Huawei P10 e P10 Plus: parte la caccia a Samsung Galaxy S8 e ad iPhone 8 Anteprima

Al Mobile World Congress di Barcellona Huawei presenterà il suo nuovo top di gamma, che i rumor descrivono come uno smartphone molto interessante.

anteprima Huawei P10 e P10 Plus: parte la caccia a Samsung Galaxy S8 e ad iPhone 8
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Dopo LG G5, parliamo di un altro dei pezzi da novanta che farà il suo esordio al Mobile World Congress, che si terrà il prossimo mese a Barcellona. Si tratta di Huawei P10, uno smartphone fondamentale per il gruppo cinese. Fondamentale non perché l'azienda versi in brutte acque, ma perché l'obbiettivo di raggiungere Apple sarebbe altrimenti impossibile. Richard Yu, CEO della divisione Consumer di Huawei, è tornato più volte sull'argomento, puntando anche più in alto: "Nel 2018 superiamo Apple, in 5 anni Samsung". Parole importanti quelle di Yu, che non pone limiti alla crescita di Huawei nel medio periodo. Dopo il successo del P9, che ha venduto nel 2010 oltre 10 milioni di pezzi, non sarà facile ripetersi per il suo successore, ma Huawei potrà contare su un P10 più in forma che mai, che dovrebbe guadagnare anche un display curvo, almeno nella variante Plus.

Due varianti per domarli tutti

Lo scorso anno Huawei ha portato due varianti di P9 sul mercato, quella standard e quella Plus. Non sappiamo se quest'anno si continuerà con questa nomenclatura, ma l'arrivo di due modelli sembra altamente probabile. Partiamo dal P10 standard, che dovrebbe presentare un display rinnovato, praticamente privo di cornici. La risoluzione è ancora ignota, ma speriamo che anche la variante standard possa contare su un nuovo pannello QHD, invece del Full HD utilizzato attualmente. L'impatto della maggiore risoluzione varia in base alla diagonale scelta: se Huawei punterà ancora su un pannello da 5.2" le differenze saranno minime, se invece la dimensione salirà a 5.5" allora la maggiore definizione potrebbe iniziare a farsi sentire. Un display QHD, anche se non porterebbe grandi miglioramenti visivi, appare oggi fondamentale per competere alla pari con Samsung, che la utilizza ormai da diversi anni. Sotto al cofano sembra certa la presenza di un Kirin 960, l'ottimo processore introdotto solo pochi mesi fa su Mate 9, capace di fornire eccellenti prestazioni (per un approfondimento potete leggere il nostro articolo dedicato). La RAM dovrebbe essere di 6 GB, con 32-64 GB di memoria interna. Novità sono attese anche dalle fotocamere, con la partnership con Leica che sarà certamente rinnovata. Se su P9 sono stati utilizzati due sensori da 12 Megapixel, uno RGB l'altro in bianco e nero, su Mate 9 si è passati a un sensore da 20 Megapixel in bianco e nero, mantenendo invece inalterato quello RGB.

Questa volta, considerata certa la presenza della doppia fotocamera, non ci aspettiamo un ulteriore aumento nella dimensione dei sensori, quanto più un miglioramento delle specifiche che porti alla riduzione del gap che separa Huawei da Samsung ed Apple nelle foto in scarse condizioni di luminosità. In questo modo si andrebbe a formare un comparto fotografico di livello assoluto. Novità dovrebbero arrivare anche dal sensore di impronte digitali, che potrebbe essere posizionato frontalmente e utilizzare la tecnologia a ultrasuoni per il rilevamento, che funziona in tutte le condizioni di utilizzo, anche attraverso il vetro del display e con le dita bagnate. La variante Plus sarà molto simile a quella standard a livello hardware, anche se Huawei potrebbe puntare ancora più in alto con questo modello utilizzando un display dual edge, simile a quello del Galaxy S7, ma con in più un sensore per il rilevamento della pressione, in stile 3D Touch di Apple.

Huawei P10 Dopo l’ottimo successo ottenuto con il P9, Huawei vuole spingere ancora più in alto i suoi obbiettivi per il 2017. Il terzo posto nella classifica dei più importanti produttori di smartphone non gli basta, ma per insidiare Apple il prossimo anno serviranno prodotti dal forte appeal nel pubblico, insieme anche a device meno costosi, che possano far crescere ancora di più i numeri della casa cinese. Le aspettative sul P10 sono elevate e i primi rumor mostrano un dispositivo decisamente interessante, anche se speriamo che il prezzo non salga ancora e rimanga simile a quello del P9. In questo modo, Huawei potrebbe bissare il successo ottenuto con il suo attuale top di gamma, e continuando di questo passo raggiungere Apple non sembra più essere un obbiettivo impossibile.