Anteprima Samsung Galaxy Tab Active

Acqua, polvere e urti: il nuovo tablet Samsung non teme il lavoro duro.

anteprima Samsung Galaxy Tab Active
Articolo a cura di

L'interesse di Samsung verso i prodotti rugged non è cosa nuova. Questo tipo di dispositivi rappresenta una nicchia, questo è vero, ma visto il numero di device oggi presenti sul mercato il settore si può dire in piena espansione. Probabilmente, il costo delle soluzioni professionali, come quelle Atex, scoraggia l'acquisto per quelle categorie di utenti che hanno sì bisogno di maggiore resistenza, ma che non necessitano di certificazioni industriali durante il proprio lavoro.
La nuova tavoletta prodotta da Samsung non è certo per tutti, questo deve essere chiaro, ma per alcuni le caratteristiche uniche di questo dispositivo possono rappresentare l'unico modo per utilizzare un tablet in ambienti poco adatti ai design delicati dei prodotti moderni, che ci siamo abituati a vedere nei device concepiti per un uso prettamente domestico.

Display & Design

Sebbene le linee ricordino quelle del Galaxy S5 Active, la prima cosa che salta all'occhio è la protezione in gomma, che ha un ruolo molto importante nell'utilizzo del tablet. Il rivestimento esterno, che abbraccia anche la cover posteriore, è in grado di assorbire cadute fino ad un massimo di 1,2 metri. Inoltre, il Galaxy Tab Active ha anche ottenuto la certificazione IP67, quindi è resistente all'acqua ed alla polvere, come la maggior parte dei dispositivi presentati di recente da molti brand, che stanno puntando molto su questo aspetto.
Lo schermo è da 8 pollici LCD con risoluzione da 1280x800 pixel e densità di 189 pixel per pollice e, a giudicare dalle foto ed i video hands on emersi in rete, garantisce anche una resa visiva buona e palette di colori abbastanza precise, seppur non eccezionali.
Sotto il display sono presenti tre pulsanti fisici (e non virtuali) d'azione: quello centrale consente di tornare alla schermata Home, mentre gli altri due permettono di tornare indietro e visualizzare le applicazioni recenti. Non registriamo invece alcuna novità dai tasti laterali, che come sempre possono essere utilizzati per regolare il volume del dispositivo e ovviamente accenderlo. I 329 grammi sono spalmati su una superficie di 213x162x9,75 millimetri.

Caratteristiche tecniche

Se il display ed il design del Galaxy Tab Active potrebbero far storcere il naso a qualcuno, non si può certo dire lo stesso del processore e dei banchi di memoria montati al suo interno.
La scheda tecnica parla infatti di un processore quad-core Snapdragon 400 da 1,2 Ghz, mentre la RAM ammonta a 1,5 gigabyte, quanto basta per far girare tranquillamente non solo le tante applicazioni presenti sul Play Store, ma anche la futura versione del robottino verde di Google, Android L, che come annunciato dal colosso dei motori di ricerca è stata ottimizzata per funzionare anche su dispositivi non top di gamma. Ovviamente Samsung permettendo, in quanto il produttore potrebbe anche decidere di non aggiornare il dispositivo, per concentrarsi maggiormente sui top di gamma degli ultimi anni che hanno sicuramente un bacino d'utenza superiore rispetto a quello che avrà il Galaxy Tab Active.

A disposizione per archiviare file ed applicazioni ci saranno invece 16 gigabyte di memoria interna, espandibili ovviamente tramite microSD, microSDHC e microsdXC fino ad un massimo di 64 gigabyte. La batteria del dispositivo è un modello da 4450 mAh, ma non si sa ancora molto sulla durata. Toccherà quindi attendere i primi benchmark per capire quale sia l'autonomia reale del Galaxy Tab Active. Il Galaxy Tab Active sarà venduto sia in versione Wi-Fi che in quella LTE ed integra GPS, GLONASS, NFC, Bluetooth 4.0 LE e un connettore USB 2.0.
Per quanto riguarda la parte fotografica, la lente posteriore è da 3,1 megapixel con auto-focus e flash, mentre quella frontale è in grado di scattare foto ad una risoluzione massima di 1,2 Megapixel. Interessanti le possibilità offerte dall C-Pen, un pennino che permette di utilizzare il tablet quando non si possono usare le dita della mano, utile ad esempio quando si indossano i guanti da lavoro.

Samsung Galaxy Tab Active E' chiaro che il Galaxy Tab Active è un dispositivo destinato per svolgere il suo compito in condizioni estreme, quindi è indirizzato principalmente ai lavoratori che hanno intenzione di mettere da parte carta e penna per fare spazio ad un tablet resistente. E' per questo che siamo di fronte ad un'offerta di nicchia, che non soddisferà coloro che sono alla ricerca di un tablet bello da vedere ed allo stesso tempo potente. Il Galaxy Tab Active punta tutto sulla resistenza agli urti, alla polvere e all'acqua, visto che a livello di scheda tecnica non c'è alcuna componente che potrebbe spingere un utente “normale” ad acquistarlo. Sarà anche curioso conoscere il prezzo del dispositivo e soprattutto i mercati a cui sarà indirizzato, visto che a riguardo non sono disponibili molte informazioni.