Anteprima Huawei P8 Max e P8 Lite

L'evento di presentazione londinese non è servito solo a mostrare al mondo il nuovo Huawei P8, ma anche un phablet (meglio dire tablet) da 6.8" e una variante meno performante, la P8 Lite.

anteprima Huawei P8 Max e P8 Lite
Articolo a cura di

Con la presentazione a Londra dello smartphone P8, Huawei ha lanciato la sfida ai colossi della telefonia mobile, Samsung ed Apple, direttamente su uno dei loro mercati più remunerativi, quello occidentale. Il terminale, un vero e proprio top di gamma dalle caratteristiche tecniche ed estetiche di spessore, è stato affiancato durante il keynote da una versione Max, un mini tablet da 6.8 pollici dedicato ad un'utenza di tipo business. Tuttavia Huawei non si è fermata a questi due prodotti. Pur non mostrandolo sul palco di Londra, la compagnia cinese ha ufficializzato tramite comunicato stampa il P8 Lite che, come suggerisce il nome, è una versione mid-range del flagship P8, quello che altre compagnie hanno etichettato come "mini".

Huawei P8 Max

Come con il P8, anche nel caso del P8 Max i dirigenti asiatici hanno chiamato più volte in causa i prodotti della concorrenza durante la presentazione (iPhone 6 Plus e Galaxy Note 4), evidenziandone le pecche nei confronti del proprio prodotto. Il grosso phablet Huawei dispone di uno schermo da 6.8 pollici Full HD (1920 x 1080 pixel, 326ppi) che consente all'utente di usufruire di feature quali la modalità landscape della Home e lo Split Windows per eseguire contemporaneamente più attività con diverse applicazioni aperte. Il rapporto scocca anteriore/pannello è molto alto e raggiunge l'83% dello spazio disponibile. In pratica il phablet presenta bordi sottilissimi e ciò contribuisce, seppur di poco, a ridurre le dimensioni generali del terminale. Nonostante queste ultime siano notevolmente maggiori rispetto al P8, le specifiche tecniche rimangono quasi le stesse. A cambiare è il chip octa-core a 64 bit Kirin 930 (4 core Cortex-A53e che operano a 2.2GHz e 4 core Cortex-A53 a 1.5GHz), sostituito dalla variante 935, leggermente più potente. Rimangono i 3GB di RAM, memoria interna da 16 o 64 GB, fotocamera posteriore da 13 megapixel dotata di stabilizzatore ottico d'immagine, autofocus e flash LED (mancano informazioni sulla presenza, o meno, del sensore a 4 colori RGBW), e anteriore da 8 megapixel, ideale per selfie e groufie. Huawei P8 Max supporta le reti LTE Cat 6 fino a 300 mb/s e può gestire due Sim e uno slot microSD.

La batteria, naturalmente, offre prestazioni migliori rispetto al P8, grazie alla potenza da 4360 mAh (annunciati almeno due giorni di autonomia e 15 ore continue di riproduzione video). Lo stile è identico a quanto visto con il P8, con un case in alluminio spesso solo 6.8 millimetri che rende il P8 Max uno dei phablet più sottili in circolazione. Grazie ad una particolare lavorazione multistrato di questo chassis in alluminio, Huawei è riuscita a limitare il riscaldamento eccessivo del chipset, che risulta più fresco di oltre 5 gradi rispetto a quelli della concorrenza. Ottime le qualità audio grazie alla presenza di un altoparlante da 1W.
A livello software a bordo troviamo il sistema operativo Android 5.0 personalizzato con EMUI 3.1 e diverse feature legate, principalmente, al comparto fotografico e a funzioni specifiche per l'ampio display. L'Huawei P8 Max sarà commercializzato in 30 paesi diversi un mese dopo l'inizio della vendita del P8 (che avverrà a maggio 2015), nelle colorazioni oro, grigia e champagne a 549 euro nella versione da 32GB e 649 euro in quella da 64GB.

Huawei P8 Lite

Discorso simile, ma al ribasso, per quel che riguarda le specifiche tecniche dell'Huawei P8 Lite. Lo smartphone compatto del colosso asiatico punta a lottare sul mercato con terminali di fascia media di buona qualità, come, ad esempio, il Motorola Moto G. Il P8 Lite eredita il design dal modello base, presentando ovviamente un corpo più piccolo, ma più spesso: 143 x 70.6 x 7.6 millimetri le dimensioni generali, per un peso di 131 grammi. Il display IPS da 5 pollici è dotato di una risoluzione pari a 1280 x 720 pixel, mentre il processore è, nuovamente, una soluzione proprietaria, il Kirin 620, un octa-core a 64 bit con Cortex-A53 a 1.2 GHz, coadiuvato da 2 GB di RAM e storage interno da 16GB, espandibile tramite slot per microSD (fino a 128GB). In quest'ultimo slot è possibile, indifferentemente, inserire una microSD o una scheda SIM da affiancare a quella principale, un'ottima soluzione per risparmiare spazio e rendere il dispositivo più compatto.
Completano il quadro la fotocamera posteriore da 13 megapixel (con dual-LED Flash e autofocus, ma non stabilizzatore ottico d'immagine e nuovo sensore a 4 colori RGBW, punto di forza della camera del P8) e anteriore da 5 megapixel, una batteria da 2200 mAh e la connettività LTE. Presente anche qui il sistema operativo Android 5.0 Lollipop con interfaccia EMUI 3.1. Scarse le notizie riguardo al prezzo di vendita, che dovrebbe aggirarsi intorno ai 270 euro, mentre la disponibilità sul mercato (l'Italia dovrebbe essere esclusa, almeno in un primo momento) è prevista per il mese di maggio, in contemporanea al lancio del P8.

Altri contenuti per huawei P8 Max