Recensione Asus MX279H

Un monitor da 27" per gli amanti del design e delle forme ricercate con cornici sottilissime e un look davvero elegante.

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Usando una metafora automobilistica, se il binomio GPU e CPU costituisce il rombante motore di un gaming PC, allora lo schermo è indubbiamente la strada sulla quale far correre il nostro bolide. La scelta dell'output device non è mai semplice per l'utente appassionato, specialmente se dietro la scelta ci sono esigenze ben precise e necessità particolari. Da diversi anni a questa parte ASUS mette a disposizione una serie di schermi per computer davvero molto interessanti, con soluzioni tradizionali o 3D, con un occhio di riguardo per l'utilizzo in ambito gaming e multimediale in genere. In questa particolare occasione abbiamo avuto modo di provare con mano il modello MX279h, uno schermo con pannello da 27" LED-backlit proposto al pubblico con l'occhio attento e critico di un'azienda che mette anche il design e le certificazioni al primo posto, insieme alla qualità e alla performance. Osserviamo da vicino questo schermo FullHD e vediamo cosa è in grado di offrirci.

ESTETICA E MATERIALI

ASUS MX279h è un monitor dalla linea elegante e ricercata, realizzato con un mix di materiali plastici e alluminio satinato. La cornice è quasi assente, solo un piccolo bordino nero che circonda lo schermo, mentre nella parte inferiore è presente una piccola e raffinata barra di metallo sulla quale sono posizionati dei piccoli pulsanti a sfioramento utili a richiamare il menù OSD e quindi a switchare tra le varie opzioni e i profili d'immagine. Il led I/O situato sulla destra è piccolissimo, a malapena visibile, mentre nella parte sinistra della bar troviamo i numerosi loghi che certificano qualità audio/video e feature del prodotto a marchio ASUS. Il piedistallo è circolare, realizzato in polimeri plastici ad alta densità e colorato con vernice metallizzata, appesantito da un'anima in metallo per la massima stabilità sul piano d'appoggio. Il monitor della casa taiwanese monta un pannello da 27" (68,5 cm di diametro) con formato 16:9 e risoluzione di 1920x1080, imponendosi così come schermo ad uso prettamente multimediale ma ottimo anche per l'utilizzo con software di grafica a livello amatoriale. Le caratteristiche sono davvero ottime, con un pannelo AH-IPS (Advanced-High Performance In-Plane Switch) e un angolo di visualizzazione di ben 178° H/V; il contrasto dinamico è di 80.000.000:1 e la luminosità di 250cd/m², mentre l'immagine supportata da varie tecnologie di ASUS. Per quanto riguarda la parte audio abbiamo due speaker da 3W integrati griffati Bang & Olufsen, che ricevono il segnale stereo direttamente da uno dei due ingressi HDMI posti sul retro, oppure dall'ingresso jack da 3,5 pollici nel caso si facesse utilizzo di un segnale video analogico mediante cavo VGA. La parte audio gode di svariate certificazioni di qualità, tra cui la tecnologia ASUS SonicMaster e ICEPower by Bang & Olufsen, una collaborazione instauratasi tra i due importanti nomi dell'hardware all'insegna della qualità audio su dispositivi mobile e laptop.

IL TEST

Grazie ai due ingressi HDMI di cui è dotato il monitor, sul banco di prova abbiamo potuto collegare contemporaneamente un gaming PC equipaggiato di tutto punto ed una console Sony Playstation 3, così da poter testare la periferica con videogiochi e film in formato Blu Ray. Il menù OSD, completo e ben fatto anche se un po' scomodo nella navigazione, permette di impostare l'immagine selezionando tra sei profili pre-impostati (Standard, sRGB, Paesaggio, Teatro, Gioco e Visione Notturna) oppure agire manualmente tra i classici parametri di contrasto, luminosità e colore. Il tempo di risposta dichiarato è 5ms gray-to-gray, ma non ci è stato possibile effettuare una misurazione per confermare l'effettivo ritardo. Dati di fabbrica a parte, l'alta qualità del pannello IPS unito alla tecnologia Trace Free ci permettono di godere di immagini fluidissime e prive d'imperfezioni sia sulla visione dei film che per i nostri videogiochi preferiti. La luminosità del pannello è davvero ottima, mentre i colori sono vividi e brillanti, riprodotti molto fedelmente e senza particolari alterazioni (anche se non siamo certo ai livelli di un monitor pensato per fare grafica). Sul versante audio il test ha fornito dei risultati tutto sommato nella norma, con degli altoparlanti non molto potenti, carenti soprattutto sulle frequenza basse e medie, anche in virtù del sottile spessore dello schermo in cui contenere gli speaker.

Asus MX279H La nuova serie di monitor MX è rappresentativa della qualità dei prodotti ASUS, oltre che un grande esempio di stile e design. Sebbene non ci sia stato possibile effettuare un test comparativo con altri monitor della stessa categoria e fascia di prezzo, il prodotto da noi testato si conferma essere un'ottima periferica adatta ad un utilizzo misto, con una predilezione per tutto ciò che è multimedia e intrattenimento. Sfortunatamente la dotazione non prevede il cavo HDMI semplice, ma offre invece un VGA e un HDMI-to-DVI. A questi si aggiunge un cavo audio jack da 3.5mm maschio/maschio per la connessione all'input audio. ASUS MX279h è disponibile dallo scorso aprile ad un prezzo indicativo di 300 €, di poco superiore rispetto a quello di molti modelli della concorrenza, da giustificare per via del ricercato design e per l'uso di materiali più costosi. Sebbene il monitor non rappresenti la scelta ideale per il gamer appassionato, se non siete interessati ad una soluzione 3D e pensate che anche l'occhio voglia la sua parte, allora forse l'elegante pannello di ASUS è quello che fa per voi. Disponibile anche il modello da 23" a circa 80 € in meno.

8.5