Anteprima Xiaomi Mi TV 2

Xiaomi presenta una Smart TV da 300$ con sistema operativo MIUI TV.

anteprima Xiaomi Mi TV 2
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Xiaomi è un’azienda diverse dalle altre. Lo si vede dai prodotti che realizza e dall’attenzione certosina nelle scelte di mercato, focalizzate per ora sul continente asiatico, ma sempre rivolte ad occidente. Non è un segreto che prima o poi il colosso cinese arriverà in Europa e negli Stati Uniti in via ufficiale, ma la costruzione di un futuro realmente internazionale, in diretta competizione con i più grandi brand mondiali, passa dalla completa affermazione a oriente. Anche se l’arrivo di Hugo Barra aveva fatto sperare a una repentina crescita commerciale verso mercati più ricchi, Xiaomi sa benissimo che non può ancora competere con i grandi. Non si tratta né di carenze tecnologiche né di mancanza di spirito imprenditoriale. La verità è che l’azienda di Beijing è molto conosciuta dagli appassionati, ma ancora troppo poco dal grande pubblico. Bisogna poi considerare il fatto che il listino dell’azienda cinese è in continua evoluzione, con l’arrivo di nuove categorie di prodotti. Forse, la corporation asiatica preferisce sperimentare prima di fare il grande passo. Dopo lo smartband Mi Band e dopo l’action cam Yi, è arrivato il momento di Mi TV 2, la seconda incarnazione dei televisori a marchio Xiaomi, dopo il primo modello 4K.

Caratteristiche tecniche

La capacità di Xiaomi di produrre soluzioni dall’alto rapporto qualità prezzo viene fuori anche nel segmento TV. Il prezzo per la nuova Mi TV 2 è di 300$, una cifra molto bassa per un TV presentato ufficialmente ma non ancora arrivato sul mercato. Allo stato attuale le informazioni sono ancora lacunose, anche se alcuni aspetti lasciano intravedere un futuro abbastanza roseo per questo dispositivo. Xiaomi ha dotato il suo TV di uno schermo da 40” Full HD; il pannello è prodotto da Sharp ed è dotato di tecnologia SDP X-GEN. Il sistema operativo scelto è MIUI TV, basato su Android. All’interno è presente un processore MStar 6A908, basato su un quad core Cortex A9. La grafica è affidata a una GPU Mali 450 MP4, mentre la RAM a disposizione arriva a 1.5 Gb, con 8Gb dedicati all’archiviazione dei dati.

Purtroppo non si conoscono altri dettagli, ma serebbe interessante conoscere qualche informazione in più sul comparto audio, visto che la variante 4K includeva una soundbar con 8 speaker e subwoofer, compresa nel prezzo. La cosa certa è che il lancio del prodotto è previsto per il 31 marzo, solo in Cina, per cui non sarà facile acquistare questo TV dalle nostre parti.

Una TV multiuso

Come anticipato, Mi TV 2 in versione Full HD non è la prima televisione prodotta da Xiaomi, che si è già cimentata in questo settore con un modello 4K, acquistabile in Italia a 1249€ ma lanciato con un prezzo di circa 640$. A differenza della variante appena presentata, quella 4K sfrutta un pannello prodotto da LG con diagonale da 49”, mentre le restanti specifiche tecniche rimangono simili, anche se la RAM arriva a 2 Gb.
Per quanto si è visto con la variante più costosa, anche se il modello da 40” non dovrebbe differire troppo sotto questo aspetto, il sistema operativo porta in dote molte delle funzionalità di Android, come i comandi vocali o la possibilità di inviare immagini, video e musica in streaming in modo semplice e veloce. Se sarà confermata la presenza del Bluetooth, grazie ad Android sarà possibile anche trasformare questa televisione in una console da gioco, senza troppe pretese certo, ma rimane comunque un’opzione in più per i futuri acquirenti.

Xiaomi Mi TV 2 L’annuncio fatto nelle scorse ore da Xiaomi con la Mi TV 2 conferma ancora una volta le intenzioni di questa azienda. Il mercato degli smartphone va stretto a Hugo Barra e soci, che in futuro hanno tutte le intenzioni di espandere in modo orizzontale il proprio line up di prodotti, entrando in categorie sempre nuove. È questa voglia di sperimentare che fa di Xiaomi una delle aziende potenzialmente più importanti dei prossimi anni, anche se la strada per il successo internazionale è lunga e in salita, vista l’agguerrita concorrenza.