Huawei Honor 9: lancio europeo il 5 aprile e hardware al top per puntare in alto

Honor è pronta a portare in Europa il top di gamma V9, puntando così a un segmento di mercato tutto nuovo e ricco di sfidanti.

anteprima Huawei Honor 9: lancio europeo il 5 aprile e hardware al top per puntare in alto
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Il 5 aprile scopriremo i piani di Honor per il 2017. Le intenzioni dell'azienda cinese sono note: dopo l'ottimo 2016, Honor intende puntare più in alto, cercando di inserirsi in un segmento di mercato altamente competitivo, quello dei top di gamma. Gli inviti all'evento di presentazione del 5 aprile sono già stati consegnati, senza però dare informazioni di sorta, ma la presentazione, poche settimane fa, del V9 in Cina lascia ben pochi spazi ai dubbi. Se le caratteristiche dovessero essere le stesse anche per il modello proposto in Europa, saremo di fronte a un deciso balzo in avanti da parte della sussidiaria di Huawei, che andrebbe a competere con i migliori device in circolazione, compresi P10 e P10 Plus. Una sfida tutta nuova per Honor, che vuole consolidare la sua presenza in Europa con il nuovo Honor 9, chiamato anche Honor 8 Pro in alcuni rumor.

Un vero top di gamma

La gamma "V" di Honor non è mai arrivata ufficialmente in Europa, nemmeno sotto altro nome, per cui il V9 potrebbe essere il primo modello a raggiungere il vecchio continente. Il terminale presenta un design curato, con un corpo completamente in metallo, anche se le linee ricordano forse troppo quelle di iPhone, ad esclusione del Touch ID, visto che il V9 non presenta un tasto Home fisico ma sfrutta i pulsanti virtuali di Android. La parte posteriore è caratterizzata dal classico lettore di impronte digitali e da una dual cam, che a differenza del P10 non utilizza tecnologia Leica. Le dimensioni sono importanti, di 157x77.5 per 6.97 mm di spessore, mentre il peso è di 184 g. Del resto il display da 5.7" QHD occupa spazio, ma non è da escludere che per l'Europa il design e le dimensioni vengano riviste, puntando su una diagonale inferiore, a tutto vantaggio della portabilità e dell'ergonomia. Se questo dovesse accadere è molto probabile l'abbandono della risoluzione QHD in favore di un più conservativo, ma pratico, Full HD. Display a parte, è sotto il cofano che Honor 9 (o 8 Pro) mostra i muscoli, con l'adozione del potente SoC Kirin 960, lo stesso presente nel Mate 9 e nei nuovi Huawei P10. Questo processore sfrutta 4 core A73 insieme a 4 Core A53, in configurazione big.LITTLE, con una GPU Mali-G71, decisamente più performante dei precedenti modelli. Nella versione asiatica troviamo 6 GB di RAM e 64-128 GB di memoria interna, ma quella europea, come da tradizione, dovrebbe avere 4 GB di RAM e 64 GB per lo stoccaggio dei dati. La dual cam offre due sensori da 12 Megapixel con apertura f/2.2 mentre la fotocamera anteriore è da 8 Megapixel, il tutto alimentato da una batteria è da 4000 mAh.

Viste le specifiche, anche se le dimensioni del display e la risoluzione dovessero diminuire nel modello lanciato nel vecchio continente, saremo comunque di fronte al primo top di gamma Honor in Europa. Vero che le fotocamere, almeno sulla carta, quasi certamente saranno inferiori qualitativamente rispetto a prodotti come il P10, ma anche il prezzo dovrebbe essere più concorrenziale, compreso tra i 450 e i 600 euro all'uscita. Ovviamente stiamo solo stimando questo valore sulla base dell'attuale quotazione di Honor 8 e P10, ma si tratta di un range di prezzo molto probabile, che potrebbe portare il brand cinese a posizionarsi in modo ottimale sul mercato.

Huawei Honor V9 La curiosità intorno all’evento del 5 aprile è molto elevata, anche perché Honor questa volta potrebbe puntare ancora più in alto che in passato. Nonostante alcune caratteristiche potrebbero essere riviste rispetto al modello in vendita in Cina, il prossimo Honor 9 (o 8 Pro) ha tutte le carte in regola per fare bene. Il SoC Kirin 960 è una garanzia, ma anche le restanti specifiche tecniche sembrano delineare un device pronto per il salto di qualità. Magari non ci saranno proprio tutte le caratteristiche dei top di gamma più costosi, ma resta il fatto che se il prezzo dovesse essere allettante Honor 9 potrebbe ritagliarsi il suo spazio nella fascia alta del mercato.

Altri contenuti per Huawei Honor V9