Divoom Timebox Recensione: la sveglia per gli amanti della pixel art

Divoom propone una sveglia/speaker con display LED 11x11, radio e connessione Bluetooth, per un prodotto davvero riuscito.

recensione Divoom Timebox Recensione: la sveglia per gli amanti della pixel art
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Il settore degli speaker Bluetooth è ormai saturo. Basta dare uno sguardo su Amazon per accorgersi che sul mercato ci sono centinaia di modelli, quasi tutti di produzione cinese, tutti uguali e con nessuna caratteristica distintiva. Il prodotto di cui vi parliamo oggi però riesce alla perfezione a distinguersi dalla massa. Il Divoom TimeBox infatti non è solo un ottimo speaker bluetooth portatile, ma è anche una sveglia, un vivavoce, una radio e molto altro. Ma, cosa più importante, TimeBox possiede una caratteristica che molti dispositivi concorrenti non hanno: un display LED da 11x11 con cui dare sfogo alla propria creatività. Le possibilità di personalizzazione sono praticamente infinite, anche se limitate dal numero di LED, ma resta il fatto che il fascino retrò da uno spunto in più a questa sveglia multi uso, che potrebbe diventare un gadget molto interessante per gli amanti della pixel art.

Pack di vendita e design

Divoom TimeBox è venduto all'interno di una confezione decisamente solida, molto lontana da quelle degli speaker Bluetooth a basso costo. Una volta tolto il sottile imballo in cartoncino che descrive le caratteristiche del prodotto, Timebox è contenuto all'interno di un pack in cartone rigido ben realizzato e resistente, con il colore nero spezzato solo dal logo Divoom al centro. Una volta aperto, la sveglia è avvolta in una busta da imballaggio, mentre il bundle è all'interno di un piccolo box in cartone. Questo comprende un manuale d'uso ben scritto, anche in Italiano, che spiega tutte le funzioni del prodotto, oltre a un cavo di ricarica USB - Micro USB e a un cavo jack da 3.5 mm per connettere una sorgente esterna.
Prodotto alla mano, a spiccare è la qualità costruttiva, molto buona, con una scocca in morbido policarbonato, davvero piacevole al tatto. La parte frontale è caratterizzata dai 121 LED che vanno a comporre lo schermo. Il bordo superiore offre invece tutti i tasti di controllo, che comprendono pulsante di accensione e spegnimento, tasto Play, avanti e indietro per la musica e la radio, controllo del volume e pulsante per attivare il pairing Bluetooth, oltre a una barra con cui gestire lo Snooze e l'accensione del display. Il materiale gommato con cui sono fatti offre anche questo un ottimo feedback. L'attenzione rivolta alla realizzazione dello speaker si nota nel bordo basso, dove Divoom ha installato due piedini in gomma morbida, utili per evitare vibrazioni durante la riproduzione musicale. La parte posteriore invece è traforata, per permettere una miglior resa sonora dello speaker, mentre in basso troviamo un jack da 3.5 mm in ingresso e uno in uscita, oltre alla presa Micro USB.
Il design di TimeBox è piuttosto sobrio quando il display è spento, con delle linee squadrate che lo fanno sembrare una classica sveglia. Con il display accesso cambia tutto e il colore prende il sopravvento, anche se tutto dipende dalle impostazioni scelte. Queste possono letteralmente trasformare l'aspetto visivo della sveglia, con immagini statiche o animate, tutte ovviamente in pieno stile pixel art. Tutto dipende dai gusti e dalla fantasia degli utenti insomma, che possono personalizzare TimeBox come meglio credono.

Software ed esperienza d'uso

Gestire il display LED direttamente dai tasti sarebbe stato impossibile, ecco perché Divoom ha creato per il suo speaker un'app dedicata, disponibile per Android e iOS. Da qui è possibile gestire tutte le funzioni pensate per il prodotto, con un'interfaccia semplice e ben realizzata. La prima schermata che si presenta permette di scegliere il formato dell'ora e il colore con cui viene rappresentata sul display, con decine di possibilità diverse. Aprendo invece il menù a tendina si ha accesso a tutte le altre funzionalità e alle opzioni. Queste comprendono la possibilità di attivare lo schermo battendo le mani, scegliere il tempo per lo spegnimento automatico del display oppure il logo di avvio tra le decine disponibili. Direttamente dall'app si può gestire la riproduzione musicale, che avviene grazie al collegamento Bluetooth, la radio, con la scansione e il salvataggio dei canali preferiti, e la sveglia, con tanto di allarmi preimpostati che simulano particolari situazioni, come l'interno di una grotta o il suono del mare. A dispetto del numero elevato di funzionalità, l'app permette un controllo molto semplificato del dispositivo, senza però rinunciare a fornire opzioni avanzate, come quelle che troviamo nei menù "Progetta" e "Animazione". Nel primo è possibile creare i propri disegni da visualizzare sul display, con un editor che permette di gestire ogni singolo LED presente in modo indipendente. Nel secondo invece questi disegni si possono animare, creando delle sequenze di immagini che simulano l'effetto del movimento. Il device è anche in grado di segnalare le notifiche provenienti dai servizi di messaggistica e dai social, ma anche gli SMS e le chiamate in arrivo. TimeBox è infatti anche un vivavoce, accrescendo così il numero di funzioni inglobate nel dispositivo. La qualità delle chiamate è discreta, niente di eccezionale ma si difende bene, mentre la qualità audio ci ha davvero stupito. Pensavamo di essere di fronte a una sveglia piuttosto che a un vero speaker Bluetooth, invece durante la riproduzione musicale questa piccola cassa si difende davvero bene. I bassi sono molto potenti, ma anche con il volume al massimo non gracchiano, e il dispositivo se la cava bene con ogni genere musicale, con tutti i limiti dettati dall'assenza di speaker stereo ovviamente. La qualità è fortemente influenzata dalla superficie d'appoggio e dall'assenza/presenza di ostacoli nella parte posteriore, che possono mettere un freno all'esuberanza sonora di questa cassa. Ma se ben piazzato, il TimeBox non ha problemi a diffondere la musica in una stanza di piccole dimensioni.

Nella pratica, più che lo schermo è questa la funzione che ci ha impressionato di più, dimostrando come questo sia un prodotto valido in più contesti, oltre che particolare. A proposito del display, bisogna dire che il numero di pixel non consente di fare disegni molto dettagliati, ma si presta bene all'utilizzo per cui è stato pensato, ovvero offrire agli utenti una base su cui realizzare i propri disegni in pixel art, molto semplici ma che possono togliere qualche piccola soddisfazione. Appena acceso lo schermo, TimeBox mostra semplicemente l'ora, come una comune sveglia, premendo invece la barra dello Snooze il display visualizza la temperatura. Per vedere le proprie creazioni l'unico modo è passare dall'app, che una volta dato il comando mostra in tempo reale le immagini sul display. A disposizione ci sono anche tre giochi, con i comandi da impartire tramite smartphone, ma non aggiungo nulla al già ricco parco funzioni. Per quanto riguarda l'autonomia, se utilizzato come sveglia classica TimeBox può durare anche 4-5 giorni, ma come speaker siamo intorno alle 4-5 ore, tutto dipende però dall'uso che si fa, con la ricarica della batteria da 2000 mAh che si completa in poco più di 4 ore.

Divoom Timebox Divoom TimeBox è una sveglia/speaker Bluetooth di buona fattura, dotata di una cassa di eccellente qualità e di funzionalità uniche. Il display è certamente l'elemento che spicca di più, ma a conti fatti rimane anche una caratteristica accessoria, che un po’ si perde nel mare di funzioni disponibili. Se però siete fan della pixel art allora il discorso cambia e certamente troverete questa funzione più interessante. Pensavamo che la versatilità di questo prodotto lo penalizzasse, non permettendogli di eccellere in nessun campo, ma ci siamo dovuti ricredere, perché TimeBox riesce bene a tenere insieme tutte le anime che lo compongono. Il merito va senza dubbio all’app, ben realizzata e che permette di gestire il tutto direttamente da smartphone, senza passare dagli scomodi tasti fisici. Il prezzo per portarsi a casa questo gadget è di 69.99€, una cifra congrua per quanto offerto.

8