Anteprima Wiko Pulp 4G e Wiko Pulp Fab 4G

Arrivano in Italia, in tempo per le spese natalizie, i nuovi Wiko Pulp 4G e Wiko Pulp Fab 4G, due smartphone di fascia media dotati di schermo HD, processore Snapdragon 410 e 2 GB di RAM.

anteprima Wiko Pulp 4G e Wiko Pulp Fab 4G
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Presentati ufficialmente all'IFA 2015, solo ora i due nuovi smartphone Wiko fanno capolino sui mercati, giusto in tempo per il periodo delle feste natalizie. Si tratta di Wiko Pulp 4G e di Wiko Pulp Fab 4G, due device che uniscono buone caratteristiche tecniche ad un prezzo molto conveniente. Siamo di fronte a due terminali di fascia medio-bassa, che si rivolgono agli utenti che non necessitano di prestazioni troppo elevate ma che desiderano comunque un prodotto valido e che consenta di godere di un'esperienza d'uso senza troppi rallentamenti.
Attualmente i due smartphone sono in vendita presso Unieuro ad un costo di 159 euro per il Pulp e di 178 euro per il Pulp Fab, ma è possibile trovarli anche online. Per ora è disponibile solamente il colore nero, ma a breve saranno distribuite anche altre colorazioni tra cui scegliere.

Caratteristiche tecniche

La scheda tecnica di Wiko Pulp ci mostra un display IPS da 5 pollici con risoluzione HD sotto al quale trova posto il cuore del device, un Qualcomm Snapdragon 410 quad-core con clock a 1.2 GHz; a seguire vi sono 2 GB di memoria RAM e 16GB di memoria interna espandibile tramite microSD.
Il comparto fotografico è buono e comprende una fotocamera posteriore da 13 megapixel ed una fotocamera frontale da 5 megapixel.
Come è possibile dedurre dal suo nome, questo smartphone è dotato di supporto alle reti 4G oltre che al DualSIM. La batteria che alimenta il terminale è da 2500 mAh e, viste le caratteristiche hardware, dovrebbe poter essere in grado di soddisfare le esigenze dell'utente medio.
Pulp Fab 4G invece non cambia quasi nulla rispetto al fratello minore, se non per l'utilizzo di uno schermo da 5.5 pollici, sempre con risoluzione HD; l'altro punto di distacco è la batteria, che nella versione Fab è da 2820 mAh. Entrambi si basano sul sistema operativo Android alla versione 5.1 Lollipop.
Sul fronte del design, le linee sono classiche ma riuscite, e saranno disponibili in 5 colori. La scocca posteriore è realizzata in policarbonato con effetto pelle, mentre il profilo e costituito da metallo.

Wiko L'obiettivo di Wiko è rivisitare la gamma Ridge e proporre degli smartphone dal rapporto qualità-prezzo allettante e con questi due device sembra essere riuscita nel suo intento. Questo brand francese non è ancora molto conosciuto dalle masse, ma merita di essere almeno provato; la serie Ridge infatti era riuscita a raccogliere un buon consenso e da molti era ritenuta di gran lunga migliore a molti altri smartphone di fascia medio-bassa più famosi e quotati dagli utenti. In conclusione possiamo dire che questi device possono rivelarsi ottimi per l'utilizzo quotidiano e senza eccessive pretese. Speriamo che in futuro riescano ad emergere maggiormente in un mercato sempre più affollato.