Nikon vs Canon: guida all'acquisto delle migliori reflex consumer e pro

Con l'avvicinarsi del Natale, non c'è regalo migliore di una nuova reflex. Nikon o Canon? La sfida eterna giocata a colpi di macchine fotografiche.

guida Nikon vs Canon: guida all'acquisto delle migliori reflex consumer e pro
Articolo a cura di

Mentre gli smartphone insidiano sempre di più le macchine fotografiche consumer, e le mirrorless guadagnano fama e terreno, le macchine Reflex continuano ad essere sinonimo di qualità, versatilità e potenza. Nonostante il mercato sia saturo di marchi storici e di modelli, la sfida eterna resta quella fra Nikon e Canon, i due mostri del panorama attuale, pionieri del digitale e delle riprese cinematografiche a portata di borsa a tracolla. Abbiamo così analizzato le migliori reflex del mercato appartenenti ai due marchi, scelte per prezzo e prestazioni, poiché sono le più facili da reperire (nei negozi fisici come online, magari in sconto), così come i loro obiettivi (mercato dell'usato compreso), non ce ne vogliano dunque gli affezionati di Sony, Fuji & co. "Altri" brand che hanno concentrato le risorse sul mercato mirrorless, dove la sfida è decisamente più aperta. Ecco dunque, in tempo per Natale, le migliori reflex Nikon e Canon suddivise per categoria e fascia di prezzo (relativo a prodotti venduti e spediti da Amazon con servizio Prime).

Nikon D3300

Primo gradino del podio fra le reflex consumer per la piccola Nikon D3300, che al suo interno nasconde un sensore CMOS in formato DX da 24,2 megapixel. Garantisce un'ottima qualità d'immagine salvando file JPEG Fine 1:8 e RAW a 12 bit (seppur compressi). È una macchina adatta sia a chi conosce i controlli avanzati sia - e soprattutto - a chi vuole scattare senza troppi pensieri; sono molte le modalità preimpostate per ogni occasione, oltre alla guida che vi segue passo passo in caso di bisogno. Lavora anche ad alti ISO per fronteggiare qualsiasi situazione di luce, fino a 12.800 ed espansione fino a 25.600. Prezzo corpo a partire da 380 euro.

Canon EOS 1300D

La prima Reflex "di livello base" di Canon si presenta con un sensore APS-C da 18 megapixel e nel complesso rappresenta un ottimo compromesso qualità/prezzo. Supporta gli ISO fino a 6400 e può espandere la sensibilità fino a 12.800; i suoi punti migliori però risiedono nel nuovo processore DIGIC 4+ e nel nuovo schermo LCD da 3 pollici da 940k pixel, il doppio della densità rispetto alla sorella minore 1200D. Prezzo a partire da 340 euro in kit.

Canon EOS 100D

Appena un gradino sopra la 1300D, nel parco di medio livello Canon, se ne sta la EOS 100D, una macchina che offre una grande qualità fotografica a bassi e ad alti ISO. Presenta un sensore CMOS da 18 megapixel, un processore d'immagine DIGIC 5 e una corposa dotazione software, capace di farvi aggiungere filtri alle fotografie e realizzare piccoli montaggi video. La 100D infatti realizza ottimi filmati in FullHD 1080p con messa a fuoco continua, da vedere in anteprima sull'ampio schermo touchscreen da 3,2 pollici con tecnologia ClearView. Prezzo a partire da 380 euro in kit.

Canon EOS 760D

Salendo un corposo scalino rispetto alla categoria precedente, non possiamo non consigliare la Canon EOS 760D. Una macchina perfetta per chiunque pensi alla fotografia come a un hobby appassionante, che dunque conosca già nozioni semi-avanzate per utilizzare la camera al meglio. Dietro lo specchio nasconde un sensore da 24,2 megapixel, un sistema AF a 19 punti e un processore DIGIC 6 di ultima generazione. Grande spazio è inoltre riservato al comparto video, se dunque volete fondere le immagini ai filmati Full HD potrebbe essere la vostra scelta ideale. Proprio come nelle macchine reflex più avanzate, possiede uno schermo LCD sulla parte superiore, utile a farvi tenere sempre sotto controllo tutti i dati, completano poi l'opera le tecnologie WiFi e NFC, perfette per condividere subito gli scatti con PC e smartphone. Prezzo corpo a partire da 694 euro.

Nikon D7200

Nikon, agli "appassionati avanzati", offre invece la D7200, una camera dal corpo robusto che eredita molti dettagli dalle sorelle più grandi e performanti. Presenta un'ampia ghiera per il controllo delle modalità, uno schermo LCD, una doppia ghiera per il controllo dei dati e un'eccellente messa a fuoco. Questa è garantita anche in condizioni di luce estreme, a -3 EV, con 51 punti AF Multi-CAM 3500 II, mentre gli ISO arrivano fino a 25600 e possono essere utilizzati senza troppi compromessi fino a 3200. Il suo sensore DX da 24,2 megapixel cattura immagini ultra dettagliate, inoltre registra filmati Full HD con audio Hi-Fi. Con il software in dotazione è possibile ritagliare i filmati ed editare le foto restando sullo schermo principale della macchina, con la tecnologia NFC invece si possono subito condividere gli scatti con altri dispositivi di prossimità. Prezzo corpo a partire da 1200 euro.

Canon EOS 80D

La nuova Canon EOS 80D punta invece sulla potenza e la velocità: il suo nuovo processore garantisce fino a 7 fps in modalità scatto continuo, con fuoco sempre ottimale grazie ai 45 punti AF. Anche l'illuminazione è pressoché perfetta e precisa, grazie al sensore di misurazione RGB+ IR da 7.560 pixel. All'interno del mirino inoltre abbiamo il pieno controllo dello scatto, grazie alla copertura prossima al 100%, caratteristica che si trova solitamente solo sulle reflex professionali. Anche in questo caso non manca l'NFC e il WiFi, funzioni ormai standard del mercato. Prezzo corpo a partire da circa 1000 euro.

Canon EOS 6D

Negli ultimi anni, le differenze fra macchine semi-professionali e di fascia media si è di molto assottigliato, c'è però un grande elemento che ancora fa la differenza: la grandezza del sensore. Salendo ancora nella nostra scala di valori, troviamo le prime reflex con sensore Full Frame, che in termini materiali significa maggiori dettagli, alti ISO più puliti e profondità di campo/sfocatura impeccabile (anche grazie agli obiettivi a pieno formato). Canon detta quasi legge con la sua EOS 6D, una macchina in grado di produrre fotografie perfette anche oltre i 3200 ISO. Si adatta ad ogni condizione grazie al suo corpo leggero ma profondamente resistente, è consigliata infatti ai fotografi amanti della natura e della sfida. Grazie al GPS integrato ogni fotografia sa esattamente dove è stata scattata, cosa che rende automatico il posizionamento sulle mappe digitali (ad esempio con programmi come Foto di Apple e non solo). 20,2 megapixel Full Frame con 11 punti AF fino a -3 EV, una reflex davvero robusta che vi garantisce pieno controllo e massima qualità (anche se richiede obiettivi costosi per funzionare al meglio). Prezzo corpo a partire da circa 1300 euro.

Nikon D610

Nikon, nella "prima fascia" di macchine Full Frame, risponde con la sua D610, un piccolo capolavoro della tecnica capace di raggiungere il punteggio di 94 sul sito specializzato DxOMark. Corpo tropicalizzato, pronto ad essere strapazzato per bene, sensore FX da 24,3 megapixel e modalità scatto silenzioso, perfetto per chi ha intenzione di fotografare la natura e i suoi animali. ISO puliti fino a 6400, 6 fotogrammi al secondo in sequenza, HDR integrato e automatico, filmati Full HD FX e DX e uscita HDMI con audio non compresso. Il cuore pulsante è un processore di elaborazione EXPEED 3 con conversione A/D a 14 bit, per colori e immagini straordinarie. Prezzo corpo a partire da circa 1340 euro.

Nikon D750

Molto simile, come corporatura e prestazioni, alla sorellastra D610, la Nikon D750 è consigliata soprattutto se a delle spettacolari fotografie si vuole aggiungere una modalità video flessibile all'estremo. Grazie allo schermo regolabile, con angolatura da 90 a 75 gradi, questa reflex è in grado di girare filmati di qualità cinematografica Full HD 1080p 50/60p con sensibilità da 100 a 51200 ISO. Offre inoltre la regolazione dei livelli audio, oltre a quelli di tempo e apertura. Rispetto alla D610, ha un processore più recente e più performante, l'EXPEED 4, che fa sì aumentare il prezzo della macchina ma che garantisce anche una qualità overall superiore . Prezzo corpo a partire da circa 2110 euro.

Canon EOS 5D Mark IV

Nonostante tutte le reflex Full Frame siano perfette per l'uso professionale, le prossime macchine che andremo ad analizzare hanno comunque una marcia in più. Abbiamo escluso le ammiraglie "giganti", come la Canon 1D Mark III e la Nikon D5, per ovvi motivi: sono fuori categoria e rivolte a un pubblico di nicchia. Per restare invece in un ambiente ancora abbastanza "umano", ecco arrivare una reflex ormai mitica, arrivata al suo quarto restyling: la Canon 5D Mark IV. Atterriamo così su un altro pianeta, il che significa un sensore Full Frame CMOS da 30,4 megapixel con tecnologia Dual Pixel, che rivoluziona la qualità dei file RAW e migliora la messa a fuoco automatica. Grazie al processore DIGIC 6+, questa macchina scatta fino a 7 foto al secondo e gira video di qualità cinematografica in 4K. GPS, WiFi e NFC sono tutti integrati, inutile dire che si tratta di un prodotto fatto chiaramente per chi prende l'hobby della fotografia davvero sul serio o chi lavora con le reflex tutti i giorni. Prezzo corpo a partire da circa 3600 euro.

Nikon D810

Della medesima pasta, o quasi, della 5D Mark IV è la Nikon D810, una macchina pensata soprattutto per un uso in studio. Offre infatti un sensore da 36,3 megapixel, perfetto per i ritratti da stampare in grandissimo formato, ha la sensibilità ISO ultra pulita che parte da 32 e arriva a 51200, e fino a 12800 senza grandi sacrifici in termini di rumore digitale. Possiede il medesimo sistema di messa a fuoco automatica visto sull'ammiraglia Nikon 4DS, preciso all'estremo, inoltre i RAW prodotti sono non compressi da 12 bit, dunque ricchi di sfumature. Non è la sua parte migliore, ma anche i video sono ottimi in Full HD 1080p, con controllo dei livelli audio incorporato. Una reflex che merita rispetto e profonda conoscenza del mezzo, anche perché è impegnativa da portare in viaggio, merita obiettivi di pari grado e richiede un'attrezzatura per la post-produzione molto carrozzata, per elaborare i suoi file da 36,3 megapixel. Prezzo a partire da 4988 euro in kit con obiettivo 24-120mm.

Canon 5DS

A proposito di megapixel, Canon è voluta andare ancora oltre, presentando anche all'interno della sua gamma pro una reflex "da studio". Parliamo della Canon EOS 5DS, segni particolari? Un sensore da 50,6 megapixel, ad esempio. Ritratti e paesaggi di un dettaglio spaventoso, una nitidezza senza pari, fotografie perfette per la stampa in formato A0 e anche superiore. Un livello ancor più alto in termini di nitidezza, con processore DIGIC 6 e un nuovo specchio con vibrazioni ridotte. Anche in questo caso, come per la Nikon D810, bisogna conoscere profondamente la tecnica per utilizzare un prodotto simile, da abbinare a obiettivi di fascia alta, altrimenti è inutile avere un carro armato simile. È poco indicata per le riprese video, quindi se avete intenzione di girare dei filmati indirizzatevi verso altri modelli. Prezzo corpo a partire da 2895 euro.

Altre guide per Guida all'acquisto della macchina fotografica