Anteprima Kobo Aura H2O

Il primo eBook reader waterproof è arrivato in Italia.

anteprima Kobo Aura H2O
Articolo a cura di

Negli ultimi anni il mercato dei libri si è andato via via affievolendo a favore degli ebook, che complici i prezzi ed una maggiore disponibilità, stanno lentamente prendendo il posto dei testi fisici. Il discorso non riguarda però l'Italia, un paese in cui le vendite di ebook sono nettamente inferiori rispetto a quelle degli altri mercati: secondo l'ultimo rapporto diffuso dall'ISTAT, gli ebook rappresentano nel Bel Paese solo l'8,3% dei titoli in commercio. Gli italiani quindi preferiscono ancora i formati tradizionali per ora, anche se la crescita nel settore dei libri digitali lascia ben sperare per il futuro.
Il tutto influisce in maniera (negativa) anche sul mercato degli ebook reader, che essendo ancora giovane non ha un marchio dominante rispetto agli altri. Secondo le ultime statistiche, però, i dispositivi targati Kobo detengono il 60% del mercato italiano, davanti ad Amazon, merito probabilmente della partnership con Mondadori.
In occasione dell'IFA di Berlino, Kobo ha mostrato il nuovo Aura H2O che, come si può intuire dal nome, fa della resistenza all'acqua il suo punto forte.
Come andremo a vedere nei paragrafi successivi, si tratta di un dispositivo di fascia alta, con una scheda tecnica di prim'ordine e specifiche hardware molto interessanti.

Design & Schermo

Come la maggior parte dei dispositivi targati Kobo, anche l'Aura H2O ha una scocca molto solida, realizzata in materiale plastico. Il rivestimento posteriore è asimmetrico, ed assicura una presa più sicura e solida. Rispetto al principale concorrente, il Kindle PaperWhite, l'Aura H2O è leggermente più pesante (233 grammi spalmati su una superficie di 179 x 129 x 9.7 mm), ma questo incremento non danneggerà le sessioni di lettura lunghe. Lo schermo, da 6,8 pollici con risoluzione di 1430x1080 pixel e densità di 265ppi, possiede una definizione tale da non stancare la vista, ed è circondato da cornici che permetteranno ai possessori di appoggiare le dita sulla scocca frontale senza toccare il display. Come gli altri dispositivi della gamma, anche l'Aura H2O include la tecnologia ComfortLight, che grazie ad una distribuzione uniforme della luce migliora il comfort visivo e garantisce un'esperienza simile a quella dei libri cartacei.
Questa diversa gestione si traduce anche in un consumo energetico inferiore rispetto agli schermi LED: con trenta minuti di lettura al giorno e il WiFi spento, la batteria è in grado di durare fino a 2 mesi senza richiedere alcuna ricarica.
Le porte inferiori sono ricoperte dalle protezioni che assicureranno una buona resistenza quando il dispositivo sarà a contatto con liquidi o la polvere. Il tasto per l'accensione, lo sblocco ed il blocco del reader invece è stato montato in alto a destra.
E' doveroso sottolineare che il dispositivo ha ottenuto la certificazione IP67, quindi potrà essere immerso fino a 30 minuti in un metro d'acqua, ovviamente con la copertura USB chiusa, senza subire alcun danno. Questo vuol dire che sarà possibile leggere comodamente libri quando si è in piscina.

Esperienza di lettura & Hardware

Sotto la scocca troviamo un processore Freescale da 1 Ghz accompagnato da 512 megabyte di RAM, mentre la memoria interna, espandibile tramite microSD fino ad un massimo di 32 gigabyte, è di 4 gigabyte. Nei video promozionali e negli hands on emersi sul web non si nota alcun rallentamento in fase di lettura: lo scorrimento delle pagine appare veloce e senza alcuno scatto, tanto che al momento il Kobo H2O può essere considerato tra i migliori ebook reader in commercio, in grado di riprodurre in maniera fedele l'esperienza cartacea.
Il Kobo Aura H2o dispone di circa dieci tipi diversi di carattere, i quali secondo il produttore “sono stati perfezionati pixel per pixel in quanto il nostro obiettivo è portare sullo schermo un testo più nitido e chiaro possibile”. I possessori in fase di lettura potranno anche modificarne le dimensioni, il peso e la nitidezza a seconda delle esigenze personali.

L'ebook reader integra anche un dizionario interno e delle funzioni che consentono di inserire note e segnalibri nel testo. Collegando il Kobo al proprio account Facebook sarà anche possibile condividere le citazioni sul social network di Mark Zuckerberg. Il software supporta file ePub, ePub3, PDF, Mobi, JPEG, GIF, PNG, BMP, TTIF, TXT, HTML, XHTML, RTF, CBZ e CBR. Quindi si tratta di un dispositivo molto versatile, che va incontro anche agli appassionati di fumetti, che potranno utilizzarlo per leggere manga e comics in mobilità.
Il punto forte dei dispositivi Kobo è senza ombra di dubbio il negozio interno, in cui è possibile acquistare oltre quattro milioni di testi tra fumetti, libri e contenuti per bambini, in grado di soddisfare le esigenze ed i gusti di tutti.
Il comparto software è completato dalle applicazioni Kobo per Mac, PC, iOS, Android, BlackBerry e Windows 8, che sincronizzeranno in automatico i testi acquistati: in questo modo sarà possibile continuare le letture su tutti i dispositivi supportati, oltre al Kobo.

Kobo Aura H2O Il Kobo Aura H2o è senza dubbio un ebook reader molto interessante. L'impermeabilità è un plus non da poco, come anche lo schermo, la cui risoluzione consente una definizione superiore rispetto a quella offerta dal Kindle PaperWhite. Questo Kobo quindi si candida ad essere uno dei dispositivi di punta per questo 2014 nel segmento degli eBook reader. L'ottima tecnologia d'illuminazione e la nitidezza dei caratteri avranno un ruolo fondamentale al momento dell'acquisto da parte di tutti gli appassionati di lettura. Purtroppo, 179€ per un eBook reader sono un po' superiori alla media, ma la scheda tecnica migliore di quella dei diretti concorrenti non ha consentito ampi margini di manovra.