Acer TravelMate Spin B1 Recensione: il notebook convertibile per la scuola

Da Acer arriva un notebook convertibile pensato soprattutto per ambienti educativi e dalle caratteristiche rugged.

recensione Acer TravelMate Spin B1 Recensione: il notebook convertibile per la scuola
Articolo a cura di

Il mondo dei notebook convertibili è decisamente vasto e sul mercato è possibile trovare soluzioni di ogni genere, da prodotti dalla elevata potenza e dal look curato a soluzioni più economiche e adatte a tutte le tasche come l'Acer TravelMate Spin B1, oggetto oggi della nostra prova. Scendendo nel dettaglio si tratta di un notebook convertibile pensato soprattutto per il mondo delle scuole che si caratterizza per un scocca "rugged" in grado di resistere a urti e cadute accidentali dal banco o dagli zaini. Un modello robusto, dotato di pennino, che può essere utilizzato anche in modalità tablet grazie alla possibilità di ruotare lo schermo fino a 360 gradi. Scopriamo, quindi, tutte le caratteristiche di questo prodotto partendo dal suo design.

Acer TravelMate Spin B1: costruzione rugged pensata soprattutto per le scuole

Acer TravelMate Spin B1 è un notebook pensato per il settore education e costruito con un occhio di riguardo alla resistenza ad urti, cadute o liquidi. L'aspetto estetico si caratterizza quindi per plastiche ruvide, ampie cornici intorno allo schermo e bumper in gomma attorno alla base, mentre sotto la tastiera è presente un sistema di canali che allontanano i liquidi dai componenti interni. Inoltre lo schermo touch da 11,6 pollici con una risoluzione Full HD è resistente alla pressione. Buona la connettività con il lato sinistro che ospita una porta Ethernet, una HDMI, una USB 3.0, la presa di alimentazione ed il jack per cuffie e microfono. Sulla destra è, invece, presente una USB 2.0, uno slot per la SD, il pulsante di alimentazione e l'aggancio Kensington. Sempre sui lati, nella parte anteriore, sono posizionati gli speaker, di qualità sufficiente e dall'elevato volume. Infine non manca sopra lo schermo una cam HD ed un Led multicolore nella cover. Concludiamo con le dimensioni pari a 291 x 211 x 23,4 mm per un peso di 1,5 kg, e la batteria a 4 celle da 48 Wh.

Caratteristiche tecniche e prezzi

Acer TravelMate Spin B1 è proposto in diverse varianti; la configurazione che abbiamo ricevuto in prova comprende una CPU Celeron N3450 con Intel HD Graphics 500 e frequenza da 1.1 GHz. CPU affiancata da 2 GB di memoria RAM e da una memoria eMMC da soli 32 GB. Per quanto riguarda lo schermo si tratta di IPS touch da 11,6 pollici con risoluzione Full HD. Completano le specifiche di questo 2in1 il WiFi ac dual-band ed il Bluetooth 4.0 . Il nostro B1 era però un sample non destinato alla vendita, infatti sul mercato italiano arriverà ad agosto una versione con 4 GB di RAM e storage da 64 GB venduta a 429 euro, affiancata da una variante più performante con CPU Pentium N4200 e stesso quantitativo di memoria, acquistabile a 499 euro. Per quanto riguarda il sistema operativo, il TravelMate Spin B1 viene fornito con Windows 10 Pro Education 64 Bit, con alcune utility di Acer tra cui il software TeachSmart pensato per le scuole.

Esperienza d'uso

Iniziamo l'analisi dell'Acer TravelMate Spin B1 esaminando la sua costruzione solida e robusta ma decisamente poco gradevole alla vista con plastiche economiche, uno spessore elevato e ampie cornici attorno allo schermo lucido. Buona la realizzazione delle cerniere che consentono quattro diverse modalità di utilizzo (Laptop, Stand, Tent e Tablet). Nell'uso quotidiano la configurazione tablet risulta però poco pratica visto l'elevato spessore e peso del prodotto; meglio quindi affidarsi alla classica modalità notebook. Positivo il giudizio sul pennino fornito in dotazione preciso e dalla buona costruzione, manca però un vano dove riporlo. Stessa valutazione anche per la tastiera ad isola dalla costruzione solida, che consente una digitazione veloce e senza errori e con tasti dalla corsa abbastanza lunga. Segnaliamo però la dimensione ridotta delle frecce direzionali e l'assenza della retroilluminazione. Non dimentichiamo il touchpad, ampio e abbastanza preciso. Concludiamo con lo schermo dalla buona luminosità, con colori naturali e ampi angoli di visione.

Prestazioni

Dallo Spin B1 ,vista la configurazione in prova, non si può pretendere molto, si tratta infatti di un prodotto pensato per il settore education, a suo agio quindi solo con gli applicativi Office, la navigazione web e poco più. In questi ambiti di utilizzo, questo 2in1 riesce a dimostrare performance abbastanza soddisfacenti con Windows, che si avvia in circa 17 secondi. Non emergono particolari problemi utilizzando Chrome o Edge con meno di dieci schede aperte; inoltre è anche possibile qualche momento di svago con Netflix grazie al buon livello dello schermo e agli speaker di qualità più che sufficiente. Infine, in ambito videoludico, è possibile utilizzare titoli poco esigenti, come ad esempio Asphalt Xtreme, presi direttamente dal Microsoft Store. Segnaliamo infine che quando è sotto stress il B1 scalda in modo sensibile sul lato sinistro. Dal punto di vista dell'autonomia, la batteria dell'Acer TravelMate Spin B1 consente di alimentare il notebook per circa 8 ore con un utilizzo misto di Office, navigazione web e streaming video con la luminosità dello schermo al 50% e WiFi sempre attivo; accumulatore ricaricabile in circa due ore. Per quanto riguarda i benchmark, in PCMark 8 questo notebook ha fatto segnare un punteggio di 1490 punti nel test Home, di 2345 nel test Work e 1890 in Creative. Lo storage interno, di tipo eMMC e occupato per metà da Windows 10, ha una velocità di lettura sequenziale di 278 MBps e scrittura di 143 MBps.

Acer TravelMate Spin B1 Da Acer arriva un notebook convertibile pensato espressamente per l’utilizzo nelle scuole; il TravelMate Spin B1 è un prodotto versatile e solido, progettato per resistere ad urti e cadute, e che può essere trasportato nello zaino senza troppe preoccupazioni. In generale si tratta di un portatile dotato di un buono schermo e accompagnato da un utile pennino in dotazione. Tra gli aspetti che non ci hanno convinto la ridotta quantità di memoria della configurazione in prova (non destinata ad arrivare sul mercato italiano) e il prezzo giustificato solo in parte dalle caratteristiche tecniche e costruttive del prodotto.

7.5