Anteprima Xiaomi Redmi Note 2 con SoC Helio X10 e MIUI 7

Arriva dalla Cina uno dei cellulari più interessanti dell'estate, adatto a tutte le tasche ma con ottime specifiche tecniche, che includono un processore Helio X10 e uno schermo Full HD da 5.5".

anteprima Xiaomi Redmi Note 2 con SoC Helio X10 e MIUI 7
Articolo a cura di

Nonostante il periodo estivo, il mercato degli smartphone è in continuo fermento con l'arrivo sul mercato di interessanti modelli dall'ottimo rapporto prezzo/prestazioni. L'arrivo dello One Plus Two ha attirato l'attenzione di moltissimi appassionati di tecnologia riscuotendo un enorme successo in pochissimo tempo, con più di 2 milioni di prenotazioni in meno di due settimane. Più in generale, le aziende cinesi produttrici di smartphone occupano oramai da tempo una posizione importante nelle classifiche mondiali delle vendite, con al terzo posto Huawei seguita da Lenovo/Motorola e con Xiaomi nella quinta posizione.
Proprio Xiaomi sembra essere uno dei brand più promettenti del momento, in enorme espansione grazie agli ottimi smartphone prodotti. Oggi vi presentiamo il nuovo Xiaomi Redmi Note 2, uno dei cellulari più interessanti dell'estate.

Xiaomi

Probabilmente, nel nostro paese, il brand Xiaomi è conosciuto solo dagli appassionati di tecnologia, ma dietro ad esso si nasconde un vero e proprio colosso del settore dal valore stimato, a fine 2014, di 46 miliardi di dollari. Fondata da Lei Jun ( la 23° persona più ricca del mondo secondo Forbes) solo 5 anni anni fa, l'azienda ha venduto lo scorso anno più di 60 milioni di cellulari riuscendo a raggiungere il vertice della classifica delle vendite in Cina con il 15,9 % del mercato. La compagnia ha oltre 8.000 dipendenti, soprattutto in Cina, Malesia e Singapore e si sta espandendo anche in altri paesi emergenti come l'India, l'Indonesia, le Filippine e il Brasile. Oltre agli smartphone produce molte altre apparecchiature elettroniche, da dispositivi indossabili con la famosa Mi band, fino a set top box, action cam, power bank, Smart TV e Smart home kit, fino a servizi cloud e di messaggistica.
Il successo di questo marchio è dovuto in gran parte alle buone prestazioni e al basso prezzo degli smartphone prodotti dall'azienda. Caratteristiche che ritroviamo anche nel Redmi Note 2, ultimo modello presentato da questa compagnia.

Redmi Note 2

Il Redmi Note 2 è un phablet con una scocca dal design minimale ed elegante con un display da 5,5 pollici, IPS, con risoluzione Full HD (1920X1080, 401 ppi). Le sue dimensioni sono abbastanza generose con una lunghezza di 152 mm, una larghezza di 76 mm e uno spessore di 8,3 mm per un peso complessivo di 160 gr.
Il cuore di questo cellulare è il SoC Mediatek Helio X10 (MT 6795). Un prodotto ad alte prestazioni dotato di un'architettura octa-core A53 a 64 bit capace di raggiungere la frequenza massima di 2,2 Ghz. Il processore è inoltre affiancato da una GPU PowerVR G6200. Si tratta di una CPU adatta a tutte le applicazioni, anche ai giochi più pesanti, con performance di tutto rispetto. I primi benchmark eseguiti con AnTuTu hanno fatto segnare un punteggio di 48.983 punti, superiore al Meizu MX4 e all'M1 Note e anche al Samsung Galaxy Note 4.
Il Redmi Note 2 non avrà neanche problemi nel multitasking o con le app più pesanti grazie ai 2 GB di RAM presenti al suo interno.
Parliamo ora del comparto fotografico, con la camera posteriore realizzata da Samsung/Omnivision, dotata di un sensore da 13 Mpx con obbiettivo a cinque lenti e apertura massima pari a f/2.2. Questa fotocamera è in grado di scattare foto con risoluzione massima di 4128 x 3096 pixels, supporta l'HDR ed è capace di riprendere video a 1080p/30 fps.
Caratteristica veramente interessante di questo sensore è l'impiego della tecnologia PDAF (Priority Development Assistance Fund) che consente una velocità di messa a fuoco di appena 0.1 secondi. Grazie alle sue prestazioni, questa funzione permette di scattare foto in ogni condizione di utilizzo senza problemi di sfocatura. La fotocamera anteriore ospita, invece, un sensore da 5 Mpx ed è in grado di riprendere video con una risoluzione di 720p.
Lo smartphone è dual sim con il supporto di schede in formato Micro Sim e ospita, al suo interno, uno slot per schede Micro SD, fino a 32 GB. Il Redmi Note 2 è dotato di una capiente batteria da 3060 mAh removibile, con tecnologia Quick Charge 2.0 che consente di ricaricare lo smartphone al 60% in solo 30 minuti. L'azienda promette fino a 144 ore di stand-by in 3G, 11 ore e 30 minuti di conversazione e 46 ore di riproduzione di brani musicali.
Il cellulare prodotto da Xiaomi supporta le reti LTE e a bordo troviamo anche il Bluetooth in versione 4.0 accompagnato anche dal Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band e con il supporto al WiFi Direct.
Presente anche un utile sensore a raggi infrarossi in grado di controllare la nostra TV ed altri dispositivi di vario tipo, senza ricorrere al classico telecomando. Inoltre gli amanti della musica troveranno molto interessante la possibilità di ascoltare la radio Fm.
Concludiamo la descrizione delle specifiche parlando delle versioni disponibili sul mercato. Il Redmi Note 2 arriverà in 2 varianti e diversi colori, la prima con SoC a 2.0 Ghz e con 16 GB di memoria integrata, mentre la seconda, denominata "Prime", avrà un processore con una velocità leggermente aumentata, pari a 2,2 Ghz, e 32 GB di memoria interna.

Per quanto riguarda i prezzi, in Cina si parte da 111 euro circa per il Redmi Note 2 con connettività TDD-LTE + TD-SCDMA, 125 euro per la versione TDD-LTE + FDD LTE (adatta anche al mercato europeo) ed infine 139 euro per il modello Prime. Per quanto riguarda i prezzi europei è possibile pre-ordinarlo nei vari store on line, in particolare quelli specializzati in prodotti cinesi, con un costo intorno ai 160 euro per la versione base e 190 euro per la Prime.
Al momento questo smartphone sta riscuotendo un successo clamoroso con 800.000 Redmi Note 2 venduti in sole 12 ore dall'apertura delle vendite. Un vero e proprio record per Xiaomi, mai raggiunto prima con nessun dispositivo.

MIUI 7

Per quanto riguarda il software, sul Redmi Note 2 troveremo Android 5.1 Lollipop personalizzato da Xiaomi con la nuova versione dell'interfaccia proprietaria MIUI 7. Tra le maggiori novità presenti all'interno di quest'ultima release ricordiamo l'introduzione dei temi con cui sarà possibile personalizzare il proprio cellulare. Xiaomi crede molto in questa nuova funzionalità e perciò ha creato un team dedicato composto da 750 persone. Inizialmente saranno installati almeno 5 temi ufficiali, tra cui "Goddessed" dedicato esclusivamente al mondo femminile. Gli utenti potranno poi scaricarne molti altri direttamente dallo store ufficiale di Xiaomi. A bordo del Redmi Note 2 ci sarà anche un utile editor di temi denominato "MUSE" per creare in pochi istanti le proprie personalizzazioni.
Il produttore cinese ha promesso anche miglioramenti per quanto riguarda i consumi con un aumento dell'autonomia della batteria del 25%, e un sistema, in generale, più veloce e reattivo con tempi di risposta inferiori del 30% e una migliore leggibilità dell'interfaccia grazie ai nuovi font.
Tra le funzionalità introdotte dalla MIUI 7 ricordiamo la nuova Galleria capace di riconoscere i volti delle persone fotografate e di suddividerle in apposite categorie. Ricordiamo, infine, il Mi Roaming, che permette di utilizzare una sorta di SIM virtuale per acquistare dati quando si viaggia all'estero, e le Video Suonerie, che consentono di visualizzare un breve video all'arrivo di una chiamata proveniente da un determinato contatto presente nella rubrica.
Segnaliamo, inoltre, l'arrivo della nuova modalità "bambino", che limita le funzioni accessibili dai più piccoli, e il debutto di una nuova modalità di risparmio dati realizzata in collaborazione con Opera Max ( al momento non è chiaro se questa funzione sarà presente nella versione internazionale).
Infine, la nuova versione della MIUI si integrerà perfettamente anche con la Mi band: quando il wearable rileverà che state dormendo, il Redmi Note 2 attiverà automaticamente la modalità non disturbare.

Xiaomi Redmi Note 2 Il mondo degli smartphone sta attraversando un periodo di grandi cambiamenti con un mercato ormai quasi stagnante e con una concorrenza sempre più agguerrita. I produttori cinesi come One Plus, Huawei, Lenovo e ovviamente Xiaomi hanno dimostrato di poter competere direttamente con marchi ben più blasonati ma sempre più in crisi, come ad esempio Samsung. Lo Xiaomi Redmi Note 2 ne è una chiara dimostrazione. E’ sicuramente uno degli smartphone più interessanti del momento grazie alle sue ottime prestazione e al prezzo adatto anche a chi ha un piccolo budget. Il Soc Mediatek Helio X10 non deluderà neanche gli utenti più esigenti e la nuova MIUI 7 promette interessanti funzionalità e grandi prestazioni.