Anteprima Samsung Galaxy Tab S2

La presentazione della rinnovata linea di tablet "S" sembra sempre più vicina. Intanto sul web continuano ad arrivare nuovi rumors sulla possibile configurazione hardware e sul design dei nuovi prodotti.

anteprima Samsung Galaxy Tab S2
Articolo a cura di

Sembra che non manchi molto alla presentazione dei nuovi Samsung Galaxy Tab S2. Diverse indiscrezioni indicano che l'evento sia previsto per il mese di giugno, un anno dopo la presentazione del suo predecessore; tali supposizioni sono supportate dall'avvistamento dei nuovi device su un sito web indiano, Zauba, che raccoglie dati sull'import/export del paese asiatico. Con molta probabilità saranno commercializzate due varianti del tablet, una con display da 8 pollici ed una con schermo da 9,7 pollici.
Attualmente non vi sono informazioni ufficiali a proposito di questo prodotto, perciò tutte le specifiche emerse fino ad ora sono da considerarsi rumors. Ricordiamo che la linea di tablet S di Samsung rappresenta la fascia alta del colosso coreano in questo settore, per cui le aspettative su questi prodotti sono piuttosto elevate.

CARATTERISTICHE

Dal momento che Samsung non ha ancora comunicato alcuna notizia a proposito di questo tablet, la scheda tecnica non è ufficiale e definitiva, in ogni caso sembra abbastanza probabile che l'utente, al momento dell'acquisto, possa avere la possibilità di scegliere tra uno schermo da 8 oppure da 9,7 pollici. Il famoso sito SamMobile riporta che quello più piccolo avrà una risoluzione di 2048x1536 pixel e una densità di pixel pari a 320 PPI, mentre quello più grande, pur mantenendo la stessa risoluzione, avrà una una densità di 264ppi. Entrambe le versioni dovrebbero essere dotate di schermo SuperAmoled con formato 4:3. Sotto alla scocca dovrebbe trovare posto un SoC Samsung Exynos octa-core 7420, lo stesso installato sull'S6, insieme a 3 GB di memoria RAM e a 32 GB di storage interno, espandibile grazie alla presenza di uno slot microSD. Il comparto fotografico non fa gridare al miracolo, come accade spesso quando si parla di tablet, con una fotocamera principale da 8 megapixel ed una frontale da 2.1 megapixel. L'auspicio è che sia stato svolto un buon lavoro a livello software, anche se alla fine questi dispositivi difficilmente si utilizzano per scattare molte fotografie in mobilità.
L'alimentazione dovrebbe essere affidata ad una batteria da 5870 mAh sul modello da 9,7 pollici e su una da 3580 mAh su quello da 8 pollici, batterie che sicuramente saranno in grado di garantire una buona autonomia.
Sul versante della connettività, come per molti altri tablet, anche Galaxy Tab S2 avrà due versioni, una che prevede la presenza solamente di modulo WiFi e Bluetooth, e una che integra in aggiunta anche il supporto 4G LTE. L'intero asset si baserà sul sistema operativo Android 5.0 Lollipop.

DESIGN

Nei vari rumor che popolano la rete, si rimarca spesso come il design sia una delle caratteristiche che distinguono Galaxy Tab S2; in primo luogo, lo spessore del device dovrebbe essere di 5.5 millimetri, e questo renderebbe questo terminale tra i più sottili al mondo, davvero niente male.
In secondo luogo, Samsung avrebbe rivisto completamente il corpo del dispositivo, tanto che potremmo trovarci di fronte ad un tablet con scocca posteriore realizzata in vetro (probabilmente Gorilla Glass3), proprio come viene mostrato da dei render non ufficiali ottenuti da alcuni disegni 3D apparsi pochi giorni fa in rete; tali immagini mostrano un retro leggermente curvo verso la cornice laterale metallica sulla quale sono posti i classici tast fisici.

Samsung Galaxy Tab S2 Il nuovo tablet della famiglia Galaxy sembra essere un prodotto interessante, che continua a far parlare di sé a causa del formato 4:3 adottato da Samsung; in moltissimi si chiedono quanto questa visualizzazione sia idonea e comoda su un tablet, dal momento che molte persone utilizzano questa tipologia di device per i contenuti multimediali. La scelta di Samsung sembra però piacere a coloro che amano utilizzare il proprio dispositivo per la navigazione web e per la lettura di pdf o altro, dal momento che per queste attività è decisamente più congeniale avere un formato in 4:3 piuttosto che uno 16:9.