Provato My Appo

L'italiana Appo S.r.l presenta My Appo, un'applicazione per smartphone e PC con cui privati e aziende possono gestire al meglio i propri appuntamenti, con una spiccata propensione verso il business.

provato My Appo
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di
Valerio Frau Valerio Frau É in realtà un'applicazione per iOS e Android. Potete trovarlo su App Store, Play Store ma anche su Twitter e Google+

My Appo è un'applicazione gratuita per iOS ed Android sviluppata dall'italiana Appo S.r.l. Lo scopo di questa app è quello di organizzare e gestire i propri appuntamenti, in maniera dinamica e in contatto diretto con professionisti ed esercizi commerciali. Il tutto funziona in modo semplice ma soprattutto flessibile, grazie ad un sistema di reminder appositamente studiato e capace di sostituire i sistemi convenzionali usati da negozi e studi professionali (anche per veicolare campagne pubblicitarie). Un viatico utile anche per organizzare eventi privati tra i propri contatti, dalla partita di calcetto alla festa di compleanno, con decine di partecipanti. Un programma pensato per sostituire il bigliettino del dentista, ma capace di offrire ai propri utenti molto di più.

My Appo per privati

Il cuore del sistema è sicuramente l'appo (diminutivo di appointment), che permette di inviare o ricevere richieste di appuntamento. La richiesta di appo ci verrà presentata tramite una notifica push sul telefono (nel nostro caso la prova è stata effettuata sulla versione Android del software), che una volta selezionata ci metterà di fronte a tre azioni possibili: accettare la proposta, rifiutare o richiedere uno spostamento/rinvio. Nel caso di richiesta di rinvio, una notifica viene inviata all'organizzatore dell'evento, che potrà a sua volta accettare o richiedere un ulteriore rinvio (fino ad un massimo di due volte), fino a quando entrambe le parti non saranno d'accordo sull'orario e sul contenuto dell'evento. Sarà possibile scambiare appo con tutti i contatti in rubrica abilitati al servizio (ovvero coloro che hanno installato l'applicazione), selezionabili tramite un sistema di ricerca interno all'applicazione. Gli appo inviabili sono di tre tipi: Rapido, Standard ed Evento. Ognuno permette di scambiare informazioni con dettagli crescenti, ed è stato progettato per situazioni diverse. L'appo Rapido, che contiene 140 caratteri di testo e un'indicazione di orario, è perfetto per accordarsi per un rapido caffè in un luogo abitualmente frequentato. La versione Standard permette una definizione più dettagliata dell'incontro, che contiene anche un'indicazione più precisa di orario e luogo. Per le occasioni più importanti è stato inoltre inserito l'appo Evento, che permette di allegare un'immagine e selezionare la funzione Reminder (perfetto quindi anche per pubblicizzare feste ed eventi di qualsiasi genere). Un volta che un appo è stato accettato da tutte le parti, viene inserito nel calendario integrato nell'applicazione (che supporta anche eventuali conflitti) con la possibilità, tramite un'apposita funzione, di esportarlo nel calendario Google/iOS.


My Appo per il business

Parlare di My Appo soltanto come di un'applicazione è quantomeno riduttivo. L'infrastruttura sviluppata dai ragazzi di Appo S.r.l. prevede infatti anche una web application pensata espressamente per il lato business del servizio che, al pari dell'app Android, abbiamo avuto occasione di provare approfonditamente creando un'azienda fittizia.
Tramite tale pagina html sarà possibile registrarsi gratuitamente e compilare e gestire un profilo per la propria azienda, composto da una breve descrizione, foto, dei recapiti ed i campi di applicazione. Una volta creato il profilo, l'azienda verrà indicizzata all'interno del sistema di ricerca del software (strutturato in base al tipo di servizi offerti) e sarà quindi rintracciabile dagli utenti e abilitata all'invio e alla ricezione di appuntamenti da e verso i singoli clienti. All'interno della web app sono inserite anche delle pagine per la gestione dei contatti o la creazione di Eventi, tramite le quali sarà possibile creare degli appo per uno o più clienti contemporaneamente.
In questo senso potranno essere acquistati pacchetti specifici o l'abbonamento annuale (al costo di circa 100 € iva esclusa) per la creazione di appo multipli o Promozione - Evento (con locandina allegata).
Oltre al contatto diretto, un utente potrà rintracciare autonomamente un esercizio commerciale tramite le directory dell'app stessa; una volta scelto di "seguire" un negozio o un ristorante, questo avrà la visibilità del nostro contatto My Appo sulla rubrica e potrà contattarci, inviando appo, per iniziative commerciali. Una possibilità davvero ghiotta per le aziende, ma che gli sviluppatori ci hanno assicurato a prova di spam per gli utenti, che potranno scegliere selettivamente a quali aziende dare accesso alle proprie informazioni personali. Sarà inoltre consentito di interrompere, qualora sgradita, la ricezione di appo da una determinata fonte in qualsiasi momento.

Un progetto ambizioso

La beta che abbiamo avuto occasione di provare presenta già funzionalità complete, al netto di qualche bug fisiologico che verrà sicuramente risolto nella versione finale. Il sistema delle notifiche funziona perfettamente e l'interazione con le stesse è rapida e piuttosto agile. L'interfaccia è dominata dal grigio e dall'arancio che creano un forte contrasto tra gli elementi, rendendoli facilmente distinguibili. Alcuni elementi di testo al contrario soffrono gli sfondi grigi di certe schermate e richiedono qualche secondo in più per essere messi a fuoco.

Niente di particolarmente grave, per un'app facile da usare e senza troppe impostazioni complesse da selezionare. Durante questi giorni di prova inoltre, abbiamo avuto il piacere di parlare direttamente con Fabrizio Belfiore, amministratore di Appo srl, che ci ha parlato delle strategie di diffusione e delle probabili novità che il servizio vedrà nel prossimo futuro. È infatti innegabile che il successo e l'utilità di un sistema come quello di My Appo dipenda dal numero di persone che l'applicazione riuscirà a raggiungere. In questo senso, Belfiore ci ha messo al corrente di accordi presi con catene di palestre e studi medici, che proporranno ai propri clienti l'utilizzo di My Appo per la gestione degli appuntamenti e di promozioni dedicate. Una sorta di volano utile a favorire il lancio iniziale, che poi dovrebbe comportare una propagazione virale figlia del feedback positivo degli utenti.Per quanto riguarda esclusivamente la web app dedicata ad esercenti e professionisti, Fabrizio Belfiore ha assicurato come sia possibile, in caso di richiesta, realizzare versioni dedicate al singolo cliente che presentino piccoli accorgimenti specifici. Versioni che rimarranno sempre integrate all'interno dell'infrastruttura complessiva. Possibile in un prossimo futuro anche la possibilità di chiamare direttamente l'utente/azienda via VoIP, nel caso si voglia discutere dettagliatamente del rinvio di un appuntamento e di un'offerta specifica.

My Appo My Appo è un progetto davvero interessante e, fattore non secondario, tutto italiano. Considerate le difficoltà e le ritrosie che ancora oggi si è costretti ad affrontare per fare impresa nel mondo dell’IT, i ragazzi di Appo hanno dimostrato coraggio, presentando un sistema ambizioso e ben congegnato che introduce un punto di vista innovativo nella gestione degli impegni giornalieri, che cerca di integrare vita privata e professionale, senza essere comunque invasivo. L’infrastruttura di rete e l’app funzionano bene e una volta entrati nel meccanismo di utilizzo, scambiare gli appo anche con amici e parenti risulta funzionale. La scelta di una diffusione virale del prodotto, visto anche il basso costo richiesto alle aziende, potrebbe risultare vincente nonché l’unica via percorribile, per un software che più di altri baserà le sue fortune sulla diffusione e sulla futura integrazione con app di terze parti. Vi segnaliamo che la versione stabile dell’applicazione è da poco disponibile al download gratuito per Android e a breve sarà rilasciata anche quella per iOS.