Anteprima Materiel.net Steam Machine

La Steam Machine prodotta dai francesi di Materiel.net è una soluzione equilibrata ed elegante, merito delle linee Fractal Design. I punti deboli sono pochi, ma purtroppo il prezzo primeggia fra questi.

anteprima Materiel.net Steam Machine
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

Materiel.net è un negozio con varie sedi sparse un po' in tutta la Francia, e si occupa della vendita di elettronica in generale. Non solo computer quindi, ma nonostante ciò sembra che abbia un po' d'esperienza alle spalle a riguardo. Per tale ragione, questo shop francese ha deciso di osare ed unirsi a tutte le altre 15 Steam Machine presentate, notificando al pubblico la sua versione già nel lontano CES 2014. Questa macchina prende in prestito un aggraziato case della nota Fractal Design, atto a contenere l'hardware che l'azienda procurerà ed installerà per conto dell'utente. Parlando proprio di hardware, c'è da sottolineare che di questa console, pur essendo dotata di una singola configurazione, si conoscono sostanzialmente tutti i componenti interni che andranno a comporre il mosaico. Con tutta probabilità è la prima Steam Machine, sino ad ora, di cui sappiamo per filo e per segno cosa troveremo all'interno. E lo gradiamo, perché ci siamo già fatti una prima impressione piuttosto consapevole sulle potenzilità della macchina.

Fractal Design all'esterno...

Tutta la sezione estetica della macchina è affidata all'esperienza e competenza di Fractal Design, precisamente del suo Node 304. Essenziale è l'aggettivo che più si addice a questo case: il design è pulito ma elegante, grazie al frontale in alluminio spazzolato senza sbavature. Tutto il resto del case è purtroppo in plastica nera, ma non per questo di bassa qualità. Le dimensioni sono quelle di un classico mini-ITX, in quanto è alto 21cm, largo 25cm e profondo 37cm. Il pannello in alluminio è removibile e permette di dare un'occhiata alle due ventole da 92mm marchiate sempre Fractal Design, modello R2 Silent. Un'altra identica è invece posta sul retro in estrazione. Le tre ventole sono gestite contemporaneamente da un fan controller già integrato nel case, il che è assolutamente positivo se pensiamo che difficilmente riusciremo a gestire le ventole manualmente da SteamOS.
La ventilazione si associa al design del cabinet: è anch'essa da considerarsi minimale, con una presa d'aria piuttosto piccola sulla destra, in corrispondenza dell'alimentatore, ed una seconda più grossa sul lato sinistro, che si occupa di portare aria fresca alla scheda video. Anche il fondo presenta una griglia per lasciare libera la ventola dell'alimentatore, ma l'altezza di questo case dal suolo non è elevata, e presumibilmente le feritoia risulterà di fatto ostruita. Il cabinet offre una buona modularità e dovrebbe rendere agevole l'eventuale sostituzione dell'hardware.
La parte frontale, in alluminio spazzolato, comprende il logo della Fractal Design ed un led di colore blu che funge sia da indicatore di accensione, sia da led di stato per l'hard disk. La macchina si accende di lato, ed insieme al tasto di avvio ci sono due porte USB 3.0 e gli oramai frequentissimi ingressi jack per cuffie e microfono.
Sulla zona posteriore, il sistema offre altre quattro porte USB 3.0, due ingressi USB 2.0, input PS/2, cinque ingressi jack da 3,5 mm per il supporto del surround 5.1, input per cavo ottico S/PDIF, porta LAN, DVI, HDMI e DisplayPort per la connessione alla GPU integrata. Conoscendo però la scheda video dedicata, invece, sappiamo che quest'ultima fornirà ulteriori input per il collegamento ad un monitor, i quali sono una DVI e una HDMI, più altri tre ingressi per cavi DisplayPort.
Le antenne Wi-Fi ac sono esterne e si avvitano alle relative filettature nella zona retrostante del cabinet.

... NVIDIA e Intel all'interno

Come abbiamo detto poco fa, la configurazione hardware di questa Steam Machine è unica e non modificabile. Essa comprende un processore Intel Haswell, il Core i5-4460 con 4 core a 3,20GHz, e memoria RAM pari ad 8GB grazie a dei moduli DDR3 con frequenza di 1600MHz forniti da G.Skill. La grafica dedicata è consegnata ad una classica NVIDIA GeForce GTX 960 equipaggiata con 2GB di memoria GDDR5, che alloggia su una motherboard mini-ITX, modello MSI H97i AC con supporto al Bluetooth 4.0. L'hard disk è un Seagate da 1TB, e l'alimentatore è un buon Be Quiet! System Power 7 da 450W, certificato 80+ Silver. Dando uno sguardo ad alcuni dati presenti sul sito ufficiale di Materiel.net, possiamo comprendere che questo sistema ha un consumo di picco pari a 243W.

Materiel.net Steam Machines La Steam Machine di Materiel.net ci è sembrata in conclusione curata e ben bilanciata. Le linee sono semplici ma eleganti, merito del cabinet targato Fractal Design. L’aerazione interna dovrebbe essere buona per le necessità basilari e lo spazio occupato non è tanto, così come il peso che senza dubbio sarà moderato. L’hardware è tutto sommato buono per giocare in FullHD a una buona gamma di titoli, e le antenne Wi-Fi esterne sono un piacevole supplemento. Peccato per l’unica configurazione disponibile. La più grande nota negativa è però il prezzo, soprattutto in relazione ai componenti installati: questo sistema è prenotabile a 799,99€ sul sito ufficiale, con arrivo a novembre 2015. Se solo fosse stato più conveniente...