Samsung Odyssey, il primo (vero) notebook da gioco della società coreana Anteprima

Samsung Odyssey è il primo tentativo di Samsung di sfondare nel settore delle macchine da gioco portatili, con due laptop da 15 e 17 pollici.

anteprima Samsung Odyssey, il primo (vero) notebook da gioco della società coreana
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

Samsung ha intenzione di puntare sul gaming nel 2017. Al CES di Las Vegas l'azienda coreana ha presentato il suo primo, vero computer da gioco, che la lancia in questo affollato ma remunerativo settore. Il nuovo notebook della società coreana si chiama Odyssey, ed arriva in due varianti: la prima con lo schermo dotato di una diagonale da 15 pollici, la seconda con un display da 17,3 pollici. La scelta di Samsung deriva probabilmente dalla necessità di soddisfare le richieste sia di coloro che vogliono un laptop da gaming più grande, da usare fra le mura domestiche, sia dei giocatori che si muovono spesso e hanno bisogno di qualcosa di più maneggevole e portatile.
"Con tecnologie avanzate come HexaFlow Vent, un sistema complesso di raffreddamento e ventilazione che aiuta il dispositivo a stare fresco tutto il tempo, il Samsung Odyssey permette a tutti i giocatori di godersi i loro titoli preferiti per un lungo periodo di tempo senza preoccuparsi del surriscaldamento e dello spegnimento improvviso per colpa della temperatura. Gli utenti possono aprire il vano inferiore per avere accesso al sistema HexaFlow Vent, aggiornando storage e memoria RAM. Esso è stato anche creato per ottenere le massime prestazioni.", si legge sul comunicato ufficiale della società asiatica.

Il classico design dei notebook da gioco

Non è la prima volta che Samsung mira direttamente ai giocatori con un notebook appositamente creato per loro. Qualche anno fa, infatti, l'azienda coreana mise sul mercato la famiglia di prodotti Series 7 Gamer, che però di "gaming" aveva poco o nulla. Per questo motivo non fu certamente un successo, tanto che oggi in pochi ricordano l'excursus gaming di Samsung in questo settore.
Il nuovo computer da gioco Odyssey potrebbe sicuramente fare un'impressione diversa, essendo un laptop totalmente da gioco, sia a livello di design che di hardware, senza però dimenticare le funzionalità aggiuntive. Samsung Odyssey è però il classico laptop da gaming che cattura l'attenzione grazie al suo design piuttosto aggressivo e dai dettagli con tonalità accese, che in questo caso sono rappresentate da un rosso piuttosto luminoso. Il PC utilizza il tipico schema di colori rosso-nero, utilizzato da una grossa fetta dei produttori di PC da gioco, come ASUS, Acer o HP. Essendo quindi un pattern di colori molto diffuso, il Samsung Odyssey non spicca certamente in tal senso rispetto ai concorrenti.

Samsung ha previsto anche una variante bianca, che potrebbe invece offrire una colorazione differente dal solito ai giocatori. Pochi laptop da gioco possiedono uno chassis bianco, per cui tale scelta potrebbe sicuramente far ricadere l'interesse su questa variante, che spiccherebbe di certo dalla massa.
Colorazioni a parte, i due Samsung Odyssey ospitano il sistema di raffreddamento HexaFlow Vent sul lato inferiore, che possiede delle griglie a nido d'ape con un largo dissipatore in metallo. Le ventole prendono aria dal basso e la espellono dal retro, per un sistema di raffreddamento utilizzato da molte aziende.

Entry level

Il modello da 15 pollici e quello da 17,3 posseggono hardware differente, e sono indirizzati a fasce di mercato anch'esse diverse. Il più piccolo dei due ha un processore non meglio precisato Intel Core i7 con architettura Kaby Lake e TDP da 45 W, assieme ad una scheda grafica NVIDIA GeForce GTX 1050 e fino a 32 GB di RAM, ovviamente in formato SO-DIMM. Il display è Full HD, al di sotto del quale troviamo una tastiera retroilluminata con LED rossi. Per quanto riguarda lo storage, che sarà configurabile dall'utente, si potrà installare al massimo un SSD PCIe da 256 GB assieme ad un hard disk da 1 TB. Il sistema operativo sarà Windows 10 Home.
La variante da 17,3 pollici possiede lo stesso processore e la stessa risoluzione dello schermo, assicurando però una RAM fino a 64 GB e frequenza di 2400 MHz. Anche l'SSD potrà avere più spazio, che in tal caso potrà arrivare al massimo a 512 GB, ovviamente sempre con interfaccia PCIe. La scheda grafica è sconosciuta. A differenza del modello da 15 pollici, questa versione possiede una tastiera con LED configurabili singolarmente su 16,8 milioni di colori. L'OS rimane sempre Windows 10 Home.

Samsung Odyssey Siamo felici di vedere che Samsung stia prendendo il settore gaming più seriamente rispetto al passato. Nell’ambito laptop, la società coreana è stata elogiata dagli utenti soprattutto per gli ultrabook, e ciò potrebbe spingere di più le vendite degli Odyssey. Questi non sono di certo dei computer da gioco che fanno gridare al miracolo, o che possiedono qualcosa di innovativo, ma è certo che il nome di Samsung dirà la sua. Per quanto riguarda il prezzo, abbiamo una base di 1199$ per l’Odyssey 15, mentre il costo finale dell’Odyssey 17,3 non è ancora noto al pubblico, ma vi terremo sicuramente aggiornati.