Anteprima Tre PC All in One in arrivo da MSI

MSI mostra tre nuovi PC All in One indirizzati ai giocatori, dotati di diverse configurazioni hardware in grado di andare andare incontro alle diverse esigenze degli utenti, tutti dotati di GPU NVIDIA.

anteprima Tre PC All in One in arrivo da MSI
Articolo a cura di

MSI amplia il proprio catalogo dedicato ai gamers, lanciando tre nuovi All-in-One dalle caratteristiche tecniche molto interessanti, per prodotti dall'ingombro ridotto. MSI AG270 3K, Gaming 24GE IPS e Gaming 24GE 4K, sono computer che si fanno notare soprattutto per i pannelli LED IPS dalla qualità elevata di cui sono dotati, che riescono, grazie a tre differenti dimensioni e risoluzioni, ad essere adatti alle più svariate esigenze del possibile acquirente. Tutti e tre i modelli sono basati su piattaforma Intel e schede grafiche NVIDIA, che dovrebbero garantire una buona potenza, unita a consumi non elevati. MSI si prende però anche qualche rischio presentando queste soluzioni: il pubblico dei videogiocatori è infatti tradizionalmente molto esigente e di rado desidera scendere a compromessi per quanto riguarda le prestazioni. Un All-in-One utilizza di solito hardware creato per i notebook, che ha il vantaggio di avere bassi consumi e di poter essere stipato in case molto piccoli. Purtroppo però questo tipo di componenti difettano di potenza se paragonati ai corrispettivi desktop, meglio quindi analizzare più nello specifico le caratteristiche tecniche di queste nuove soluzioni.

Caratteristiche tecniche

Questi All-in-One sono prodotti molto compatti che non nascono certamente per essere posizionati nello studio di un professionista. Il loro look un po’ aggressivo infatti, con la finitura rossa e lo stemma della “Gaming G series” in bella vista, li rende apprezzabili maggiormente da un pubblico giovane. Le tre soluzioni MSI si basano tutte su Chipset Intel HM87 e su processore Intel, a scelta tra Core i7 e Core i5, non ancora definiti dall’azienda, anche se probabilmente appartengono alla linea Haswell. Tutti i modelli possono montare fino a 16GB di RAM su due slot SO-DIMM, e fino a due dischi SSD mSATA, anche in combinazione RAID, con la possibilità di aggiungere anche un disco meccanico classico. Le GPU di questi All-in-One sono la Geforce 970M da 6GB di RAM per il modello AG270 3K e la 960M da 2GB per i modelli Gaming 24GE. A completare le specifiche, configurabili a scelta sul sito del produttore, troviamo un lettore DVD o Blu Ray, un card reader 3 in 1 (legge SD, MMC, MS), un adattatore Intel DualBand Wireless AC 7260 e il Bluetooth 4.0. Le differenze sostanziali fra questi 3 modelli riguardano soprattutto il display. I Gaming 24GE sono dotati di un pannello da 23,6 pollici IPS LED con tecnologia antiflicker, che migliora la qualità dell’immagine e riduce la quantità di luce blu emessa dallo stesso. La risoluzione può essere, a seconda del modello scelto, FullHD o 4K. È possibile inoltre dotarli di touchscreen. L’AG270 3K monta invece un display da 27 pollici LED, con una finitura antirifesso ed una risoluzione di 2560x1440 pixel. Tutti e tre i computer presentano una webcam integrata da 2.0 megapixel e un sistema audio stereo Yamaha. Sono presenti inoltre un grande quantitativo di porte: Mic in, Earphone out, US B3.0, USB 2.0, HDMI out e HDMI in.

Analisi

Come abbiamo appena visto, le caratteristiche di questi All-in-One sono sulla carta interessanti. Purtroppo però MSI non ha potuto utilizzare componenti di altissimo livello in ogni ambito della macchina, creando quindi degli squilibri che potrebbero inficiarne le prestazioni. Gli schermi e l’impianto audio stereo sembrano di qualità molto elevata. La risoluzione dei pannelli montati sui modelli AG270 e Gaming 24GE 4K garantisce un’immersione incredibile e le tecnologie software MSI migliorano le già ottime casse stereo, con una virtualizzazione surround e l’incremento dei bassi. Inoltre l’Headset Master Tecnology permette un netto miglioramento dell’audio anche se si utilizzano le cuffie, grazie ad un filtro per la riduzione del rumore e a un livellatore della voce che favorirebbe una migliore qualità della comunicazione nella partite multiplayer.
Al contrario, le schede grafiche a bordo di queste macchina, accoppiate a display dall'altissima definizione, non possono garantire una qualità grafica elevata in ambito gaming, senza essere costretti ad abbassare i dettagli o a ridurre la risoluzione. La GPU NVIDIA 960M è basata sul chipset GM107 da 28nm, offre 640 unità shader e un clock di 1097MHz, 1202 MHz attraverso il Turbo Boost. È sicuramente una scheda che non garantisce la possibilità di giocare ad alti livelli alla risoluzione 4K, richiesta dal modello Gaming 24GE 4K. Meglio invece per la versione con il pannello FullHD: secondo i benchmark la scheda è in grado, a questa risoluzione, di mantenere mediamente i trenta frame al secondo in Dragon Age, con dettagli alti, anche se tutto dipende dalla situazione di gioco. Se avete intenzione di usare questa scheda per spolpare i giochi in uscita quest’anno non avrete scelta se non abbassare notevolmente i dettagli.

La NVIDIA 970M del modello AG270 è una scheda decisamente migliore, con 1280 unità shader e un clock di 924MHz, 1038 attraverso il Boost. Una GPU più potente di circa il 60% rispetto al modello precedente, che garantisce a 1080p un frame rate stabile su quasi tutti i titoli in commercio, abbassando, nel caso servisse, i dettagli grafici. Forse, MSI avrebbe fatto meglio a puntare solo su pannelli FullHD per questi All-in-One, o avrebbe dovuto pensare ad un modello con una GPU decisamente più potente, magari anche in configurazione SLI.
L’azienda taiwanese comunque correda questi modelli di molte features software che potrebbero essere apprezzate dagli utenti. Il Killer Game Networking E2200 ad esempio è in grado di abbassare la latenza e il ping nei giochi online, dando la priorità ai pacchetti dei videogiochi rispetto agli altri. Sono molto apprezzabili inoltre i 6 mesi di Xplit gratuiti che vengono offerti con l’acquisto di uno di questi 3 computer: una scelta che sarà gradita da chi ama condividere le proprie sessioni di gameplay su Twich o Youtube. Bisogna inoltre dare merito a MSI di aver dotato i suoi All-in-One di una grande quantità di porte, tra le quali troviamo anche un ingresso HDMI. Sarà quindi possibile utilizzare i computer anche come semplici monitor, da collegare ad esempio a qualche console. La presenza poi di un lettore DVD o del lettore Blu Ray rendono i modelli in esame una perfetta piattaforma multimediale per la visione di film o serie TV.

MSI Nonostante qualche dubbio sui modelli con schermo 4K, questi tre nuovi prodotti MSI hanno caratteristiche tecniche comunque importanti, che permettono un utilizzo ampiamente soddisfacente nella maggior parte delle situazioni. Purtroppo però queste macchine sono vendute come "PC da gamers" e come tali vanno valutate. Le GPU a disposizione infatti potrebbero faticare a muovere tutti questi pixel durante il gioco. Il prezzo a cui sono proposti poi, partiamo da 1499 euro per la versione base fino ad arrivare ai 2599 euro del modello AG270, dovrebbe far riflettere chiunque fosse interessato all’acquisto. Per chi vuole dedicarsi al gaming ed è alla ricerca di un design particolare e di un ingombro ridotto, è possibile comprare notebook con le medesime specifiche tecniche (o anche superiori), con tutti i vantaggi della portabilità e con l’opportunità poi di aggiungere anche un monitor esterno delle dimensioni e della definizione che più aggrada. Per chi invece desidera un computer da gioco, per divertirsi con tutte le nuove uscite videoludiche alla massima qualità possibile, è meglio buttarsi su un desktop classico. La possibilità di personalizzare i componenti assicura di ottenere un PC dalle prestazioni molto elevate, con una spesa inferiore. MSI AG270 3K, Gaming 24GE IPS e Gaming 24GE 4K hanno comunque lati positivi, soprattutto in ambito multimediale, e riusciranno sicuramente ad attirare una loro nicchia di possibili acquirenti.