Meizu M5 Note e Meizu Band ufficiali: caratteristiche tecniche e prezzi Anteprima

Meizu lancia in Cina il nuovo M5 Note, uno smartphone dall'ottimo rapporto qualità-prezzo, e Meizu Band, un fitness tracker dal costo molto contenuto.

anteprima Meizu M5 Note e Meizu Band ufficiali: caratteristiche tecniche e prezzi
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

L'industria tecnologica cinese è una delle più avanzate al mondo, almeno a livello produttivo. Nonostante questo, la tradizione è ancora molto importante per chi lavora in questo settore. Così, dopo Meizu M3 Note, best seller della compagnia asiatica, oggi è stato presentato il suo successore, il Meizu M5 Note. Niente M4 Note quindi? La scelta non è stata fatta per sottolineare un forte incremento delle specifiche tecniche, che in realtà non vengono modificate più di tanto rispetto al vecchio modello, ma per pure questioni scaramantiche: il numero 4 in molte regioni dell'Asia porta sfortuna. Chiarito questo aspetto folcloristico, meglio passare alla descrizione del terminale, che è stato presentato insieme alla nuova Meizu Band.

Un nuovo successo per Meizu?

Meizu M3 Note ha avuto un ottimo riscontro di pubblico in tutto il mondo, complici le buone specifiche tecniche e il prezzo d'acquisto contenuto. Con la nuova versione la casa cinese ha migliorato leggermente l'hardware, anche se non lo ha rivoluzionato, e ha mantenuto praticamente invariato il design. Di fatto, sembra di trovarsi di fronte a un aggiornamento minore piuttosto che a un nuovo modello. Le caratteristiche tecniche e costruttive rimangono comunque molto interessanti, soprattutto considerata la fascia di prezzo in cui sarà venduto il prodotto. Il costo del nuovo smartphone parte da 121€ in Cina, per arrivare, nella variante più attrezzata, a circa 201€. Sul mercato arriveranno tre modelli, anche se non è chiaro quale di questi sarà disponibile in Italia attraverso lo store ufficiale Meizu. Le differenze tra questi riguardano solo le memorie, con la variante base dotata di 3 GB di RAM e 16 GB di memoria interna, al prezzo di 121€, quella intermedia con 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna a 137€ e il top di gamma con 4 GB di RAM e 64 GB di storage a poco più di 200€. Purtroppo, la piattaforma hardware è rimasta la stessa del precedente modello, con un SoC Mediatek Helio P10 e GPU Mali-T860 a muovere il sistema operativo Android 6.0.1 con interfaccia Flyme 6. Il display offre un vetro 2.5D, mentre la risoluzione è di 1920x1080 pixel. Il terminale integra la tecnologia dual SIM e il Wi-Fi ac Dual Band, oltre a un lettore di impronte digitali. La fotocamera principale dispone di un sensore da 13 Megapixel con PDAF, apertura f/2.2 e doppio flash, mentre quella secondaria è da 5 Megapixel. Interessante la batteria, visto che l'accumulatore da 4000 mAh, unito a specifiche tutt'altro che spinte, dovrebbe dare un'ottima autonomia a questo M5 Note. Per quanto l'aspetto non sia stato cambiato rispetto al modello precedente, bordi a parte, le caratteristiche costruttive del terminale rimangono ottime per questa fascia di prezzo, con una scocca in metallo, materiale utilizzato anche per la struttura interna dello smartphone.

In coppia con M5 Note Meizu ha mostrato la sua nuova smartband, chiamata semplicemente Meizu band. Anche in questo caso nessuna rivoluzione, ma il prezzo di vendita rimane molto allettante. Con circa 29€ (prezzo per la Cina) è possibile portarsi a casa un fitness tracker piuttosto completo, con display OLED di piccole dimensioni, cardiofrequenzimetro, monitoraggio dell'attività fisica e del sonno e certificazione IP67. I due nuovi dispositivi arriveranno in Cina l'8 dicembre, mentre per l'Italia non ci sono ancora indicazioni in merito alla loro disponibilità.

Meizu M5 Note Meizu rinnova uno dei terminali più importanti del suo lineup, soprattutto in termini di volumi di vendite. I miglioramenti rispetto al precedente modello ci sono ma non sono tali da giustificare un upgrade, di certo però il terminale è ora più in linea con le specifiche dei dispositivi di fascia bassa che vedremo nella prima parte del 2017. Un processore più aggiornato sarebbe stato gradito, e avrebbe permesso di sfruttare al meglio la batteria da 4000 mAh, ma a queste cifre è quasi impossibile chiedere di più. Interessante anche la smartband presentata dalla casa cinese, che intende dare del filo da torcere alla famosa Xiaomi Mi Band. Molto dipenderà dalla qualità del software di gestione, ma le potenzialità ci sono tutte, per due dispositivi di cui sentiremo certamente parlare.