Anteprima Microsoft Lumia 540 Dual SIM

Nuovo mese, nuovo Lumia di fascia bassa. Continua la crescita del line-up della gamma Lumia, che questa volta si arricchisce con uno smartphone con display da 5" HD e SoC Snapdragon 200 Quad Core.

anteprima Microsoft Lumia 540 Dual SIM
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Nuovo mese, nuovo Lumia. Da quando il controllo del brand ex Nokia è passato a Microsoft, stiamo assistendo all’uscita di un numero elevato di modelli, tutti di fascia bassa. Questa volta è il turno del Lumia 540, un entry level destinato principalmente ai mercati emergenti, visto che non si sa bene se il prodotto arriverà mai in Europa, proposto a un prezzo inferiore ai 150$. Redmond sta puntando davvero forte su questi mercati, dove l’attenzione al prezzo dei potenziali utenti rappresenta la chiave di volta per espandersi in aree geografiche che in futuro potrebbero portare introiti consistenti, vista l’impetuosa crescita economica cui sono soggette. Un progetto in divenire dunque, che punta ad espandere la base utenti Windows Phone in zone ancora tutte da conquistare. Nell’attesa dei modelli più performanti e appetibili, vediamo cosa riserva l’ultimo arrivato della gamma Lumia.

Caratteristiche tecniche

Come tutti gli smartphone targati Microsoft usciti nell’ultimo periodo, anche il Lumia 540 non gode di un hardware di alto livello, preferendo una configurazione tendente alla fascia bassa, seppur con qualche specifica da smartphone di livello leggermente superiore. Partiamo dal SoC. Come per i modelli presentati di recente, anche il 540 utilizza uno Snapdragon 200, una CPU che si è dimostrata sufficiente a far girare in modo adeguato il sistema operativo, senza però raggiungere la qualità dell’esperienza d’uso disponibile con i modelli superiori, dallo Snapdragon 400 in su. A differenza del Lumia 430 però, la variante scelta in questo caso è quella Quad Core (Cortex A7), con un clock di 1.2 Ghz e una GPU Adreno 302. La RAM installata è pari a 1 Gb, quantità divenuta lo standard per questa piattaforma, mentre la memoria interna ammonta a 8 Gb, espandibile tramite Micro SD fino a 128 Gb. Compresi nel prezzo anche 15 Gb di spazio gratuito su One Drive più altri 15 Gb nel caso si attivi l’upload automatico delle foto. Ricordiamo però che negli ultimi mesi Redmond ha spinto forte sul suo servizio cloud, regalando spesso molti Gb di spazio, per cui la memoria potrebbe aumentare in base alle offerte.
Sullo schermo Microsoft ha preferito non abbassare troppo la qualità, almeno sulla carta, adottando un pannello da 5” con risoluzione 1280x720 pixel, per una definizione di 294 PPI. Il comparto fotografico comprende una camera da 8 megapixel posteriore con auto focus e flash LED, mentre sopra lo schermo è collocato un sensore da 5 megapixel. Visto il tipo di dispositivo, non si può che accogliere favorevolmente la scelta di Redmond di dotare il device di due fotocamere di qualità, considerato anche che questo aspetto viene sempre più preso in considerazione dagli utenti.
La connettività appare completa, vista la presenza dell’HSPA+, del Wi-Fi b/g/n, del Bluetooth e del GPS+GLONASS, senza ovviamente dimenticare una caratteristica sempre più apprezzata, ovvero la presenza del doppio alloggiamento per SIM card. Anche se non sono ancora stati specificati ufficialmente, appare certa la disponibilità del sensore di luminosità e dell’accelerometro, mentre per altri sensori meglio attendere la scheda tecnica completa. Il sistema è alimentato da una batteria da 2200 mAh, un valore non elevatissimo, anche se tutto dipende dall’effettivo consumo del terminale nell’uso quotidiano.

Design e software

Semplicità. Sembra essere questa la parola d’ordine per definire le linee scelte da Microsoft per i suoi ultimi terminali. In questo caso però, qualche piccola novità è presente, come evidenziato dai bordi laterali, che sembrano diversi da quelli visti di recente. Niente di innovativo sia chiaro, ma un minimo cambiamento c’è. Come si può osservare dalle foto, manca sempre il tasto dedicato alla fotocamera, esclusivo per i modelli di fascia più alta, un elemento non essenziale ma molto comodo nell’utilizzo quotidiano. Le colorazione disponibili sono quattro e comprendono il bianco, il nero, il ciano e il tipico arancione Lumia, mentre le dimensioni sono di 144 mm di altezza per 73.69 di larghezza, con uno spessore di 9.35 mm e un peso di 152 g.
Passando al software, il terminale uscirà dalla fabbrica con Windows 8.1, ma come molti degli smartphone Windows Phone anche questo riceverà Windows 10. L’aggiornamento di massa a cui assisteremo dopo l’uscita del nuovo OS è certamente un elemento positivo, visto che la concorrenza non è sempre impeccabile da questo punto di vista, basta vedere la frammentazione di cui soffre oggi Android, con pochi modelli aggiornati a Lollipop.

Microsoft Lumia 540 Dual SIM Il nuovo Lumia 540 non aggiunge nulla di particolarmente innovativo al line-up della gamma Lumia, rappresentando però una valida alternativa ad altri modelli appena presentati. Sembra quasi che Microsoft voglia realizzare tutte le combinazioni possibili di hardware basate su piattaforma Snapdragon 200, la CPU scelta da Redmond per equipaggiare buona parte dei telefoni di fascia bassa usciti dall’inizio dell’anno, sia in versione Dual che Quad Core. A questo punto, l’attesa per i modelli di fascia media e alta diventa intensa, anche perché il rilancio della versione mobile di Windows non può passare solo per terminali entry level, che pur rappresentando un segmento determinante, di certo non stimolano la fantasia degli appassionati.

Altri contenuti per Microsoft Lumia 540 Dual SIM