Sound Blaster X H5 Tournament Edition Recensione: il comfort prima di tutto

Creative propone un headset da gioco dal costo equilibrato e dall'ottima qualità costruttiva, con una resa più equilibrata della media.

recensione Sound Blaster X H5 Tournament Edition Recensione: il comfort prima di tutto
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Creative è un marchio storico dell'audio su PC. I suoi prodotti hanno visto passare intere generazioni di gamer, fin dai tempi dello storico brand Sound Blaster. Brand che viene oggi utilizzato non solo per le schede audio, ma anche per gli headset da gioco, presenti in buona quantità nella lineup dell'azienda. Oggi vi parliamo di un modello dalle caratteristiche equilibrate, senza troppi fronzoli ma dal design davvero curato, che utilizza materiali di qualità, le Sound Blaster X H5 Tournament Edition, inferiori rispetto alle Sound BlasterX H7 che abbiamo provato qualche mese fa ma comunque molto interessanti.

Pack di vendita, design e caratteristiche tecniche

La confezione delle Sound Blaster X H5 Tournament Edition è piuttosto basilare, con un bundle minimale ma completo. All'interno troviamo, oltre alle cuffie, un microfono da installare nell'apposito jack da 3.5 mm e un cavo di collegamento extra per connettere l'headset al PC. Di base, il cavo presenta un singolo jack audio, configurazione adatta alla connessione alle console da gioco PS4 e Xbox 360-Xbox One; a questo si attacca un adattatore con un cavo decisamente lungo che sdoppia il jack, permettendo così di utilizzare anche il microfono su PC. Il bundle comprende poi i foglietti per la garanzia e le istruzioni d'uso, nient'altro, del resto siamo parlando di un prodotto dal costo relativamente contenuto. Costo che non ha minimamente influenzato la qualità dei materiali impiegati. Non serve nemmeno prendere in mano le cuffie per capire l'attenzione rivolta alla realizzazione del prodotto, palese fin dal primo sguardo. L'archetto è ricoperto da una simil pelle molto morbida ed è dotato di un'imbottitura che diminuisce il peso delle cuffie sul capo. Al suo interno si innestano i supporti dei padiglioni auricolari, realizzati in un elegante alluminio satinato, materiale che ritroviamo anche all'esterno dei padiglioni stessi, con il logo Sound Blaster X ben in evidenza. Il resto della cuffia è realizzato in policarbonato nero di buona qualità. Ottima anche l'imbottitura a contatto con le orecchie, anche questa in simil pelle. Il padiglione sinistro presenta due ingressi jack per microfono e per il cavo di collegamento, telato e dall'aspetto molto robusto, che include anche un piccolo telecomando per gestire il volume e il microfono. Queste cuffie non presentano una configurazione multicanale e amplificazione del segnale ma si affidano a due driver da 50 mm, con risposta in frequenza da 20Hz a 20 kHz, come molti altri headset sul mercato, anche se la resa finale è leggermente diversa da quella che ci aspettavamo.

Software ed esperienza d'uso

Le cuffie di Creative non hanno in dotazione un amplificatore dedicato, acquistabile però a parte. Si possono utilizzare così come sono oppure in coppia con il software Sound BlasterX Acoustic Engine Lite. Per attivarlo serve registrarsi sul sito Creative, dopodiché si ottiene una chiave gratuita. Il software sfrutta un'interfaccia di facile interpretazione, con un numero forse limitato di opzioni ma tutte molto chiare nella loro modalità di impiego. Da qui si possono selezionare diversi profili preimpostati a seconda del campo di utilizzo e del genere ludico scelto. Si può poi abilitare l'audio multicanale, simulato via software, oppure delle ottimizzazioni per rendere più chiara la propria voce attraverso il microfono, come anche regolare le frequenze attraverso un pratico equalizzatore. Tutto quello che serve per impostare il suono in base alle proprie preferenze insomma.
Con il nostro test siamo partiti prima dalla configurazione base, senza cioè il software Sound BlasterX Acoustic Engine Lite, per saggiare le prestazioni pure dell'headset. In questo scenario, siamo rimasti stupiti dalla resa tutto sommato equilibrata del sonoro, che risulta solo relativamente sbilanciata sulle frequenze basse e alte, una caratteristica rara da riscontrare nelle cuffie da gaming. I bassi sono potenti ma non troppo, mentre le frequenze alte spiccano leggermente rispetto alle altre. Con il software attivo invece la resa diventa più personalizzabile, ma abbiamo preferito utilizzare l'headset senza audio multicanale virtuale attivo, che sporca un pochino il sound.

Durante il gioco la potenza dei driver si fa sentire e riesce a restituire una gaming experience davvero buona, con bassi potenti ma non eccessivi, all'insegna anche qui di un sound piuttosto equilibrato. Altra caratteristica che ci ha molto colpito è il comfort: le Sound Blaster X H5 Tournament Edition sono leggerissime e molto confortevoli una volte poste sul capo, consentendo ore di gioco senza il minimo fastidio, anche se va verificato l'effetto della pelle sul viso nei mesi più caldi. Nella media invece le prestazioni del microfono con soppressione del rumore, anche se l'assenza di un cappuccio protettivo lo rende particolarmente ricettivo nei confronti dell'aria, sporcandone un po' il sound.

Creative Sound Blaster X H5 Tournament Edition Le Sound Blaster X H5 Tournament Edition sono cuffie dall’ottima resa, confortevoli e dal prezzo equilibrato. A dispetto di un costo di 129,90€, sul sito Creative sono disponibili a 89.99€, mentre su Amazon si trovano a circa 79.99€. Questo non fa altro che elevare il rapporto qualità-prezzo del prodotto, che si configura come una delle migliori alternative in questa fascia di prezzo. Invece che proporre un headset con tante funzioni ma implementate male, Creative ha scelto una strada più saggia, ovvero creare un prodotto semplice ma davvero ben realizzato, anche dal punto di vista costruttivo, con ottimi materiali e un’ergonomia che permette ore di gioco senza problemi, grazie alla leggerezza della cuffie. Unica parte meno curata è forse il microfono, comunque funzionale allo scopo, ma nonostante questo le Sound Blaster X H5 Tournament Edition riescono a distinguersi dalla massa, anche considerato il prezzo contenuto.

8.5