Provato WhatsApp: ecco il Material Design

Dopo le chiamate vocali, è giunto il momento di un'altra importante novità, il Material Design, che rinnova totalmente l'interfaccia grafica del noto client di messaggistica su Android.

provato WhatsApp: ecco il Material Design
Articolo a cura di

Non è passato molto tempo dal tanto atteso aggiornamento che ha portato (attualmente solo su Android) le chiamate vocali su WhatsApp. Nonostante questo, da poco è disponibile online un APK per scaricare l'app aggiornata al Material Design di Android Lollipop, che rivede in modo importante l'interfaccia del client di messaggistica. Ci si aspetta un roll-out nel Play Store della nuova versione, ma chi non riuscisse ad attendere oltre può seguire questa via. Dovrete semplicemente collegarvi a questo link per poter avviare il download dell'APK versione 2.12.42; una volta installato (non serve disinstallare quella che avete già) vi ritroverete l'interfaccia già vista con l'aggiornamento delle chiamate, ma rinnovata dal punto di vista dei colori e delle animazioni.

La nuova interfaccia

Era da molto tempo che gli utenti Android chiedevano un update di questo tipo, ed infatti molti hanno ricorso a soluzioni alternative come WhatsApp+, con il rischio di ricevere il ban giornaliero. Ovviamente l'aggiornamento non riguarda i device Windows Phone e iOS, anche se ricordiamo che a breve dovrebbe essere rilasciato l'update dedicato alle chiamate, almeno per gli smartphone della mela. Vediamo allora le principali migliorie di questa versione.
Una volta avviato WhatsApp si nota subito che la suddivisione della schermata non è cambiata, rimane infatti divisa nelle tre sezioni che erano state aggiunte con lo scorso update. La prima cosa che salta agli occhi è il colore di base dell'app, verde petrolio, che si ritrova in ogni schermata. Le icone dei contatti sono rimaste rotonde, e se vengono tappate mostrano l'immagine del profilo e danno la possibilità di chiamare, aprire la conversazione o di guardare le info del contatto. In alto a destra rimangono le icone per cercare le chat, scrivere un nuovo messaggio ed aprire il menu impostazioni. Entrati all'interno di una conversazione possiamo vedere come ogni riquadro che contiene i messaggi sia più tondeggiante.


Il tasto per la registrazione dei messaggi vocali è rimasto a lato del riquadro per la composizione del testo ed è diventato anche questo più tondo e colorato, caratterizzato dal classico verde WhatsApp. Una delle modifiche più evidenti sono le icone degli allegati dei messaggi, che sono state completamente ridisegnate partendo dai canoni dettati dal Material Design. Per quanto riguarda le impostazioni e le features non è cambiato nulla rispetto all'aggiornamento precedente. Rimangono le chiamate, i gruppi, i broadcast e WhatsApp Web. Possiamo quindi dire che è stato un update completamente rivolto a portare delle migliorie grafiche che da molto tempo non si vedevano, seguendo la strada iniziata da Lollipop e dal Material Design.

WhatsApp Dopo diversi mesi dall’arrivo di Android Lollipop, WhatsApp decide di cambiare aspetto, forse anche grazie alle molte lamentele degli utenti. Sono infatti molti gli abbonati che avevano tentato la strada delle app alternative per cercare qualche miglioria grafica, il tutto con il rischio di ban dal sistema. Ad ogni modo, il risultato è soddisfacente, e non allontana troppo lo stile che negli anni ha contraddistinto l’app, pur aggiornando il tutto ai nuovo dogmi grafici di Mountain View.