IFA 2013

Anteprima Sony Xperia Z1

Scopriamo le novità del nuovo top di gamma Sony che mira a sostituire le fotocamere compatte

anteprima Sony Xperia Z1
Articolo a cura di
Andrea Scrimieri Classe 1989, blogger di professione, appassionato di tecnologia e di tutto ciò che appartiene al genere multimediale - film, serie TV, musica - nonché assiduo lettore ed amante dei videogiochi. Potete seguirlo su Twitter e Google+

Non solo Samsung, ma anche Sony ha raccolto consensi e attirato l'attenzione durante l'IFA di quest'anno che, come nelle edizioni precedenti, si è svolta a Berlino. In quest'occasione il colosso giapponese è stato co-protagonista dell'evento insieme a Samsung per aver presentato non solo uno smartwatch, lo Smartwach 2, ma anche un nuovo smartphone: stiamo parlando dellXperia Z1, l'ultimo top di gamma che mira a combattere la concorrenza sia nel settore della telefonia che delle fotocamere compatte. Come vedremo, infatti, le caratteristiche più interessanti riguardano proprio la dotazione hardware dedicata alla fotografia.

Sony si conferma amante dell’eleganza

Osservando l'Xperia Z1 di Sony è impossibile non notare una grande eleganza nelle linee ed un look complessivamente sobrio capace di discostarsi dagli standard imposti negli anni nel settore degli smartphone Samsung e compagni. Il nuovo dispositivo realizzato dal produttore giapponese infatti si caratterizza per un aspetto piuttosto minimale, senza curve o forme arrotondate. Su entrambi i lati troviamo due pannelli in vetro, circondati a loro volta da una struttura metallica rigida interrotta soltanto da alcuni tasti fisici che permettono di sfruttare alcune delle sue funzionalità, come ad esempio il blocco e lo sblocco del terminale. Oltre al tasto in questione le linee eleganti delle superfici in vetro e della struttura metallica non trovano interruzioni, garantendo una certa linearità.
Generalmente appare chiaro come Sony abbia basato il design di questo nuovo smartphone sui particolari e sulle forme del predecessore, ovvero l'Xperia Z. Paragonandolo ai prodotti realizzati dalla concorrenza, Samsung su tutti, il nuovo Z1 presenta un look sicuramente più elegante e caratterizzato dall'uso di materiali pregiati che si distanziano da quelli plastici preferiti invece dal colosso sudcoreano.Per quanto riguarda le dimensioni parliamo in questo caso di 144.4mm x 73.9mm x 8.5mm, per un peso totale di appena 170 grammi. Non dovrebbe stupire in realtà la leggerezza del dispositivo, che infatti risulta essere molto sottile rispetto ai suoi principali competitor. Nonostante le dimensioni ridotte rappresentino un importante caratteristica è possibile che ad alcuni possano causare non pochi problemi, soprattutto in termini di maneggiabilità a causa della riduzione del grip

Ottimo il processore, fantastica la fotocamera

In termini di dotazione hardware il nuovo Xperia Z1 può contare sulla potenza offerta dall'uso del Qualcomm Snapdragon 800, un processore da 2,2GHz, GPU Adreno 330 e architettura quad-core, accompagnato da 2GB di RAM e da 16GB di memoria interna, ampliabile tramite schede microSD fino a 64GB. Il display da 5 pollici invece presenta una risoluzione di 1080p (1920x1080) e garantisce un'esperienza visiva di primo livello grazie all'integrazione delle tecnologie Triluminos e X-Reality, già presenti sui televisori della serie Bravia.
Oltre a supportare i normali standard Wi-FI e HDSPA troviamo anche la tecnologia per le connessioni LTE, mentre un modulo NFC consente di gestire ed utilizzare dispositivi e funzionalità aggiuntive. La batteria, infine, ha una capacità di 3000mAh.
Andando oltre le canoniche specifiche tecniche Sony ha puntato molto sull'hardware della fotocamera. Come vedremo, infatti, lo Z1 presenta funzionalità e caratteristiche che sembrano delineare l'intenzione di confrontarsi e competere con il mercato delle macchine fotografiche compatte. Nel nuovo smartphone targato Sony infatti è integrato un sensore da 20.7-megapixel con tecnologia Sony Exmor RS; è anche stato inserito un processore d'immagine BIONZ, necessario per sfruttare le tecnologie G Lens già presenti sulle fotocamere realizzate dal colosso giapponese. Questi elementi permettono di avere a disposizione un obiettivo con apertura f/2.0, consentendo di ottenere risultati, sulla carta, decisamente notevoli.Per capire di che tipo di risultati è possibile ottenere, vi consigliamo di guardare le foto realizzate dal sito unleashthephones.com, che ha avuto modo di provare il terminale in anteprima: link alle foto.La fotocamera frontale, invece, contiene un sensore da 2-megapixel, rientrando ampiamente nella norma.Come se non bastasse, inoltre, gli amanti della fotografia estrema potranno utilizzare il proprio dispositivo anche sott'acqua. Per l'Xperia Z1 Sony promuove infatti la certificazione IP55 ed IP58, garantendone l'impermeabilità.
In questo caso ci aspettiamo un'ottima risposta da parte dell'utenza in base alle potenzialità della fotocamera, capace di competere con le caratteristiche delle moderne compatte disponibili sul mercato. Non è da escludere che in futuro Sony e Nokia (Microsoft) si troveranno a combattere proprio su questo campo di battaglia.

Funzionalità nella norma con qualche ritocco di Sony

Al momento del lancio su Xperia Z1 gli utenti troveranno una versione di Android 4.2.2 caratterizzata dalla presenza di applicazioni sviluppate da Sony proprio per il suo nuovo smartphone. Al lancio potremo accedere a Social Live, Info-eye, Timeshift burst e AR effect.
Social Live permette di condividere contenuti su Facebook e leggere i commenti sullo schermo, mentre Info-eye metterà a disposizione una ricerca visuale capace di offrire informazioni utili sui punti di interesse o oggetti inquadrati con la fotocamera grazie alla realtà aumentata. Timeshift burst, poi, consente di realizzare animazioni o scegliere lo scatto migliore tra quelli realizzati. In questo caso la fotocamera è in grado di catturare 61 fotogrammi in 2 secondi. AR effect, infine, permette di creare effetti ed animazioni mediante l'uso della tecnologia SmartARTM.
Rimanendo in tema applicazioni gli utenti avranno la possibilità di accedere ad una serie di servizi realizzati grazie ad una partnership con terze parti, attualmente al lavoro sulla creazione di app per Xperia Camera Applications. Alcuni dei software dedicati allo Z1 potranno inoltre essere scaricati esclusivamente dallo Store Sony Select. Infine il nuovo Xperia Z1 si integra con il servizio cloud Play Memories di Sony, che permette agli utenti di archiviare e condividere le immagini caricate su Internet.
Il Sony Xperia Z1 sarà disponibile entro la fine di settembre al prezzo di 699€ e potrà essere acquistato in tre diverse varietà di colori: nero, bianco e viola.

Sony Xperia Z1 Complessivamente Sony mostra di aver fatto un ottimo lavoro nella progettazione e nella realizzazione del suo nuovo terminale, concentrando la propria attenzione proprio sulle capacità e funzionalità della fotocamera, che sulla carta risultano straordinari. E’ abbastanza ovvia la volontà di conquistare una fetta del mercato, quello delle fotocamere compatte e, viste le premesse e l’ottima qualità dei sensori, non è escluso che possa riuscirci. L’ostacolo più importante, però, è rappresentato dal prezzo. Con 699 euro è possibile acquistare una discreta e leggera compatta, ed uno smartphone Android di medio livello. Lo Z1 però combina entrambe le peculiarità di questi due mondi, ed oltre alla fotocamera avrà tutte le caratteristiche di uno smartphone di fascia alta. Eppure coloro che sono interessati alla fotografia potrebbero decidere di affidarsi a fotocamere meno costose ma altrettanto performanti.