Gigabyte Brix GB-BKi5A-7200 Recensione: un Mini PC per utilizzo business

Gigabyte Brix GB-BKi5A-7200 è un computer dalle dimensioni molto contenute, comodo per utilizzare il PC con app desktop e poco impegnative.

recensione Gigabyte Brix GB-BKi5A-7200 Recensione: un Mini PC per utilizzo business
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

La famiglia BRIX di GIGABYTE è nata in seguito all'idea di Intel di offrire al pubblico dei computer con l'hardware di un notebook ma in formato desktop. Queste macchine vengono spesso riferite col nome di Mini PC, ed in effetti hanno un form factor piuttosto particolare, il più delle volte con la struttura che somiglia a quella di un piccolo cubo.
Il GB-BKi5A-7200 è stato il primo Mini PC con processore Intel Kaby Lake sul mercato, e fa parte proprio della linea BRIX della azienda taiwanese, configurandosi come una piccola macchina atta a svolgere compiti di tipologia desktop e business, senza andare su scenari troppo pesanti.

Package, bundle e design

Il pack di vendita del BRIX possiede uno sfondo bianco e mostra sul frontale l'immagine del prodotto, oltre che la dicitura col suo nome commerciale ed il logo dell'azienda. Sul retro GIGABYTE ha pensato bene di dare all'utente una panoramica in termini di connettività offerta, mentre sul lato inferiore scorgiamo le informazioni riguardanti il seriale e l'hardware interno.
Il prodotto è protetto durante il trasporto da del poliestere e il packaging è ben fatto. All'interno della scatola troviamo, oltre al Mini PC, l'alimentatore col relativo cavo che va nella presa a muro, un bracket compatibile con lo standard VESA assieme alle sue viti, un DVD con i driver e il manuale d'uso.
Il design di questo BRIX è piuttosto semplice e simile ai modelli precedenti, e prevede l'utilizzo di un grigio scuro con una texture che ricorda l'alluminio spazzolato. Il cabinet è però interamente in plastica e non possiede parti o dettagli costruite in metallo. Il look del computer è piuttosto elegante e "business", senza troppi fronzoli. Il logo di GIGABYTE è sulla parte alta del case, insieme al tasto per l'accensione (che si trova nell'angolo in basso a destra), mentre il fondo offre qualche foro per il passaggio dell'aria e quattro piedini che tengono il prodotto saldo sulla superficie di appoggio.
Il frontale offre invece un jack da 3,5 mm per le cuffie, una porta USB 3.1 Type-C e una Type-A, per una connettività che mette a disposizione gli ultimi standard per la trasmissione. Sul retro segnaliamo due ingressi USB 3.0, porta ethernet, mini-DisplayPort 1.2, HDMI 2.0, Kensington Lock e foro per il cavo di alimentazione. Sui laterali troviamo due prese d'aria, che lasciano intendere come Gigabyte abbia curato a dovere il raffreddamento del device.

Specifiche tecniche e benchmark

Il processore a bordo del modello da noi testato è un Intel Core i5-7200U, con frequenza base di 2,5 GHz e frequenza massima di 3,1 GHz. La scheda video è integrata nella CPU: si tratta, dunque, della Intel HD Graphics 620. A bordo ci sono due slot per RAM DDR4 in formato SO-DIMM, il tipico form factor impiegato per i notebook; su tale prodotto, infatti, non troviamo preinstallate le memorie RAM, che andranno acquistate a parte. Lo stesso vale per il dispositivo di archiviazione, che deve essere comperato prima di mettere in funzione il prodotto. A suo supporto segnaliamo uno slot M.2 vuoto, compatibile sia con standard SATA che PCIe, e un altro occupato invece dalla scheda Wi-Fi/Bluetooth, una Intel Dual Band Wireless-AC 3168.

Il BIOS del BRIX è piuttosto spartano e, chiaramente, non offre funzionalità avanzate, come potrebbero essere quelle relative all'overclocking. La nostra suite di benchmark comprende diverse prove, con test dedicati sia al calcolo puro che al gaming, seppur non sia obiettivo di tale prodotto. Siamo partiti col classico Cinebench R11.5, che nello scenario multicore ci ha dato un punteggio pari a 349, per andare poi sul classico AIDA64 memory read, che ci ha fornito un bandwidth di 31,789 MB/s con i moduli RAM da noi impiegati, ovvero due Kingston ValueRAM DDR4 da 2133 MHz ciascuno. Per quanto riguarda il gaming, invece, su The Witcher 3 abbiamo ottenuto una media di 8 FPS in Full HD e con settaggi grafici al minimo, mentre su titoli più leggeri come F1 2016 siamo arrivati a giocare con 28 frame al secondo.

GIGABYTE BRIX GB-BKi5A-7200 Gigabyte Brix con i5-7200U è un Mini PC che, come prevedibile, fornisce agli utenti le potenzialità di un computer desktop da ufficio e, forse, qualcosa in più, ma che di fatto non fa nulla di più di notebook da circa 400-500 euro. Acquistandolo si può avere la garanzia di riuscire a processare i dati di qualsiasi scenario di tipo office, come può essere la navigazione web o l’utilizzo di un documento Word. E’ inoltre comodo se si ha poco spazio, in quanto può essere anche agganciato sul retro di una TV o di un monitor, nascondendolo di fatto alla vista. Si può inoltre anche giochicchiare a titoli poco impegnativi, magari non a risoluzione Full HD. Il prezzo di circa 400€ non è certo a buon mercato, ma le prestazioni di questo Brix sono ottime per un utilizzo Office, inoltre il form factor ridotto lo rende perfetto per un utilizzo business, vera ragion d'essere del prodotto.

8.1