Anteprima Kindle Fire HDX: i nuovi modelli

Tutto ciò che c'è da sapere sui nuovi Kindle Fire HDX 7 ed HDX 8.9.

anteprima Kindle Fire HDX: i nuovi modelli
Articolo a cura di
Andrea Cervone Redattore Tech

Il mercato dei tablet è in continua evoluzione e Apple, dal 2010 leader nel settore, sta progressivamente cedendo alcune quote di mercato all'eterna rivale Google. In questo scenario, Amazon ha trovato una sua collocazione nel mercato grazie alla serie Kindle, prodotti che nascono come lettori di libri digitali ma che, grazie al modello Fire, sono entrati nelle case di molti appassionati di lettura e non solo come dei veri e propri tablet tuttofare.
La sfida quest'anno si sta per ripetere, con Google che ha recentemente annunciato il nuovo Nexus 7 e con Apple che si prepara a svelare l'iPad mini 2 e l'iPad "standard" di quinta generazione. Amazon, dalla sua, ha recentemente presentato i nuovi Kindle Fire HDX da 7 e da 8,9 pollici con sistema operativo proprietario Fire OS.
Per quanto riguarda il Kindle Fire HDX 7, le migliorie rispetto al modello di precedente generazione si ritrovano nello schermo ad alta risoluzione (1.920 x 1.200 pixel con 323ppi) che sfida il pannello HD del Nexus 7 di Google, nel processore quad-core Snapdragon 800 di ultima generazione con 2 GB di RAM e da una nuova GPU che dovrebbe fornire prestazioni grafiche elevate e mai viste, fino ad oggi, su un Kindle di Amazon. La fotocamera del nuovo Kindle Fire HDX 7 è da 5 Megapixel con lente f/2,2. Il nuovo Fire HDX 7 offre anche una rinnovata esperienza di ascolto - migliorata dall'audio Dolby stereo - e il supporto opzionale alla tecnologia 4G, per navigare a tutta velocità anche fuori casa.
Parlando di autonomia, Jeff Bezos, CEO di Amazon, ha dichiarato che il nuovo Kindle HDX 7 avrà un'autonomia di ben 17 ore in lettura, che scendono a 11 se si utilizza il tablet per eseguire operazioni differenti (come navigazione in Internet, invio di mail, ecc). Per quanto riguarda i prezzi, il nuovo Kindle HDX 7 sarà disponibile - per ora solo negli Stati Uniti, dal 18 ottobre - a partire da 229 dollari.

Kindle Fire HDX 8,9: un fratello maggiore con lo stesso processore del minore

Passando al modello più grande: Kindle Fire HDX 8,9 monta lo stesso processore del fratello minore, ossia un quad-core Snapdragon 800 da 2,2 GHz e con 2 GB di RAM. Oltre alle dimensioni, che passano da 7 a 8,9 pollici in diagonale, lo schermo del nuovo Kindle HDX 8,9 è stato migliorato e offre una risoluzione decisamente più alta (2560x1600 pixel). Anche in questo caso, a bordo troviamo Fire OS 3 "Mojito" che porta sul Fire HDX 8,9 le stesse aggiunte che troviamo su HDX 7, incluso il tasto "Mayday". Rispetto al modello da 7 pollici, il nuovo Kindle Fire HDX 8,9 migliora anche la fotocamera, la quale passa dai 5 Megapixel del modello tascabile ad 8 Megapixel, mantenendo l'apertura ad f/2,2. Anche in questo dispositivo troviamo il supporto al Dolby stereo, per una migliore qualità sonora, e un modulo 4G opzionale per la navigazione outdoor ad alta velocità. Parlando di autonomia, Fire HDX 8,9 riuscirà a restare acceso per 11 ore, che passano a 17 quando si usa il tablet solo per leggere (stessa autonomia di HDX 7). Il Kindle Fire HDX 8,9 sarà disponibile negli Stati Uniti a partire dal 18 ottobre e costerà 379 dollari, 150 in più rispetto al modello più piccolo.
Al momento Amazon non ha comunicato una data di lancio dei nuovi Kindle Fire per l'Italia o, più in generale, per l'Europa. Ignoti anche i prezzi di lancio dei due dispositivi, anche se da Amazon non ci si aspetta una differenza importante (ovviamente sfavorevole) rispetto ai prezzi USA.

Fire Os e Mayday

Come di consueto Amazon sceglie di puntare molto sul software: per quanto riguarda quello operativo, i nuovi Kindle Fire montano una versione modificata di Android, denominata Fire OS 3 "Mojito", che rappresenta l'ultima versione della piattaforma pensata dalla stessa Amazon per offrire una migliore integrazione tra sistema, applicazioni e servizi per l'utente. Come principale novità in termini di funzioni, Fire OS 3 aggiunge il tasto "Mayday" pensato per l'utente in panne che ha necessità di richiedere assistenza diretta in qualsiasi momento della giornata. Premendo questo pulsante, apparirà in video un tecnico che ascolterà ed eventualmente risolverà le problematiche segnalate dall'utilizzatore. In caso di necessità, il tecnico potrà anche prendere controllo del tablet a distanza ed operare al posto del proprietario per superare le difficoltà segnalate. Una funzione interessante, ma probabilmente riservata alla sola utenza americana.
Altre interessanti aggiunte di Fire OS 3 riguardano la funzione "Quiet time" - una sorta di "non disturbare" virtuale - che permette di nascondere qualsiasi tipo di notifica durante l'uso o lo standby del Kindle, l'integrazione con Goodreads per gli amanti della lettura "social", Prime Instant Video per scaricare e aggiornare le app, X-Ray for Music per per leggere il testo del brano in riproduzione e per riconoscere le colonne sonore di film e serie TV, e Miracast, per portare il contenuto dei Kindle sulla TV in pieno stile AirPlay di Apple. Per quanto riguarda l'interfaccia grafica, Amazon dice addio alle grandi icone presenti sulle precedenti versioni di Fire OS in funzione di una visualizzazione a griglia.

Amazon Kindle Fire I nuovi Kindle Fire HDX sono pronti a fare il loro ingresso in un mercato, quello dei tablet, che sta conoscendo in questi ultimi mesi una competizione sempre più accesa. Amazon è riuscita a ritagliarsi il suo spazio nel settore grazie a dei prodotti a dimensione utente, semplici da usare e soprattutto longevi. Aiutano anche il prezzo e l'ottima integrazione con i servizi online di Amazon. Forse qualche pecca la si può ancora individuare nel software, molto più acerbo rispetto ad Android e iOS, che può tuttavia migliorare in futuro, supportato da un hardware di ottima qualità. A questo punto nel 2013/2014 due competitor su tre sono scesi in campo: si attende solo la mossa di Apple che con i nuovi iPad mini e "standard" dovrà cercare di resistere alla concorrenza, oggi più agguerrita che mai.