Anteprima Microsoft Lumia Cityman e Talkman

Alcune specifiche dei nuovi top di gamma Microsoft trapelano online. I display QHD e i nuovi processori Qualcomm porrano le basi per la prossima generazione di terminali Windows Phone?

anteprima Microsoft Lumia Cityman e Talkman
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Microsoft si è concentrata molto sulla fascia bassa nell’ultimo periodo. Sono usciti e sono stati presentati molti dispositivi economici, che prima dell’arrivo di Windows 10 avranno il compito di espandere il più possibile il bacino d’utenza della piattaforma di Redmond, soprattutto nei mercati emergenti, ma anche in quelli nostrani, grazie al Lumia 640 e alla sua variante di maggiori dimensioni. Gli appassionati però sono da tempo in attesa di qualche novità nel segmento più alto del mercato, visto che l’ultimo top di gamma lanciato è il Lumia 930, uscito ormai da qualche mese.
Negli ultimi giorni tuttavia due nuovi modelli sono stati avvistati in rete, con i nomi in codice di “Cityman” e di “Talkman”, mostrando specifiche decisamente spinte, anche se le informazioni trapelate sono davvero poche. Capire di quali modelli stiamo parlando è praticamente impossibile: alcuni ipotizzano che si tratti del nuovo Lumia 940 e della sua variante XL, ma alla fine il modello più grande potrebbe anche essere il prossimo Lumia 1530, ridotto leggermente di dimensioni, visto che i 6” della variante precedente non sono certo per tutti. Nell’attesa di maggiori conferme, vediamo quanto è venuto fuori fino a questo momento.

Lumia Cityman

Il nome in codice di questo modello è un chiaro rimando allo storia di Nokia, visto che il Nokia-Mobira Cityman è stato uno dei primi telefoni cellulari “comapatti”, uscito nel lontano 1987. Passando alle specifiche, il Cityman adotta uno schermo QHD da 5.7” e un SoC Qualcomm Octa Core. Vista anche la risoluzione del pannello, difficilmente sarà utilizzato un processore di medio livello, come lo Snapdragon 615, mentre appare difficile l’utilizzo del modello 810, che non ha riscosso molto successo nel pubblico a causa dei numerosi problemi che hanno seguito al suo debutto sul mercato. Più probabile che si tratti di una sua revisione, anche se in molti ipotizzano che il candidato numero uno per questo modello sarà il prossimo Snapdragon 820, da poco presentato da Qualcomm, per altro senza rilasciare molte informazioni. In verità, la disponibilità di questo SoC è data per la fine del 2015/inizio 2016, per cui se questa ipotesi dovesse rivelarsi vera dovremmo aspettare ancora diversi mesi per vederlo arrivare nei mercati internazionali.
La RAM installata è di 3 Gb, mentre per lo storage Microsoft preferisce non abbandonare l’attuale configurazione dei top di gamma, con 32 Gb di ROM espandibili tramite Micro SD. Indiscrezioni affermano che il dispositivo avrà la back cover rimovibile, ma al momento ne vi è alcuna certezza. Le restanti specifiche tecniche mostrano una fotocamera posteriore da 20 Megapixel con triplo flash LED, quasi certamente con ottiche Zeiss e tecnologia PureView, e una anteriore da 5 Megapixel. L’ultima informazione disponibile riguarda la batteria, che dovrebbe essere da 3300 mAh.

Lumia Talkman

Il nome Talkman fa riferimento al Nokia-Mobira Talkman, uno dei primi telefoni portatili al mondo, grazie al peso di soli 5.5 Kg. Anche in questo caso, il dispositivo utilizza un display da 5.2” QHD, mentre la CPU è un modello Hexa Core. Vista la recente presentazione di LG G4, che adotta lo Snapdragon 808 con sei Core, sembra probabile che si tratti di questa variante, anche perché è stata sviluppata con occhio di riguardo proprio per la risoluzione QHD. Anche se nei benchmark non ha certo brillato per velocità, si tratta comunque di un processore decisamente performante, che per di più sulla piattaforma Windows 10 sarebbe tra i più potenti a disposizione, visto l’attuale line-up di prodotti. Anche in questo caso troviamo 3 Gb di RAM e 32 Gb di storage, espandibili tramite Micro SD, e anche il comparto fotografico rimane il medesimo. Diversa invece la batteria, visto che l’amperaggio scende a 3000 mAh. Sul fronte software, è certa la presenza della funzionalità Continuum, per trasformare lo smartphone in un piccolo PC, una volta connesso a un display.

Microsoft I nuovi Lumia di fascia alta hanno finalmente fatto la loro comparsa. Le specifiche non sono ancora complete e ancora non è chiaro a quali dispositivi facciano riferimento, ma vista la velocità con cui circolano le voci sul web, non ci vorrà molto prima che trapelino notizie sui nuovi arrivati. Certamente la loro uscita non è prevista a breve, ma resta il fatto che, visto l’interesse per Windows 10, non stupirebbe che si trattasse dei due smartphone che faranno da apripista al nuovo OS, magari grazie ad un lancio in contemporanea.