Elephone P8 2017 Recensione: buon phablet medio gamma con Helio P25 e 6GB di RAM

Dalla Cina arriva uno smartphone Android da 5.5 pollici con fotocamera posteriore da 21MP, Helio P25 e 6GB di RAM.

recensione Elephone P8 2017 Recensione: buon phablet medio gamma con Helio P25 e 6GB di RAM
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di
Andrea Zanettin Andrea Zanettin segue da sempre con passione tutto ciò che riguarda la tecnologia: qualsiasi cosa abbia un chip stuzzica la sua curiosità. Sviluppa anche applicazioni per vari sistemi operativi (sia su ambiente desktop che mobile). Potete seguirlo su Twitter, Instagram, Facebook e Google+.

Qualche anno fa il mercato degli smartphone era un "posto" destinato unicamente a poche aziende, in grado di "fare il bello ed il cattivo tempo" in questo ambito. Per una società cinese, dunque, entrare in questo settore era una sfida non da poco e i prodotti usciti da queste realtà dovevano veramente presentare delle caratteristiche peculiari di alto impatto, pena il finire per essere bollati come "cianfrusaglia". Oggi, invece, la situazione è stata decisamente ribaltata. La centralità della Cina negli equilibri del settore non è più in discussione. Lo dimostrano il recente sorpasso di Huawei ai danni di Apple in quanto a numero di dispositivi venduti sul suolo europeo e l'inaspettato quarto posto in classifica di Xiaomi. In questo contesto, dove le aziende cinesi hanno sempre più budget a disposizione e possono permettersi di sperimentare, è normale che escano da queste realtà degli smartphone di qualità. È il caso di Elephone P8 2017, un phablet medio gamma venduto a 215 euro circa che punta molto sulla multimedialità, con un comparto audio d'eccezione. Andiamo ad analizzarlo nel dettaglio!

Unboxing

Il phablet in questione arriva all'interno di una confezione bianca minimale riportante solamente il logo dell'azienda sulla parte frontale e un adesivo con le caratteristiche tecniche complete sul retro. All'interno di essa, oltre a Elephone P8 2017, troviamo un alimentatore da 5V/2A e un cavo USB/microUSB standard per la ricarica e il trasferimento dati. Oltre a questo, non mancano il manuale multilingua (Italiano compreso) e il classico "ago" per estrarre il carrellino della SIM, che qui presenta due slot per la nanoSIM e uno per la microSD. Infine, troverete già applicata sullo schermo una pellicola protettiva.

Design elegante

Elephone P8 2017 si presenta con delle dimensioni di 15.39 x 7.55 x 0.95 cm, per un peso di 186 grammi. Si tratta, dunque, di un dispositivo più "pesante" della media, ma pensato per essere utilizzato tranquillamente anche con una sola mano. La scocca è in alluminio e i bordi laterali sono ridotti all'osso, che abbinati allo schermo curvo 2.5D ci hanno dato una buona sensazione in fase di utilizzo del phablet. Il sensore di impronte digitali è posto sotto all'elegante "tasto Home", che abbiamo riscontrato essere di qualità e particolarmente reattivo. Gli altoparlanti sono posti nella parte inferiore del dispositivo, a fianco della porta USB standard (avremmo chiaramente preferito una Type-C).

Sulla sinistra sono presenti i due tasti per alzare ed abbassare il volume e il tasto per silenziare i suoni delle notifiche, che abbiamo utilizzato più volte ed è risultato particolarmente utile. Sulla destra troviamo invece il tasto di accensione e il carrellino della SIM, mentre il jack audio da 3.5mm è posto nella parte superiore. Il phablet in questione è venduto in tre colorazioni: oro, nera e rossa. Noi, come potete vedere dalle immagini, abbiamo testato la colorazione rossa, che abbiamo apprezzato per via della sua "vivacità", cosa abbastanza rara in un mercato dominato da colori "scuri". Nella parte posteriore di Elephone P8 2017, dunque, trova posto il suddetto colore assieme alla fotocamera principale (messa in risalto da una "sporgenza" di pochi millimetri) e il flash Dual LED. Insomma, tutto sommato, in quanto a design il phablet in questione ci ha convinto.

MediaTek Helio P25 e 6GB di RAM

A livello di caratteristiche tecniche, Elephone P8 2017 monta un processore octa-core MediaTek Helio P25 operante alla frequenza massima di 2.5GHz, che "associato" ai 6GB di RAM LPDDR4X e alla GPU Mali-T880 MP2 offre buone prestazioni anche lato gaming. La memoria interna è da 64GB (espandibile tramite microSD fino a 128GB), più che sufficiente per l'utente medio. Il display è un JDI IPS curvo 2.5D da 5.5 pollici con risoluzione Full HD (1920x1080 pixel) e densità di 428 ppi (pixel per pollice), che ci ha consentito di godere a pieno delle nostre serie TV preferite.

Per quanto riguarda l'autonomia, la batteria non rimovibile da 3600 mAh ci ha garantito circa 7 ore di schermo. Insomma, un buon risultato ma inferiore a quelle 12 ore pubblicizzate da Elephone durante la fase di promozione di P8 2017. C'è da dire, però, che noi ne abbiamo fatto un uso intenso e che la società cinese aveva testato il tutto solamente per quanto riguarda la visione di serie TV. Non manca, ovviamente, il supporto alle connettività richieste dal mercato odierno (peccato per l'assenza dell'NFC). Ottima la presenza della banda 20 (800 MHz), che consente il corretto funzionamento del 4G LTE e che spesso manca in questo tipo di dispositivi.

Comparto multimediale

Elephone ha puntato molto sul comparto multimediale con questo P8 2017. Il phablet in questione monta una fotocamera posteriore Sony IMX230 Exmor RS da 21MP con apertura focale f/2.2 e flash Dual LED, in grado di registrare video fino alla risoluzione 4K. Gli scatti sono risultati di qualità anche in differenti condizioni di luce e anche al massimo dello zoom (x4.0) risultano "puliti". Il sensore frontale, invece, è un Samsung S5K3P3 da 16 MP e garantisce una qualità degli autoscatti discreta, con qualche problemino nel caso di scarsa luminosità. Anche qui la massima risoluzione degli scatti è il 4K, aggiunta recentemente tramite un update software. Insomma, niente di eccezionale ma ci troviamo comunque decisamente sopra alla media della "concorrenza cinese" in questa fascia di prezzo.

Ottimo anche il comparto audio, con il chip dedicato NXP TFA9897 che ci ha stupito in quanto a qualità. Infatti, anche a volumi elevati, il suono è "pulito" e decisamente una spanna sopra a diversi dispositivi anche di fascia alta. Ottimi i bassi e la "protezione" dal rumore effettuata dall'amplificatore. Insomma, un comparto audio d'eccezione, su cui Elephone ha fatto bene a puntare in fase promozionale.

Software

Elephone P8 2017 monta Android 7.0 Nougat con interfaccia Ele UI, molto simile a quella stock. Insomma, niente di nuovo, ma alla prima accensione siamo stati sorpresi positivamente nel constatare la totale assenza di bloatware, trovando preinstallate solamente le applicazioni "essenziali" (tra cui figurano quella per la modalità "SOS" della torcia e un pratico File Manager, da segnalare l'assenza di WhatsApp). Gli aggiornamenti software non sono mancati finora, con ben quattro update in meno di un mese (l'ultimo è arrivato il 31 agosto 2017 ed ha ottimizzato un po' il sistema). Nonostante questo, l'effettivo supporto nei mesi a venire resta un'incognita e non ci è dato sapere quanto Elephone aggiornerà P8 2017.

Prestazioni

A livello di prestazioni, però, abbiamo riscontrato dei problemi di fluidità nell'utilizzo di app notoriamente "pesanti" come Facebook, Instagram e Google+. In particolare, la prima ha presentato una evidente instabilità con numerosi lag nella "scrollata" quotidiana della Home e anche qualche crash. Niente di inutilizzabile, per carità, ma essere costretti tre/quattro volte nel giro di una settimana a riavviare addirittura lo smartphone perché l'app di Zuckerberg & Co. non riesce ad essere gestita nel migliore dei modi risulta abbastanza fastidioso. Meglio la situazione relativa a Instagram e Google+, che hanno presentato alcuni sporadici lag qua e là, ma niente a che vedere con i problemi riscontrati con Facebook.

Nonostante questo, le prestazioni in merito alle operazioni quotidiane (come il controllo delle e-mail e l'utilizzo di Messenger, WhatsApp & Co.) si sono rivelate molto buone e non abbiamo mai avuto problemi in merito. Per quanto riguarda il gaming, si riesce a giocare fluidamente alla maggior parte del parco titoli del Play Store, fatta eccezione per qualche sporadico lag con giochi particolarmente esigenti in termini di risorse (come EA Sports UFC). Non preoccupatevi, comunque, titoli come Asphalt 8: Airborne, Assassin's Creed Identity ed il popolarissimo Clash Royale non avranno alcun problema di fluidità. Parlando della connettività, invece, abbiamo potuto constatare una certa "lentezza" nell'aggancio al Wi-Fi ed al 4G. Stiamo parlando di 4/5 secondi, ma la cosa ci ha fatto storcere un po' il naso. Per gli amanti dei benchmark, Elephone P8 2017 ha totalizzato 65661 punti su Antutu, mentre ne ha raggiunti 816 in single-core e 3760 in multi-core su GeekBench.

Elephone P8 2017 Elephone P8 2017 è un phablet di ottima fattura che punta soprattutto alla multimedialità, con delle fotocamere di buona qualità in grado di registrare video fino alla risoluzione 4K e un comparto audio d'eccezione per la fascia media. Buone anche le altre caratteristiche tecniche, con un processore MediaTek Helio P25 e 6GB RAM. Nonostante questo, però, i fastidiosi problemi di fluidità con alcune app anche molto popolari, la "lentezza" nell'agganciarsi al Wi-Fi e al 4G, l'assenza dell'USB Type-C e l'incognita degli aggiornamenti software vanno a "piazzare" questo P8 2017 solamente poco sopra a molti suoi "concorrenti cinesi". Considerato anche il prezzo a cui viene venduto, però, a nostro modo di vedere il phablet si dimostra un ottimo dispositivo. Nel caso vogliate puntare sulla fascia media, tenetelo in considerazione.

7.7