Recensione Bose Solo Tv System

Una soundbar per migliorare le prestazioni sonore delle vostre Tv a schermo piatto

recensione Bose Solo Tv System
Articolo a cura di

Il Bose Solo Tv System è una soundbar di tipo entry level, studiata per integrare e migliorare l'audio dei televisori a schermo piatto, funestati troppo spesso da prestazioni meno che sufficienti a causa delle ridottissime dimensioni degli altoparlanti integrati. Gli schermi LCD, ma anche i Plasma di ultima generazione, non hanno uno spazio sufficiente -nello chassis che contiene schermo ed elettronica- per posizionare in modo soddisfacente altoparlanti di dimensioni adeguate.
Spesso poi, per motivi di design ed estetica, essi vengono collocati lungo i lati o sul retro dello schermo, con la conseguente riproduzione di suoni ovattati, privi di basi, e sopratutto della potenza insufficiente a riprodurre in modo chiaro anche il semplice suono della voce umana in ambienti di dimensioni superiori ai 20mq.

La Solo soundbar è stata progettata per essere posizionata sotto la tv, con alcuni importanti limiti: Bose consiglia di utilizzarla con schermi della dimensione massima di 32 pollici, ma a seconda della larghezza della base di appoggio della vostra tv e del suo peso (che non deve superare i 18Kg) è possibile utilizzarla anche con schermi fino ad un massimo di 40/42 pollici. Il manuale, abbastanza scarno in verità, è molto preciso e dettagliato su questo aspetto del posizionamento della soundbar: se collocata male, sotto un televisore troppo pesante, o con la base che sporge rispetto alle dimensioni consigliate, la tv rischia di ribaltarsi. Nel caso in cui il vostro televisore non rientrasse dunque nella categoria di quelli supportati è doveroso posizionale la sound bar lateralmente, o su un ripiano differente, anche se questo riduce notevolmente l'appeal dell'oggetto in relazione all'ergonomia ed agli ingombri ridotti.

Il design della Solo è molto sobrio: linee morbide disegnano un prodotto dalla forma rettangolare con spigoli leggermente smussati, la parte frontale è caratterizzata dalla mascherina per far passare i suoni con al centro l'elegante logo "Bose". I materiali plastici sono nella media, ed il design è evidentemente pensato per far "sparire" la soundbar, che sembra adattarsi a praticamente ogni televisore.

Il parco connessioni è abbastanza ampio e l'installazione risulta di una semplicità disarmante. Vengono forniti a corredo tutti i cavi utilizzabili (ottima scelta): dal semplice cavo analogico (con cui è possibile collegare anche apparecchi quali un iphone o un ipod), a quello ottico e coassiale.
Il telecomando (completo di batteria) permette di accendere la soundbar, alzare ed abbassare il volume e mutare temporaneamente l'audio. Non ci sono feedback visivi sullo schermo né sulla soundbar: non è possibile alcuna regolazione del suono se non appunto il volume. Nessun supporto per tecnologie più avanzate quali bluetooth, wi-fi o air play. Un peccato perchè, come vedremo, anche come sistema di riproduzione musicale questa Soundbar se la cava discretamente e la connettività wireless ne avrebbe certamente aumentato il valore prezzo/prestazioni.

Prova sonora superata

La differenza in termini di qualità rispetto agli impianti sonori integrati delle tv con cui l'abbiamo provata è stata immediatamente avvertibile. Il suono emesso da questo prodotto è ricco di sfumature, bassi corposi ed una buona gamma di frequenze che ampliano notevolmente il numero di suoni percepibili a parità di sorgente audio.
Basta commutare l'audio del televisore con quello della soundbar, e viceversa, per rendersi conto di come, anche solo con una semplice trasmissione televisiva, l'audio riprodotto è nettamente migliore: è possibile persino abbassare il volume ed ottenere la stessa chiarezza di comprensione, laddove, con le casse posteriori/laterali della vostra TV, avreste avuto difficoltà a distinguere le parole dai suono ambientali in background.
Questo perchè il Bose Solo è dotato di un processore audio che elabora il segnale e lo veicola attraverso quattro altoparlanti a banda larga posizionati leggermente sui lati, con lo scopo di ampliare il fronte sonoro (un effetto subito evidente) e di creare un particolare condotto reflex che amplifica le basse frequenze, che risultano così decisamente corpose ma mai eccessive o distorte, anche al massimo volume selezionabile.
Anche con videogiochi, film e telefilm, si avverte notevolmente del boost prestazionale rispetto alle casse integrate delle normali tv a schermo piatto, e se non avete la possibilità (per motivi di spazio) di collegare un amplificatore e delle casse di qualità alla vostra tv, questo prodotto potrebbe fare al caso vostro.


Diciamo potrebbe perché, a fronte di un miglioramento subito evidente, c'è da mettere sul piatto della bilancia due fattori: il numero limitato di televisori supportati ufficialmente (per via delle dimensioni e del peso) ma sopratutto il prezzo consigliato, di ben 399 euro. Una cifra importante, forse non sufficientemente giustificata dalle pur buone prestazioni ottenibili. Inoltre è meglio essere chiari: non si tratta di un sistema che può competere o sostituire un buon impianto 5.1: non è quello il suo scopo e non sarebbe corretto fare paragoni del genere.

Bose Solo Tv System Se le casse del vostro tv a schermo piatto e i suoni deboli e confusi che producono vi hanno stancato, ma non avete lo spazio per montare amplificatori e casse nel vostro studio, la soundbar "Bose Solo" potrebbe essere una soluzione adatta alle vostre esigenze. La qualità dell'audio migliora nettamente sotto ogni punto di vista, dalla chiarezza dei dialoghi, non più sovrastati dagli effetti sonori del film, alla più ampia gamma di suoni che sentirete e che finora, molto probabilmente, vi siete persi. Anche i bassi risultano decisamente più corposi e danno buone soddisfazioni sonore nelle scene più dinamiche. L'installazione è semplicissima e la dotazione di cavi completa sono altri punti a suo favore. La totale mancanza di un sistema di connessione bluetooth ne limita però in un certo senso l'uso. Anche un menù per la gestione degli effetti sonori, dei livelli, o dei preset di dinamica del suono avrebbe giovato ad una maggiore completezza del prodotto. Nonostante questo, se lo scopo è quello di migliorare nettamente l'esperienza sonora della vostra tv, questo prodotto fa al caso vostro. Il punto è: siete disposti a spendere 399 euro? Forse un prezzo intorno ai 250/300 euro sarebbe stato più adeguato al valore ed alla versatilità del prodotto.

7