi, accompagnato a 3 GB di RAM e 32 gigabyte di memoria interna (espandibili attraverso microSD fino ad un massimo di 128 gigabyte). Il display è da 5,5 pollici Full HD, mentre la batteria è da 3.340 mAh. Honor afferma che questa è in grado di garantire fino a due giorni di autonomia grazie alle numerose ottimizzazioni software ed hardware implementate al suo interno.
E' chiaro però che il punto forte del dispositivo è rappresentato dal comparto fotografico, in particolare la configurazione posteriore della fotocamera, composta da ben due sensori da 12 e 2 megapixel, un aspetto molto interessante se si conta la fascia di mercato che andrà ad occupare. Il sensore principale offre pixel da 1.25 micron e autofocus PDAF, mentre la cam secondaria è da 8 megapixel. Il sensore da 2 megapixel è stato inserito per calcolare la profondità di campo, utile anche per effettuare scatti bokeh. La scheda tecnica è completata da uno scanner per le impronte digitali, che consente di effettuare il login all'interno del dispositivo ma anche di effettuare acquisti in rete. Il sistema operativo, invece, sarà Android 6.0.1 Marshmallow, con l'interfaccia personalizzata del produttore, che verrà aggiornato ad Android 7.0 Nougat con l'ultima build di EMUI nel corso del secondo trimestre dell'anno.
Nei negozi, tuttavia, gli utenti troveranno due versioni, quella di cui vi abbiamo parlato ed un modello con 4 gigabyte di RAM e memoria interna da 32 o 64 gigabyte, che però sarà disponibile solo nel corso del primo trimestre ad un prezzo di partenza di 299 euro. Per quanto riguarda invece il modello base, ovvero quello con 3 gigabyte di memoria e 32 gigayte di memoria interna, il prezzo è di 249 euro.

Huawei Honor 6x Huawei Honor 6X è un bel passo in avanti rispetto al 5X, non solo per la cam ma anche per l'utilizzo del processore Kirin 655, più performante e parsimonioso rispetto al Kirin 650 presente sul P9 Lite. Proprio il P9 Lite rischia di essere surclassato da questo 6X, che potrebbe diventare un vero best buy una volta che il prezzo sarà sceso leggermente.