Anteprima Lenovo P70

Lenovo punta sull'autonomia nel nuovo P70, grazie alla presenza di una batteria da ben 4000 mAh.

anteprima Lenovo P70
Articolo a cura di

Chiunque può dire di aver imprecato verso il proprio smartphone quando, nel momento del bisogno, ci ha miseramente abbandonato, privo di energia; nonostante il progresso tecnologico, le case produttrici continuano a concentrarsi sulle prestazioni, sulla grafica, sul design, tralasciando spesso uno degli ambiti più importanti in un dispositivo portatile: l'autonomia. Fortunatamente, qualcuno ha risposto all'appello di una vastissima fetta di utenza che lamentava la scarsità nell'autonomia della maggior parte dei device in commercio; da pochissimo infatti Lenovo ha presentato ufficialmente il suo nuovo smartphone P70, che fa della propria autonomia il suo punto di forza.
Inizialmente si pensava che il device fosse destinato al solo mercato cinese, ma da poco è apparso su uno store online ucraino, il che fa presumere che giungerà anche sul suolo europeo (o almeno nell'Est Europa); le caratteristiche tecniche riportate su tale sito però differiscono da quelle del dispositivo destinato alla Cina, infatti la scheda tecnica mostra componenti leggermente più performanti. Ciò ovviamente ha avuto ripercussioni sul prezzo, che per gli acquirenti orientali sarà di circa 224 dollari (sui 200 euro), mentre per la versione est-europea dovrebbe essere di circa 300 dollari (corrispondenti a circa 265 euro).

Caratteristiche tecniche

La versione ucraina dello smartphone si distingue da quella asiatica per il processore, la memoria RAM e lo storage interno. Abbiamo infatti un Soc MediaTek MT6752 octa-core da 1.7 GHz con architettura a 64 bit, 2 GB di memoria RAM e 16 GB destinati allo storage interno, espandibile; il modello proposto per il mercato cinese propone invece un processore quad core Mediatek MT6732 a 64-bit, 1 GB di memoria RAM e 8GB di spazio per l'archiviazione interna.
Il resto della scheda tecnica rimane comune ai due dispositivi, comprendendo un display da 5 pollici dotato di risoluzione HD, una fotocamera posteriore da 13 megapixel e una frontale da 5 megapixel; in entrambe le varianti è presente una fantastica batteria da ben 4000 mAh, che distingue questo terminale dalla massa. Le dimensioni di Lenovo P70 non sono particolarmente contenute, infatti esse sono pari a 142 x 71,8 millimetri con uno spessore di 8,9 millimetri, forse a causa della batteria maggiorata.
Il profilo dello smartphone è cromato, mentre la scocca posteriore è stata realizzata in plastica, con una finitura in similpelle. Il sistema operativo su cui si basa il prodotto è Android 4.4.4 KitKat.

UN'AUTONOMIA DAVVERO ELEVATA

La caratteristica che più ha colpito il pubblico è stata senz'altro l'autonomia di questo smartphone; Lenovo assicura infatti che il device sarà in grado di riamnere in stand-by per 46 giorni con una sola carica. Queste cifre riguardano però solamente il modello venduto in Cina, infatti la versione europea, avendo caratteristiche tecniche più elevate, potrà godere di un'autonomia minore, limitata a 34 giorni in stand-by.

Tutto questo è reso possibile non solo dalla presenza di una batteria da 4000 mAh, ma anche grazie ad alcune accortezze che fanno la differenza: Lenovo ha inserito alcune funzioni che mirano al risparmio energetico, ad esempio ogni volta che si blocca il device, questo chiude tutte le applicazioni in background, in modo da limitare lo spreco di energia, anche se questo compromette il loro funzionamento. Insomma, pare che sia stato creato un perfetto connubio tra hardware e software, in grado di garantire un'ottima efficienza a livello energetico.

Lenovo P70 Lenovo sembra aver risposto a tutta l'utenza che lamentava l'assenza sul mercato di smartphone dotati di un'autonomia sopra la media, che non obblighi l'utente a portare sempre con sé il caricabatterie per paura di restare a secco. In questo senso, il brand sembra aver svolto un ottimo lavoro, riuscendo a proporre un device davvero interessante. Per questo motivo, il P70, pur non essendo un top di gamma, può essere un'eccellente opzione per coloro che trascorrono molto tempo fuori casa, lontano dalla possibilità di ricaricare la batteria del proprio dispositivo. Ovviamente la risoluzione del display non è tra le migliori, così come il processore, ma anche questi elementi rappresentano una scelta mirata al risparmio energetico. Sono proprio queste scelte a rendere il device così particolare, facendolo distinguere dalla massa.