Anteprima The Core

Lo speaker wireless, che ha raccolto quasi un milione e mezzo di dollari su Indiegogo, promette un'audio di qualità e grande versatilità, senza dimenticare che anche l'occhio vuole la sua parte.

anteprima The Core
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Quando si acquista un nuovo sistema audio è sempre molto difficile trovare il giusto compromesso tra qualità e design. Non è sempre facile, infatti, inserire nei nostri salotti voluminose casse audio e ingombranti componenti elettroniche. Spesso, quindi, ci si rivolge a soluzioni dalle piccole dimensioni ma dalle prestazioni audio spesso deludenti.
Oggi vi presentiamo Core, un nuovo speaker senza fili molto promettente e dal raffinato design.

Funzionalità

Grazie alla collaborazione con una comunità di scienziati, ingegneri, designer, musicisti e partner creativi, Mass Fedelity, azienda canadese produttrice del Core, è stata capace di realizzare uno speaker wireless poco ingombrante, sviluppato seguendo due principi fondamentali: un design funzionale e un suono di qualità, in grado di offrire la massima versatilità di utilizzo.
La sua forma è molto elegante, grazie al colore nero e alla superficie superiore lucida, con dimensioni molto contenute (15 cm X 15 cm X 10 cm). Nella parte superiore è anche alloggiato un sensore di movimento che consentirà, con una semplice gesture, di passare alla traccia audio successiva.
Il Core può essere sistemato ovunque (entro un raggio di 18 metri circa dalla sorgente) grazie alla connessione Bluetooth. Può diventare anche uno speaker portatile sfruttando la batteria integrata, in grado di fornire un'autonomia di 12 ore, con un tempo di ricarica inferiore alle 2 ore. Lo speaker integra l'NFC e non richiede una app dedicata, né il collegamento Wi-Fi. Supporta ogni tipo di dispositivo dotato di Bluetooth, sfrutta il codec aptX, ed è in grado di interfacciarsi con smartphone e tablet con Android e iOS.
Altri speaker wireless utilizzano meno sensibili sistemi di trasmissione Bluetooth di Classe 2, che possono creare fastidiose interruzioni. Il Core, invece, utilizza un ricevitore di Classe 1 che garantisce una connessione con una portata più ampia, più stabile e senza fastidiosi disturbi.

Caratteristiche audio

Per quanto riguarda le sue caratteristiche tecniche, questo piccolo speaker utilizza 4 altoparlanti: 2 disposti frontalmente e 2 lateralmente, più un quinto dedicato ai bassi che trova posto nella parte inferiore del dispositivo. Gli speaker sono in grado di sviluppare una potenza complessiva di 120 Watt con una frequenza da 44Hz fino a 22 kHz.
Il Core utilizza vari accorgimenti per offrire una buona qualità audio nonostante le sue piccole dimensioni. Innanzitutto, si affida ad una tecnologia chiamata "Acoustic Holography" per produrre un campo sonoro stereo che promette di essere sorprendente per dimensioni e qualità. Questo è possibile grazie anche ad un sistema di riproduzione audio denominato "Wave Field Synthesis", in grado di riprodurre un'ampia scena acustica anche utilizzando un solo dispositivo audio. Questa immagine acustica, secondo l'azienda, può essere "vista" da qualsiasi posizione nella stanza e non dipende dalla posizione dell'ascoltatore. Tutto ciò grazie all'utilizzo di diversi processori di segnali digitali e di un chip ARM, sviluppato per supportare le varie funzionalità del prodotto.
Normalmente uno dei punti critici di questi dispositivi è la riproduzione dei bassi. Mass Fedelity sembra aver trovato la giusta soluzione grazie all' "Absolute Bass Technology" (ABT). Una combinazione di elettronica, software e ingegneria meccanica in grado di produrre una performance a bassa frequenza superiore ad altri prodotti delle stesse dimensioni.

Subwoofer

Per chi vuole veri bassi ed ha un po' di spazio libero nel proprio salotto, l'azienda sta sviluppando un subwoofer ad hoc in grado di interfacciarsi con il Core senza l'ausilio di cavi, grazie ad una connessione wireless a 5 GHz. Il sub può essere, quindi, posizionato ovunque ad una distanza massima di circa 30 m.
Il subwoofer non richiede nessun tipo di configurazione. Utilizzando la "Dynamic Re-tuning Technology", il Core cesserà di riprodurre i bassi, che verranno automaticamente reindirizzati al subwoofer senza nessun intervento dell'utente. Come il Core, anche il Sub non è molto ingombrante, il dispositivo è ancora in fase di sviluppo e le sue dimensioni sono per ora di 42 X 14,6 X 24 cm. Questo è in grado di riprodurre frequenze comprese tra i 35 e i 120 Hz ed integra al suo interno un processore ARM e 2 DSP per il suo corretto funzionamento.

Interfacce Audio e Multiroom

Per quanto riguarda le interfacce audio, il Core è dotato di due connessioni che consentono di collegarlo a vari dispositivi: abbiamo un ingresso analogico standard e uno ottico, per ricevere qualsiasi segnale digitale proveniente, ad esempio, da un decoder satellitare o da un lettore Blu-ray. E' in grado di gestire flussi PCM fino a 24 bit/192 kHz ed è dotato di una porta USB per ricaricare il proprio smartphone o tablet. Può essere collegato anche a qualsiasi subwoofer e a sistemi domotici grazie ad apposite connessioni. Infine, è dotato anche di microfono per potere essere usato come vivavoce per le nostre conversazioni.
Pieno supporto anche verso il multi-room. Con il semplice tocco di un pulsante è possibile collegare in modalità wireless fino a nove unità disposte in tutta la casa. Come già detto, non è necessario alcun router, connessione Wi-Fi o applicazioni dedicate. Il prodotto, infatti, crea autonomamente la propria rete a 5 GHz dedicata. Ogni diffusore può riprodurre l'audio proveniente da una diversa sorgente o ricevere musica da un'unità principale per diffondere i propri brani preferiti in tutta la nostra abitazione.
Core è stato uno dei prodotti di maggior successo negli ultimi tempi sulla piattaforma di raccolta fondi Indiegogo, con quasi un milione e mezzo di dollari di preordini.
Il dispositivo dovrebbe arrivare sul mercato il prossimo settembre e sarà disponibile in varie configurazioni, a partire da 499 dollari per il Core e 299 dollari per il subwoofer. Inoltre, sarà possibile acquistarli insieme a 749 dollari o acquistare 2 o più unità Core a partire da 949 dollari.

The Core Il Core è senza dubbio un dispositivo molto interessante, ricco di funzionalità ed estremamente versatile. I suoi scenari di utilizzo sono molteplici. Come impianto Hi-Fi in salotto, con un occhio di riguardo al design, o come dispositivo portatile per poter godere ovunque dei nostri brani preferiti. Essendo poi pilotabile da sorgenti diverse, potremo collegarlo al nostro smartphone via Bluetooth per ascoltare la musica proveniente, ad esempio, da Spotify o posizionarlo sotto al televisore, insieme al subwoofer dedicato, per trasformarlo in una elegante e poco ingombrante soundbar. Dovremo aspettare ancora qualche mese per verificare se tutte le promesse fatte sono state mantenute, in particolare quelle relative alla capacità di riprodurre un suono stereo di qualità. Fino ad ora i giudizi provenienti dai primi test sono positivi. Chi ha avuto la fortuna di ascoltare i primi prototipi del Core ha descritto un audio ricco e profondo, in grado di diffondersi e di riempire tutta la stanza con una buona separazione tra i vari canali.