Anteprima Samsung Galaxy Note 7: caratteristiche tecniche e prezzo per l'Italia

Samsung riporta in Italia la gamma Note con un terminale che riprende molto dall'S7 Edge ma aggiunge il supporto al pennino e uno scanner dell'iride.

anteprima Samsung Galaxy Note 7: caratteristiche tecniche e prezzo per l'Italia
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Con l'abbandono dell'IFA di Berlino come palcoscenico prediletto per le presentazioni, è diventato agosto il mese che vede protagonista la gamma Note di Samsung. Questi terminali hanno, a loro modo, rivoluzionato il concetto di smartphone, non tanto attraverso il pennino, da sempre caratteristica distintiva della serie, quanto più per le loro dimensioni, che fin dalla prima incarnazione sono state molto generose. Basti pensare che in un periodo in cui i phablet erano ancora sconosciuti ai più, la prima versione del Note portò sul mercato un display da 5.3", davvero molti per l'epoca, al contrario di quanto avviene oggi, dove i 5.5" stanno diventando praticamente uno standard nella fascia alta del mercato. Il settore della telefonia però è poco avvezzo a celebrare il passato, tanto che oggi, a cinque anni dal lancio del primo Note, Samsung ha ufficializzato la sua settima incarnazione, nonché il suo nuovo top di gamma, il Galaxy Note 7. Niente Note 6 dunque, come ampiamente previsto: in questo modo Samsung da continuità alla sua lineup ed esprime con forza il messaggio di un rinnovamento per la serie, almeno a livello di immagine. Nella pratica invece, Samsung Galaxy Note 7 non rivoluziona quanto visto in passato, ma migliora comunque molti aspetti rispetto al Note 5, un terminale ancora oggi ottimo, integrando nuove funzioni e un comparto hardware rinnovato, come sempre ai vertici della categoria.

Design ed S Pen

Prima di parlare del design scelto da Samsung per il Note 7 chiariamo subito una delle principali novità del terminale, ovvero la certificazione IP68. Per la prima volta dunque siamo in presenza di un Note totalmente impermeabile e resistente alla polvere, in grado di essere immerso fino a poco più di un metro di profondità per 30 minuti. Anche la S Pen è impermeabile e permette a Samsung di avere una gamma di fascia alta dotata di questa caratteristica, visto che anche il Galaxy S7 la integra. Passando alle linee scelte da Samsung, non possiamo che apprezzare l'attenzione riposta nella realizzazione di questo terminale, praticamente identico al Galaxy S7 Edge, anche se le proporzioni dello schermo, più largo, lo rendono più adatto per la scrittura manuale, come anche la curvatura meno accentuata. Nella parte frontale a spiccare è il display Dual Edge, protetto da un vetro Gorilla Glass 5. Anche la presenza del sensore per la scansione dell'iride non passa inosservata, collocato al fianco della capsula auricolare. La S Pen si innesta nel bordo inferiore, dove sono presenti anche lo speaker di sistema e la presa di ricarica USB Type C. A proposito della S Pen, la certificazione IP68 non è l'unica novità: rispetto al precedente modello aumentano i livelli di pressione percepiti, che passano da 2048 a 4096, mentre lo spessore della punta scende da 1.6 a 0.7 mm, con un tempo di risposta di 50 ms. Questo dovrebbe permettere di sfruttare al meglio il software pensato da Samsung per il Note 7, che include diverse funzionalità. Ad esempio è possibile prendere appunti direttamente nella schermata Always On, che si attiva a schermo spento, oppure catturare immagini di parti dello schermo. La funzionalità Air Command, che permette l'accesso a diverse funzioni senza che il pennino tocchi direttamente il display (attivabile fino a 14 mm di distanza), fornisce ora la possibilità di creare rapidamente una nota, di creare GIF animate o di effettuare una traduzione istantanea su un testo selezionato, tutto direttamente da pennino.

Caratteristiche tecniche

Samsung Galaxy Note 7 non rinnova la piattaforma hardware vista nell'S7, anche se le novità non mancano. Negli Stati Uniti sarà commercializzata la versione con chip Snapdragon 820, mentre in Europa arriverà quella fornita di CPU Exynos 8890. Si tratta di un SoC realizzato a 14 nm e dotato di otto core, quattro M1 e quattro Cortex A53, con GPU Mali-T880 e tecnologia big.LITTLE. Interessanti i miglioramenti apportati al display, da 5.7" con tecnologia Super AMOLED, in grado di riprodurre contenuti in HDR. L'esperienza di Samsung in campo TV ha di certo aiutato nell'implementazione di questa caratteristica, anche se bisogna capire il suo impatto su un display che, per quanto grande nell'ambito telefonico, non può certo fornire l'esperienza di pannelli di dimensioni maggiori nella riproduzione video. La RAM a bordo del Note 7 è di 4 GB di tipo LPDDR4, mentre la memoria interna è disponibile nell'unico taglio da 64 GB, espandibile tramite Micro SD. Il comparto fotografico è praticamente identico a quello del Galaxy S7, con un sensore principale da 12 Megapixel dotato di apertura f/1.7, PDAF e stabilizzatore d'immagine, con supporto ai video in 4K a 30 fps; quello secondario è invece da 5 Megapixel, sempre con apertura f/1.7. Sul fronte connettività troviamo tutti gli standard più diffusi, dal 4G LTE al Wi-Fi b/g/n/ac MIMO, passando per il Bluetooth 4.2 e l'NFC. Anche i sensori sono molti, l'elenco comprende sensore di prossimità e di luminosità, giroscopio, barometro, scanner per l'iride e sensore per il rilevamento delle impronte digitali.

Lo scanner per l'iride fa affidamento a una seconda fotocamera frontale, in coppia con dei sensori a infrarossi che permettono il riconoscimento anche in condizioni di luminosità non ottimali. Dai primi video diffusi online il sistema sembra funzionare piuttosto bene, ma chi non fosse interessato può tranquillamente puntare su altri metodi di sblocco, come le impronte digitali o il semplice PIN. La batteria è invece un modello da 3500 mAh, che dovrebbe garantire qualcosa in più di un giorno pieno di utilizzo, anche se mancano ancora riscontri certi per poter fornire indicazioni più accurate. Il sistema operativo a bordo è Android 6.0.1, personalizzato ovviamente con l'interfaccia Samsung.

Samsung Galaxy Note 7 Samsung Galaxy Note 7 arriverà in Italia il 2 settembre a un prezzo consigliato di 879€, nell’unica versione con 64 GB di memoria interna. Le prenotazioni apriranno il 16 agosto e termineranno il primo settembre: tutti coloro che effettueranno la prenotazione nei punti vendita convenzionati otterranno gratuitamente il nuovo Gear VR, il visore virtuale di Samsung. Si tratta di un prezzo decisamente elevato, ma la gamma Note non è mai stata a buon mercato. Parliamo di prodotti indirizzati al business più che all’utente comune, anche se alla fine il grande schermo di cui è dotato lo rende perfetto anche in ambito ricreativo. Interessante l’integrazione della tecnologia HDR nel display e la certificazione IP68, finalmente introdotta anche nella serie Note. Peccato che la piattaforma hardware non sia stata rinnovata molto rispetto al Galaxy S7, fattore che rende minori le differenze tra le due varianti. Se non vi serve il pennino dunque meglio puntare direttamente all’S7, visto che il risparmio è notevole, soprattutto con il prezzo attuale di questo terminale online. Al contrario, se cercate un device dotato di pennino e con display più grande, allora il Note 7 è un prodotto che difficilmente deluderà le aspettative.