Anteprima ZTE Nubia Z9 Max e Z9 Mini

ZTE presenta in Cina due nuovi smartphone, il top di gamma Nubia Z9 Max e il mid range Nubia Z9 Mini, dotati di caratteristiche all'avanguardia e proposti ad un prezzo molto concorrenziale.

anteprima ZTE Nubia Z9 Max e Z9 Mini
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Lo Snapdragon 810 è stato oggetto di molte critiche nelle ultime settimane, principalmente a causa dei problemi di surriscaldamento che sembrano affliggerlo. Qualcomm ha sempre negato, ma resta il fatto che il numero di modelli in uscita con questo SoC continua a salire e non si tratta certo di smartphone a buon mercato. Allo stato attuale, lo troviamo su alcuni dei più importanti top di gamma dell’anno, dall’HTC One M9 all’LG G Flex 2, tutti smartphone dal prezzo superiore ai 500€.
Per cercare di sdoganare il nuovo processore anche nelle fasce di prezzo più basse, ZTE ha da poco presentato il suo nuovo top di gamma, il Nubia Z9 Max, basato proprio sulla nuova proposta Qualcomm. Si tratta di un telefono dalle specifiche decisamente spinte, venduto a un prezzo che, al cambio attuale, corrisponde a circa 370€. La presentazione però non si è fermata qui, mostrando anche il Nubia Z9 Mini, dotato di hardware meno performante ma venduto a poco meno di 230€. La disponibilità per entrambi i prodotti non è ancora stata annunciata.

ZTE Nubia Z9 Max

Osservando le specifiche del nuovo arrivato in casa ZTE, non si può che rimanere colpiti dalla cura riposta nella realizzazione dell’hardware di questo smartphone. Come anticipato, il processore utilizzato è un potente Snapdragon 810 Octa Core a 64 bit, che sfrutta una GPU Adreno 430 per la grafica. Il display è da 5.5” con risoluzione Full HD e una definizione di 401 PPI, realizzato da Sharp, a garanzia della sua qualità. Come nei top di gamma della concorrenza, la RAM installata è di 3 Gb, di tipo DDR 4, in grado di garantire le massime prestazioni attualmente disponibili, mentre la memoria interna ammonta a 16 Gb, espandibili tramite Micro SD. Molto curato anche il comparto fotografico, realizzato con tecnologia Sony. Posteriormente è collocato un sensore da 13 MP con ottica a 6 lenti, mentre nella parte frontale ne è presente uno da 8 MP con ottica grandangolare. Completa la connettività, con il supporto all’LTE, al Bluetooth, all’NFC e al Wi-Fi Dual Band. Come molti smartphone realizzati dalle aziende cinesi, anche lo Z9 Max supporta il Dual SIM, in grado di sfruttare l’LTE su entrambe le schede. La batteria è da 2900 mAh, mentre la parte audio sembra particolarmente curata. Grazie al chip Hi-Fi AKM4375, il nuovo Nubia supporta codifiche audio fino a 7.1 canali, anche se ulteriori miglioramenti dovrebbero riguardare l’audio stereo, per l’ascolto musicale.

Dal punto di vista delle specifiche ci troviamo dunque di fronte a un vero top di gamma, ma anche la qualità costruttiva non è da meno. ZTE Nubia Z9 Max è infatti realizzato con un telaio in alluminio monoblocco, mentre la parte posteriore è in vetro; le cornici sono invece di titanio, un materiale raro da trovare negli smartphone. Il design ricorda quello di iPhone 6, soprattutto per il tasto Home frontale, ma nell’insieme risulta gradevole. Le dimensioni sono di 154.8 mm di altezza per 76.6 di larghezza, con uno spessore di 7.9 mm. Il sistema operativoè Android Lollipop 5.0, personalizzato con l’interfaccia Nubia UI 2.8.

Nubia Z9 Mini

Se le prestazioni dello Snapdragon 810 non vi interessano, o se preferite un device più trasportabile, allora la versione mini basta e avanza, visto che integra molte delle specifiche del fratello maggiore a un prezzo molto inferiore. Il SoC scelto per questa variante è lo Snapdragon 615, un Octa Core Cortex A53 a 64 bit, mentre il display diminuisce di dimensione, passando da 5.5 a 5 pollici, mantenendo però la risoluzione Full HD ed aumentando il numero di PPI, che arriva a quota 441. La RAM è di 2 Gb, mentre per l’archiviazione sono disponibili 16 Gb di memoria, espandibile tramite Micro SD. In questo modello mini ritroviamo le stesse fotocamere presenti nella versione più grande, ma anche batteria e funzionalità Dual SIM rimangono le medesime.
Passando alla qualità costruttiva, anche in questo caso la scocca è ricavata da un unico blocco di alluminio, mentre la backcover è intercambiabile con altre realizzate in materiali diversi, dal bamboo al denim. Anche il design riprende in pieno i canoni stilistici del modello di punta, diminuendo ovviamente le dimensioni generali.

ZTE I due nuovi smartphone ZTE propongono prestazioni elevate a prezzi decisamente contenuti. Allo stato attuale è quasi impossibile trovare un device con SoC Snapdragon 810 a questo prezzo, ma anche la variante meno performante si difende bene, a fronte di una spesa decisamente adeguata a quanto offerto. Permane qualche dubbio sul design scelto da ZTE, piuttosto anonimo, che rimanda ai prodotti Apple e, in parte, a quelli Samsung, segno che in Cina devono ancora fare molti passi avanti sotto questo punto di vista. Resta il fatto però che la convenienza riamane di livello assoluto, una fattore molto importante di questi tempi.