Recensione BenQ RL2755HM, il monitor per console gamers

BenQ propone un monitor dedicato esclusivamente al gaming su console, caratterizzato da tempi di risposta più bassi rispetto a quelli dei normali TV, sul mercato ad un prezzo inferiore ai 300€.

recensione BenQ RL2755HM, il monitor per console gamers
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di
Tommaso Tommaso "Todd" Montagnoli è un maniaco e devoto videogiocatore da più di vent'anni, feroce appassionato di RPG, strategici e tutto il resto. Le poche ore che non spende giocando le passa fra fumetti, cinema, brit rock e snowboard. Lo trovate su Facebook, Twitter e su MORLU TOTAL GAMING.

Lo schermo è una periferica fondamentale per ogni gamer, ma il suo acquisto è sempre motivo di indecisione: nell'attuale mercato hardware la varietà di certo non manca, eppure siamo costretti a fare i conti con il nostro portafogli, che quasi sempre si scontra con le nostre esigenze. Il più delle volte la scelta ricade sui televisori "multi-uso", che tutto sommato riescono a garantire un discreto compromesso, ma sono ancora in molti a preferire i monitor da gioco. BenQ è piuttosto forte in questo settore e oggi decide di allargare la sua proposta con il nuovo modello da 27 pollici RL2755HM, disponibile da poco più di un mese, pensato appositamente per i console gamers. Stiamo parlando dell'evoluzione naturale del precedente RL2460HT da 24 pollici, che mantiene un prezzo decisamente interessante, fornendo però prestazioni potenziate ed un design rinnovato e sempre più funzionale.

Design

Partiamo come al solito dall'estetica, che in una periferica da gaming riveste un ruolo importantissimo. Rispetto al fratello minore da 24 pollici, il nuovo RL2755HM si presenta con un sistema di appoggio completamente ridisegnato, che prevede una solida staffa orizzontale con finiture gommate, appositamente realizzate per ospitare l'ergonomia di un eventuale joypad. Oltre al comodo stand-system però, troviamo anche dei pratici alloggi passacavo e un aggancio estraibile per gli headset nella parte posteriore del pannello. Il resto della struttura si rivela ben costruito, con scocche in plastica di buona fattura, colorate di un piacevole nero-opaco, con qualche dettaglio in rosso.


Specifiche tecniche

Veniamo quindi alle specifiche tecniche e alle prestazioni, che questa volta sono dichiaratamente pensate per il pubblico dei console gamers. Le caratteristiche fondamentali infatti, si concentrano nel risolvere tutti quei problemi che avremmo normalmente riscontrato giocando con un normale televisore. Primo fra tutti c'è il problema dell'input lag, che comporta un fastidioso ritardo fra quello che la console esegue e ciò che viene effettivamente mostrato su schermo. La maggior parte dei televisori in commercio infatti si attesta introno ai 40-60 o addirittura 80 millisecondi di ritardo, che in alcuni giochi dal ritmo frenetico (come gli FPS o i beat ‘em up competitivi) può significare molto. Per ovviare a questo Benq ha pensato di utilizzare il pannello AUO M270HTNO, che come tutti i pannelli di categoria TN (Twisted Nematic) permette una velocità di risposta di 1ms, che si traduce in una reattività perfetta. Oltre a questo, il pannello sopracitato contribuisce a ridurre gli artefatti e il ghosting su schermo, al fine di restituire un'immagine incredibilmente nitida e pulita.
La risoluzione è chiaramente in formato 16:9, con un refresh rate di 60Hz e un 1080p nativo e senza overscan, ma che all'occasione permette anche il ridimensionamento manuale e addirittura la possibilità di emulare svariati rapporti d'immagine. Riguardo al contrasto abbiamo un valore dichiarato di 1000:1 e un DCR (Dynamic Contrast Ratio) di 20M:1, con una luminosità di 300 cd/m² e un angolo di visualizzazione di 170°. Il lato audio invece è costituito da due modesti, ma sempre ben accetti, speakers da 2W ciascuno e dal connettore jack (3,5mm), mentre per quanto riguarda la connettività video troviamo ben due porte HDMI, una DVI e il classico D-SUB.

Esperienza d'uso

La nostra prova ha dimostrato che il monitor RL2755HM è capace di un'ottima qualità complessiva dell'immagine, eccellendo soprattutto in termini di definizione. I fotogrammi restano perfettamente nitidi anche in situazioni di veloce movimento e l'effetto sfocatura è praticamente impercepibile. Le opzioni di personalizzazione sono davvero tante e rappresentano un altro punto di forza di questo monitor: il semplice ed intuitivo menu OSD permette di cambiare rapidamente i profili preimpostati, con una buona varietà di preset progettati per le principali tipologie di videogiochi (FPS, RTS, Beat ‘em up). La personalizzazione continua con i menu "Black Equalizer" e "Low Blue Light": il primo permette di regolare la resa dei neri, mentre il secondo va a modificare la luminescenza blu tipica dei monitor digitali, che spesso è responsabile dell'affaticamento degli occhi. I test specifici sulla profondità cromatica e sui neri hanno restituito buonissimi risultati se contestualizzati con la tipologia del pannello e, nonostante siano ancora inferiori per brillantezza agli IPS, meritano un giudizio nettamente positivo. In definitiva ci consideriamo più che soddisfatti dal nuovo modello di casa BenQ: una proposta allettante per tutti i console-gamer in cerca di un upgrade non troppo dispendioso, considerato che attualmente il prodotto può essere reperito ad un prezzo di circa 270€.

BENQ RL2755HM Dopo il successo dell’XL2720Z, destinato al PC gaming, BenQ lancia il modello RL2755HM, una degna controparte dedicata al mondo delle console. Il monitor è un 27 pollici che vanta caratteristiche di alta fascia e un design curato e intelligente, senza dimenticare l’efficienza nei consumi e un prezzo ragionevole. L’ottima velocità di risposta e la impostazioni altamente personalizzabili sono i suoi punti di forza e lo rendono un prodotto ideale per tutti i giocatori più esigenti e competitivi. Se siete quindi alla ricerca di un nuovo schermo performante e siete stufi dei compromessi imposti dai televisori tradizionali, BenQ ha quello che fa per voi.

8