Anteprima Klipsch RP-280FA

Ecco i primi diffusori compatibili con lo standard Dolby Atmos.

anteprima Klipsch RP-280FA
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Fino a questo momento, l’uscita di un nuovo formato audio non preoccupava più di tanto gli amanti dell’home cinema. Bastava infatti sostituire il sintoamplificatore, mantenendo le proprie casse, per poter godere appieno della nuova esperienza. Qualche mese fa ci siamo però occupati del nuovo formato Dolby Atmos, che promette di aumentare molto la spazialità del suono, grazie all’utilizzo di molti più diffusori, collocati anche sul soffitto delle stanza in cui è montato l’impianto. Ovviamente, una soluzione di questo tipo non è certo per tutti, ecco perché al recente CES di Las Vegas Klipsch, marchio molto noto nel settore dei diffusori, ha portato le RP-280F, realizzate per soddisfare le specifiche del nuovo formato.

Dolby Atmos.

Prima di descrivere le nuove casse, facciamo un passo indietro e ripercorriamo brevemente le peculiarità del Dolby Atmos. Fino ad ora, siamo stati abituati ai sistemi audio con un numero ridotto di canali, presenti sia nelle nostre case sia nei cinema. Il nuovo sistema Dolby Atmos supporta invece fino a 128 canali audio, riproducendo i suoni anche dall'alto: ad esempio, nelle scene con elicotteri si potrà sentirne il rumore provenire dal soffitto oppure nel caso di temporali si potranno sentire i tuoni espandersi per tutto l'ambiente.
In una sala cinematografica che supporta questa codifica audio, ci possono essere fino a 64 speaker indipendenti, collocati tutti intorno al pubblico, avvolgendo al meglio tutto l'ambiente. Nel caso di utilizzo casalingo, 64 diffusori sarebbero troppi perciò il sistema prevede l'installazione di almeno 7.1 casse, che possono arrivare a 11 più due subwoofer.
Ciò che contraddistingue questa configurazione audio è il fatto che l'attenzione viene posta anche sull'espansione sonora in senso verticale, assolutamente impossibile per gli attuali sistemi senza compromessi in termini di qualità.

Klipsch RP-280F

Il numero di speaker per godere della migliore immersione sonora è destinato a salire dunque, anche in casa. Ma non tutti gli utenti hanno la possibilità di creare una configurazione che comprenda la collocazione di speaker sul soffitto, così Klipsch ha ideato le nuove casse acustiche RP-280F. Il brand ha scelto il celebre CES tenutosi qualche settimana fa a Las Vegas per presentare questa nuovissima linea di altoparlanti che eliminano la necessità di avere dei diffusori sul soffitto.
I nuovi Klipsch RP-280FA si presentano come delle colonne, caratterizzate dal design che rende riconoscibile questo brand, con il corpo nero e gli speaker color rame; sulla parte superiore della cassa è stato posto un ulteriore altoparlante, che ha il compito di ricreare un canale posto sul soffitto, sfruttando la riflessione del suono, il tutto grazie alla sua inclinazione, che è di 15 gradi verso l'ascoltatore. Grazie a questi diffusori l'utente potrà evitare di installare due canali frontali e due sul soffitto, risparmiando perciò denaro e spazio, senza rinunciare al coinvolgimento dato da un suono avvolgente e ricco di sfaccettature.
La soluzione proposta da Klipsch sembra davvero molto interessante e grazie a questi speaker chi vorrà potrà avere il piacere dell'esperienza data da Dolby Atmos senza dover rivoluzionare il proprio spazio abitativo, provando, comodamente a casa propria, sensazioni che solo le sale cinematografiche ricche di diffusori audio possono regalare. Non è però detto che questa soluzione riesca davvero a simulare i canali a soffitto in modo appropriato ed appagante, ma questo verrà decretato solamente dopo aver testato le prestazioni del prodotto.
La casa produttrice deve ancora rilasciare le informazioni riguardanti l'inizio della distribuzione, il prezzo di lancio e le specifiche di questi speaker, per questo motivo dovremo attendere i prossimi mesi per scoprire se questo prodotto riuscirà o meno a svolgere in modo soddisfacente il compito stabilito.