Anteprima Microsoft Surface 2

Con questo tablet Microsoft tenta di accattivarsi la simpatia del pubblico giovane, in cerca di libertà e spazi aperti.

anteprima Microsoft Surface 2
Articolo a cura di

ANTEPRIMA SURFACE 2

Archiviati i tempi in cui era la regina incontrastata del mercato giunge il momento anche per Microsoft di sfoderare gli artigli e affrontare la concorrenza. La non eccelsa prestazione dei precedenti tablet è stato un duro colpo. Un colpo avvertito forte, fino al quartier generale di Redmond, nello stato di Washington. La compagnia deve far fronte ad un disavanzo di 900 milioni di dollari causato dai costi di sviluppo, produzione e dalle giacenze in inventario del Surface RT. Ma la nuova gamma di tablet potrebbe segnare l'avvio della ripresa. A New York la conferenza di presentazione ha avuto un incedere ben diverso rispetto a quella di Los Angeles dell'anno scorso. In un atmosfera elegante e serena, è stata una riunione riservata a pochi eletti. Panos Panay (responsabile del progetto Surface) di Microsoft dal palco ammonisce: "Il fine non è reinventare la ruota ma migliorarla". Soltanto gli utenti potranno premiare la strategia scelta dai vertici societari.

DESIGN ED HARDWARE

Il Surface 2 rappresenta la naturale evoluzione dell'RT, la perdita del suffisso si traduce in modifiche strutturali di non poco conto. Il dispositivo è la risposta Microsoft alla richiesta di mobilità dei propri consumatori. Questa seconda incarnazione si pone più del predecessore in netta concorrenza con i tablet Android ed iOS.

Salta subito all'occhio la colorazione grigio metallizzato frutto del processo costruttivo in Vapor Mag. Il corpo in magnesio è ottenuto iniettando direttamente il materiale allo stato liquido nello stampo. Il terminale è costituito solo da due parti (retro e schermo), non da tre come per l'RT. Questa modifica ha permesso di ridurre lo spessore (9 mm) ed il peso (675 grammi) malgrado tale differenza sia impercettibile. Rompono la continuità della superficie in magnesio i tasti fisici: il bilanciere del volume ed il pulsante d'accensione. Il dispositivo è uno dei pochi che ha una porta USB 3.0 in formato standard. Gli appassionati di cinema troveranno un'uscita video in grado di fornire contenuti in alta risoluzione (HD) e altoparlanti Dolby Digital capaci di sovrastare il chiacchierio di una stanza affollata. Se i 32 GB (o 64) di memoria in formato eMMC non dovessero bastare si può aumentare lo spazio d'archiviazione grazie allo slot micro SD (fino ad un massimo di 64 GB). A voler sottolineare il rinnovamento, posto sul retro c'è il logo Surface che sostituisce quello Windows. Dal pannello posteriore prende vita il sostegno che permette di inclinare il tablet di 22 e 55 gradi, quest'ultima posizione sarà utile in particolare agli utenti più alti. La nuova configurazione permetterà di utilizzare facilmente il prodotto anche sulle proprie gambe nei momenti in cui manca una superficie d'appoggio come un tavolo. Il pannello anteriore (largo 275 mm e alto 173mm) è l'unica parte in nero rimasta. Al centro di questa si trova il display con una diagonale da 10,6 pollici e una risoluzione di 1920 x 1080 pixel (Full HD); eppure l'anno scorso Microsoft era fiera del proprio pannello da 1366 x 768. Le immagini sono più realistiche grazie all'incremento dell'accuratezza cromatica del 50%. La matrice utilizzata però non è una sRGB ma una ClearTypeHD che fornisce comunque un buon angolo di visualizzazione e garantisce la lettura del testo anche sotto la luce diretta.
ProcessoreSembrava scontata la presenza dello Snapdragon 800 sul dispositivo visto il rapporto di collaborazione tra Nokia e Qualcomm. Invece la scelta è ricaduta sul Tegra 4 con architettura ARM Cortex 15 che possiede una migliore GPU. La CPU quad core (frequenza 1,7 Ghz) è dotata di un chip ombra, il numero complessivo di core sale a 5 (4+1). Sebbene Panay alla conferenza parli di uno shadow core spento Nvidia conferma che è attivo benché non faccia luce sul suo utilizzo. Sarebbe stato interessante vedere l'integrazione con la nuova piattaforma Intel Atom (Bay Trail) soprattutto dal punto di vista dell'efficienza energetica. In generale le app di Windows 8.1 girano in modo ottimale, le pagine web sono fluide e il ridimensionamento viene gestito bene perfino su siti pesanti. A dimostrare quanto siano migliorate le prestazioni del Tegra 4 ci ha pensato Halo: Spartan Assault, avviato durante la conferenza. Nonostante i 2 GB di RAM forniscono supporto al processore resta da vedere come il tutto funzioni sotto pressione.
Fotocamera e connettività
Il processo di aggiornamento tocca anche la fotocamera posteriore ed anteriore in grado di girare video in Full HD (1080p). Sebbene la posteriore (5 MP) abbia una risoluzione più elevata di quella frontale (3,5 MP) è proprio quest'ultima a regalare delle riprese migliori. Secondo alcuni tecnici il sensore anteriore grande ⅓" di pollice avrebbe dei pixel più grandi degli ultra presenti sull'HTC One. Questo aspetto rende uniche le video chiamate su Skype.
La durata della batteria che era la nota dolente del Surface RT si attesta adesso sulle 10 ore, con un aumento del 25% rispetto al predecessore. L'autonomia così si avvicina molto a quella dell'iPad e della maggior parte dei tablet Android.
Completano la dotazione hardware il sensore di luce ambientale, l'accelerometro, il giroscopio e un magnetometro. Per la connettività si può fare affidamento solo sul Wi-Fi (802.11a/b/g/n) e sul Bluetooth 4.0, niente NFC. Manca anche la ricarica wireless, per questa operazione si deve ricorrere al classico alimentatore da 24 watt incluso nella confezione.


Il Software "on board"

Il numero esiguo di app compatibili con Windows RT causò non pochi problemi all'antenato del Surface 2. Oggi però lo Store Microsoft annovera più di 100.000 app, in grado di fornire un'esperienza variegata agli utenti. La nuova versione di Windows (8.1 RT) è completa di Office 2013 RT, di cui fa parte anche Outlook RT. Al quartier generale avranno pensato che il software fornito non fosse abbastanza per un'esperienza entry level. Così chiunque acquisti i nuovi Surface potrà usufruire di 200 GB di spazio d'archiviazione gratuito su SkyDrive per due anni. In offerta inoltre un anno di chiamate vocali illimitate gratuite tramite Skype a telefoni fissi in oltre 60 paesi (Italia compresa esclusi numeri speciali, premium e non geografici).

Microsoft Surface 2 Le ordinazioni sono state aperte il 24 Settembre ma la commercializzazione inizierà il 21 Ottobre in Italia. Il Surface 2 è l'alternativa Microsoft agli ultrabook. Nonostante sia impossibile trovare un ultra portatile con il software di questo tablet (Office 2013 RT, offerta Skype e SkyDrive) il prodotto non sembra sposarsi con la richiesta di mobilità degli utenti. Complice un prezzo ancora troppo elevato (439 euro per la versione da 32 GB e 549 euro per la 64 GB), un numero di app esiguo rispetto alla concorrenza, questo terminale difficilmente convincerà l'utenza Apple e Google a cambiare dispositivo. Chi crede nella filosofia minimalista intrapresa da Microsoft o è alla ricerca di un ultrabook chiavi in mano troverà nel Surface 2 un ottima alternativa. Da notare che il prezzo del primo Surface RT (337 euro) potrebbe avere un effetto negativo sulle vendite, cannibalizzando il nuovo dispositivo. Solo le prove su strada consentiranno di esprimere un giudizio sull'affidabilità dell'accoppiata Tegra 4 - Windows 8.1 RT, nonché sulla solidità del supporto posteriore.