Nokia 150: ufficiale il ritorno in Europa, in attesa del top di gamma P1

Lo storico marchio lancia in Europa il Nokia 150, un feature phone a basso costo, in attesa degli smartphone D1C, Nokia 6 e Nokia P1.

anteprima Nokia 150: ufficiale il ritorno in Europa, in attesa del top di gamma P1
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Ci siamo, finalmente possiamo dire che Nokia è davvero tornata in Europa. La casa finlandese, che ha concesso i diritti di utilizzo del marchio a HDM e a FIH Mobile LTD, una controllata di Foxconn, ha lanciato oggi il Nokia 150, un feature phone che arriverà a breve nei negozi. Si tratta di un dispositivo dalle specifiche tecniche basilari e con un costo contenuto, adatto a un pubblico senza pretese, che farà da apripista a Nokia 6 e Nokia 8/P1, la cui presentazione europea è prevista al Mobile World Congress di Barcellona di fine mese. La lineup Nokia quindi potrebbe abbracciare tutto il mercato, dalla fascia bassissima a quella alta, per un ritorno in Europa davvero molto atteso dal pubblico, soprattutto in Italia.

Una lineup completa

Nokia lancerà una lineup piuttosto completa nel corso di questo 2017, che comprende prodotti adatti a tutte le tasche, a partire proprio dal Nokia 150, un telefono alla vecchia maniera, in perfetto stile Nokia. Solido e con una batteria di lunga durata, il 150 non è uno smartphone ma un cellulare low cost, con funzionalità telefoniche, SMS e radio FM. Non certo il dispositivo atteso dagli appassionati, che guardano al Mobile World Congress di Barcellona per capire quali carte giocherà Nokia per il suo ritorno in Europa. Le indiscrezioni parlano della presenza di almeno tre nuovi smartphone, a cominciare dal Nokia D1C, nome che crediamo provvisorio, l'entry level del gruppo. Questo potrebbe arrivare in due versioni, una da 5 l'altra da 5.5 pollici con risoluzione Full HD, entrambe basate su SoC Snapdragon 430, un processore non recentissimo dotato di una GPU Adreno 505. Troviamo poi 2/3 GB di RAM a seconda della versione e 16 GB di memoria interna espandibile, mentre le cam saranno rispettivamente da 13 e da 8 Megapixel. Specifiche all'apparenza simili a quelle di Nokia 6, che tuttavia dovrebbe puntare maggiormente sulla qualità costruttiva, di buon livello, come confermato anche dal modello attualmente in vendita in Cina.

Anche qui troviamo un processore Snapdragon 430 e un display da 5.5 leggermente curvo ai lati, con risoluzione Full HD. La RAM è da 4 GB mentre la memoria interna è da 64 GB, espandibile fino a 128 GB tramite MicroSD. La cam posteriore è da 16 megapixel e utilizza un flash LED Dual Tone e uno stabilizzatore PDAF, mentre l'apertura è di f/2.0. La fotocamera frontale è invece da 8 Megapixel con apertura f/2.0 e ottica grandangolare. A disposizione degli utenti troviamo anche lettore di impronte digitali, amplificatore dedicato all'audio e supporto allo standard Dolby Atmos. Il device è alimentato da una batteria da 3000 mAh mentre il sistema operativo è Android 7 Nougat.
Ma il vero protagonista del MWC 2017 sarà il Nokia P1, o Nokia 8 a seconda dei rumor, il top di gamma della rinascita per il brand finlandese. Gli ultimi rumor indicano che Nokia abbia realizzato questo device sulla base dello Sharp Aquos Xx3, un device da 5.3" con display Full HD a 120 Hz. Di alto livello la configurazione pensata da Nokia, con SoC Snapdragon 835 e 4-6 GB di RAM. La disponibilità limitata dello Snapdragon 835, se davvero sarà questo il processore scelto, indica tempi di uscita abbastanza lunghi, certamente dopo marzo, ma uno smartphone di questo tipo sarebbe certamente appetibile per il pubblico, sempre che il prezzo non sia troppo elevato.

Nokia Nokia vuole portare al Mobile World Congress una lineup completa, dalla fascia bassa a quella alta. Sul Nokia 150 c’è davvero poco da dire, trattandosi di un feature phone dalle caratteristiche basilari, mentre i modelli D1C, Nokia 6 e Nokia P1/Nokia 8 sembrano avere buone potenzialità sul mercato. Soprattutto il top di gamma, vista la dimensione del display, potrebbe ricavarsi una sua nicchia, a patto che Nokia non punti troppo in alto con il prezzo. Manca poco ormai alla presentazione prevista al MWC 2017, a questo punto non resta altro che aspettare un paio di settimane per scoprire le vere potenzialità della nuova Nokia.