Anteprima Syber Steam Machines

Syber Gaming è pronta a lanciare la sua Steam Machines a novembre, puntando su un look aggressivo ma non esagerato e su diverse configurazioni hardware, offrendo così una scelta più ampia agli utenti.

anteprima Syber Steam Machines
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

Syber, una nuova divisione della celebre azienda CyberPowerPC, ha annunciato durante la Game Developer Conference 2015 (GDC) parte della line-up che comprenderà sei diversi modelli di Steam Machines. Per chi non lo sapesse, queste ultime nient'altro sono che Personal Computer già pronti per essere utilizzati, di dimensioni compatte e da mettere idealmente in salotto, con cui giocare ai propri titoli preferiti - tramite il sistema operativo SteamOS. I dispositivi rivelati sino a questo punto sono tre, gli altri verranno divulgati in seguito. Essi sono la Syber Steam Machine I, la Steam Machine P e infine la Steam Machine X. Tutte avranno ovviamente hardware aggiornabile, ma non sappiamo ancora quanto facilmente. Il supporto allo Steam Controller è ovviamente garantito.

Steam Machines per un salotto futuristico

Il compatto case che contiene l'hardware della macchina ha un disegno che ha molto di fantascientifico, e senza dubbio si farà notare in qualunque stanza avrete intenzione di piazzarlo. In rete girano alcune foto del prodotto in arancione, ma le tinte per adesso confermate sono solamente il bianco o il nero, con un led anteriore rosso o blu. Le dimensioni sono le medesime per i prodotti di tutta la linea, e sono rispettivamente 35.1 cm x 34.5 cm x 9.8 cm (WxDxH). Interessante il fatto che anche il peso sia identico, e cioè 5 chili e mezzo per qualsiasi prodotto Syber voi scegliate. Ogni Steam Machine comprende frontalmente una porta USB 3.0, due porte USB 2.0 e ingresso per audio e microfono. Sul retro scorgiamo invece due USB 3.0 e addirittura quattro USB 2.0. Avremo pertanto l'opportunità di tenere connessi numerosi dispositivi USB contemporaneamente. Oltre allo standard DVI-D, una porta HDMI 1.4 sarà disponibile per l'output su un monitor o televisore, a testimonianza della conformità dei prodotti al salotto. Sul lato networking ci sarà una comune porta ethernet e un controller wireless per connessioni senza fili con standard 802.11 b/g/n.
Le piattaforme non integrano un controller Steam per giocare ai propri titoli preferiti, ma si parla invece di un joypad Logitech che verrà fornito in bundle con l'acquisto di un prodotto della linea. Comunque, il sistema operativo di Valve supporta la maggior parte delle periferiche di input.
E' invece inclusa alle macchine una piccola tastiera QWERTY ed un touchpad.

I, P, X

Il modello base, la Syber Steam Machine I, è - secondo l'azienda - capace di gestire un'importante fetta dei titoli acquistabili su Steam, a risoluzioni apprezzabili. Essa è composta da una CPU Intel Core i3 a 3.6 GHz con socket LGA 1150, una scheda video di fascia bassa NVIDIA GeForce GTX 750 e 4 GB di RAM a 1866 MHz, alloggiati su una motherboard generica con chipset Intel H81. Per lo storage, Syber si è affidata ad un tradizionale ed affidabile hard disk meccanico SATA 3 da 500 GB, per contenere i costi. Per muovere tutta la configurazione non serve un alimentatore troppo potente, la scelta è così ricaduta su un modello che eroga 250 W di potenza.
La lettera P etichetta la versione media del prodotto. Con essa si può giocare a moltissimi titoli, anche quelli più pesanti, giostrando attentamente i dettagli. Sarà con tutta probabilità la soluzione preferita dalla maggior parte dei giocatori che vireranno su un dispositivo Syber, dato il suo buon rapporto qualità/prezzo. La CPU sale di potenza e diviene un Intel Core i5 a 3.6 GHz, la RAM passa ad 8 GB ma con la frequenza leggermente tagliata a 1600 MHz e la scheda grafica fa un deciso balzo in avanti con la NVIDIA GTX 960. L'hard disk installato è in grado di ospitare dati fino ad un massimo di un 1 TB. La conseguenza dell'hardware di sistema più performante è che l'alimentatore dovrà esser capace di fornire più corrente, e quindi Syber ha pensato bene di piazzarne uno da 450 W.
I gamers interessati a risoluzioni oltre il FullHD e perché no, anche al 4K, dovrebbero virare sulla soluzione high-end di Syber, la Steam Machine X. Qui l'azienda si supera, ed integra componenti di tutto rispetto in pochissimo spazio. Parliamo di un processore Intel Core i7 con frequenza a 4.0 GHz, 16 GB di RAM ed una potente GPU NVIDIA GTX 980. La motherboard è in questo caso una Z97, ergo la Syber X non disdegna assolutamente l'overclocking. Speriamo solo che l'interno del case non diventi eccessivamente rovente. Anche sul fronte connettività c'è un upgrade, con un controller Wi-Fi 802.11 b/g/n/ac in grado di lavorare su segnali a 5 GHz (oltre ai canonici 2.4 GHz), e l'HDMI che passa alla versione 1.4. Sono caratteristiche che potrebbero giovare ai giocatori più interessati. La power supply unit può far circolare nel sistema fino a 600 W.

Syber Steam Machines Syber ha messo su una line-up abbastanza completa, che racchiude quasi tutte le fasce di utenza, nonostante all’appello manchino tutt'ora altre tre varianti. I prezzi inoltre sono adeguati, con un costo annunciato di 499 €, 729 € e 1419 € rispettivamente per la Steam Machine I, P ed X. Chi vorrà andare su un dispositivo di questo tipo, farà bene a tenerle d’occhio. Attenzione però al design, che risulta appariscente e potrebbe non conquistare. Il rilascio dei suddetti modelli è programmato per il 10 novembre 2015, con pre-order a partire da ottobre.

Altri contenuti per Syber Steam Machines