Recensione Microsoft Lumia 435

Il nuovo smartphone Windows Phone dall'invidiabile rapporto qualità/prezzo.

recensione Microsoft Lumia 435
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Anche se gli utenti Windows Phone sono in attesa dei nuovi top di gamma, Microsoft sembra per ora concentrarsi nella fascia bassa del mercato. Uno dei motivi che ha portato Redmond a partire da questo segmento dopo l’acquisizione di Nokia va certamente ricercato nella base utenti di questo ecosistema, inferiore a quella dei diretti concorrenti. Un top di gamma infatti non è l’ideale per far breccia nel portafogli degli utenti meno esigenti e disposti a cambiare piattaforma di riferimento, meglio dunque partire dalle cose semplici, posticipando i grandi annunci nella fascia alta, che arriveranno, con ogni probabilità, nella seconda metà dell’anno. Dopo il Lumia 535 pensavamo fosse difficile abbassare ulteriormente i prezzi senza penalizzare l’usabilità, ma con questo Lumia 435 abbiamo dovuto ricrederci, visto che a un costo accessibile è possibile portarsi a casa uno smartphone Windows Phone reattivo e dalle dimensioni contenute, spessore a parte. Tornando al prezzo, quello ufficiale per l’Italia è di 89€, riscontrabile anche nelle offerte online.

Design, Ergonomia e caratteristiche costruttive

L’analisi di questo terminale passa inevitabilmente per una corretta interpretazione delle sue caratteristiche, rapportate al prezzo di vendita. Questo vale anche per il design, molto semplice, tipico della gamma Lumia, che riesce a restituire un senso di solidità davvero invidiabile. La scocca posteriore fornisce un buon grip, mentre le dimensioni permettono un utilizzo ottimale con una sola mano. Tornando per un attimo alla scocca, il fatto che si tratti di una cover rimovibile permette una facile ed economica sostituzione in caso di cadute, così da poter sempre avere uno smartphone privo di graffi o ammaccature. I colori disponibili sono quattro: arancione, verde, bianco e nero.
Osservando il terminale, nella parte anteriore trovano spazio il display, la fotocamera frontale e due elementi che non sempre sono presenti in queste fasce di prezzo: tre tasti capacitativi per la navigazione nei menu di sistema e il sensore di luminosità, utile per non dover cambiare manualmente questo aspetto durante l’uso. Nel bordo destro sono presenti il pulsante di accensione e quello per il volume, in quello superiore troviamo invece il jack da 3.5” e in quello inferiore la presa Micro USB per la ricarica. Posteriormente è collocata la fotocamera principale e l’altoparlante mono, mentre una volta rimossa la back cover si possono osservare, oltre alla batteria, anche lo slot per le Micro SIM e quello per la Micro SD.
Passando alle dimensioni, il Lumia 435 misura 118.1 mm in altezza, 64.7 mm in larghezza per 11.7 mm di spessore, raggiungendo un peso di 134.1 g. Un aspetto su cui Microsoft avrebbe potuto fare di meglio, anche in questa fascia di prezzo, è certamente lo spessore, leggermente accentuato, cosa che si fa sentire nell’utilizzo quotidiano. Non si tratta di un vero e proprio difetto, ma forse una maggiore attenzione a questo aspetto avrebbe permesso di aumentare ulteriormente il comfort di utilizzo.
Basilare la confezione, che comprende, oltre allo smartphone, un carica batterie e il manuale d’uso. Una nota di demerito al carica batterie: passi il contenimento dei costi, ma quello inserito nella confezione è dotato di un cavo, non sostituibile, di qualità molto bassa, molto al di sotto della media.

Caratteristiche tecniche

Non è stato facile portare il costo di produzione unitario di questa variante al di sotto di quello del Lumia 535, un terminale dotato di specifiche che sembravano non poter essere abbassate ulteriormente, almeno senza compromettere l’esperienza d’uso. Nonostante questo, il Lumia 435 è riuscito a centrare l’obbiettivo. I limiti ci sono, soprattutto per quanto riguarda il display, ma visto il costo l’usabilità rimane comunque di un certo livello, complice anche l’ottimizzazione del sistema operativo, che riesce a girare bene anche su un hardware poco performante come quello installato in questa variante.
Hardware che pone le sue basi sulla CPU Snapdragon 200, un Dual Core cloccato a 1.2 GHz. Interessante notare come Microsoft abbia installato ben 1 Gb di RAM, un valore decisamente alto per questa fascia di prezzo, che conferma ancora una volta come questo quantitativo sembra essere ottimale per il futuro Windows 10, visto che anche questo terminale riceverà l’atteso aggiornamento, una volta disponibile. La memoria interna è di 8 Gb, non moltissimi, ma è espandibile tramite Micro SD fino a 128 Gb, per cui non ci sono problemi da questo punto di vista. A disposizione degli utenti ci sono anche 30 Gb di spazio gratuito su One Drive. Passando al display, le necessità di contenimento dei costi non hanno permesso di installare un pannello più evoluto: si tratta di uno schermo LCD trasmissivo da 4” con una risoluzione di 800x480 Pixel, con una definizione di 233 PPI.

La parte fotografica, forse marginale in un prodotto di questo tipo, conta su un sensore da 2 Mpix posteriore con messa a fuoco fissa e apertura f/2,7, mentre quella anteriore arriva solo a 0.3 Mpix, portando in dote la medesima apertura della camera principale. Per quanto riguarda i video, si arriva al massimo a 800x448 pixel. La connettività appare completa, con la presenza del Wi-Fi b/g/n, del Bluetooh 4.0, del WCDMA fino a 42,2 Mbps in download e 5,76 in upload e del GPS + GLONASS. I sensori inclusi nel dispositivo comprendono il già citato sensore di luminosità ambientale, l’accelerometro e quello di prossimità.
A completare le caratteristiche del terminale troviamo una batteria da 1560 mAh, che secondo Microsoft garantisce 21 giorni di autonomia in stand-by.

Software

Lumia Denim ha permesso al sistema operativo Microsoft di fare un ulteriore salto in avanti rispetto al passato. Non si tratta di un miglioramento paragonabile al passaggio da Windows Phone 7.8 alla versione 8, ma è comunque notevole. Purtroppo, l’hardware limitato del Lumia 435 non permette di godere di alcune delle feature più interessanti, come la possibilità di girare video in 4K o le ottimizzazioni nella schermata Glance, qui del tutto assente, ma rimangono tutti i miglioramenti e le ottimizzazioni apportate con questa versione dell’OS Microsoft, a partire dalle Live Folders fino ad arrivare alle ottimizzazioni ricevute da Internet Explorer.
Non manca nemmeno l’assistente vocale Cortana, sempre più inserita nel sistema operativo. L’unico limite è rappresentato dall’impossibilità di attivarla con il telefono in stand by tramite voce, opzione disponibile solo dal SoC Snapdragon 800 a salire. Prendere note, appunti o segnare un appuntamento nel calendario non richiede più l’immissione manuale dei dati, facendo risparmiare tempo prezioso. La cosa incredibile è che si tratta ancora di una versione Alpha, per cui i miglioramenti saranno costanti ma soprattutto consistenti nel corso delle prossime release.
Da sottolineare ancora una volta come l’ecosistema Microsoft metta a disposizione applicazioni preinstallate decisamente azzeccate, come la suite da viaggio HERE o quella fotografica basata su Lumia Camera e su numerose altre app, tutte perfettamente funzionali, anche sull’hardware poco spinto di questo Lumia 435.
Il fatto che Microsoft si sia concentrata maggiormente sulla fascia bassa, in modo da espandere la base utenti ed aumentare le quota di mercato del suo ecosistema, la dice lunga su quali siano gli obbiettivi a breve termine dell’azienda. L’obbiettivo è spingere sul software, migliorando costantemente un sistema operativo che ha raggiunto una qualità che in pochi si sarebbero aspettati solo un anno fa.

Esperienza d'uso

La risoluzione leggermente più bassa di questo Lumia 435 rispetto a quella del 535 ha fatto bene allo Snapdragon 200, che si è dimostrato in leggera difficoltà nel precedente modello, nonostante si trattasse di una variante Quad Core. L’interfaccia di Windows gira abbastanza bene, seppur non ai livelli delle varianti con installato lo Snapdragon 400. Ad ogni modo, navigando tra i menu di sistema si nota una maggiore fluidità dell’interfaccia rispetto al 535, seppur con qualche lag o sbavatura di tanto in tanto, nulla di fastidioso comunque. La presenza di 1 Gb di RAM rende il passaggio tra un’app e l’altra, dall’apposito menu, piuttosto rapido, anche se molto dipende dall’applicazione che andiamo a “risvegliare”.
L’interfaccia di Windows Phone risulta perfettamente utilizzabile anche su questo piccolo display da 4”, complici anche le Tile, che possono essere ridimensionate a piacimento, consentendo di trovare subito quello che si sta cercando nonostante le dimensioni contenute del display. Molto positiva la navigazione Web, un parametro essenziale per valutare un dispositivo dal costo contenuto come questo, che deve riuscire a non far rimpiangere i terminali più costosi nelle operazioni basilari di tutti i giorni. Il caricamento delle pagine impiega qualche istante in più del normale, questo è vero, ma una volta completato permette una navigazione davvero fluida e veloce. Il sensore fotografico principale da 2 Mpix si è rivelato migliore del previsto, sempre in rapporto alle sue caratteristiche e al prezzo: per caricare qualche foto su Facebook può anche andare bene. Bene anche l’autonomia, che permette senza problemi di arrivare a sera, anche senza il risparmio energetico attivo, anche se molto dipende dall’utilizzo che se ne fa.

Passando all’aspetto meno riuscito del dispositivo, il display, bisogna dire che la qualità generale è piuttosto bassa, non tanto per quanto riguarda la definizione, che rimane accettabile, ma più che altro per la reattività del pannello e per gli angoli di visuale. Per quanto riguarda la reattività, qualche problema lo si nota passando dalla Start Screen alla lista delle app, facendo uno swipe da destra verso sinistra nella home; i nomi delle app infatti sembrano trascinarsi leggermente durante l’animazione di passaggio. Si tratta di una frazione di secondo, dopodiché torna tutto normale, ma si nota ad occhio nudo. Gli angoli di visuale invece sono abbastanza limitati, visto che anche nell’utilizzo normale, senza cioè andare ad estremizzare i movimenti per accentuare il problema, si nota una certa perdita di qualità non appena si esce dall’angolo di visuale ottimale. Presente invece il doppio tap per attivare il telefono, una funzione essenziale per chi è abituato ad utilizzarla quotidianamente.
Se si è disposti a passare sopra all’economicità del display, i vantaggi di un terminale a basso costo, capace di non far rimpiangere troppo soluzioni decisamente più costose, superano di gran lunga i suoi difetti. Nonostante la scarsa potenza è anche possibile giocare, magari non proprio a tutti i titoli, però Sonic Dash si è dimostrato giocabile, seppur con qualche rallentamento, come anche Asphalt 8, anche se quest’ultimo ha sofferto particolarmente la mancanza di potenza. Con i titoli più leggeri comunque non abbiamo riscontrato alcun tipo di problema. In generale, le prestazioni durante il gioco si collocano al di sotto di quelle del 535.

Un piccolo excursus sul prezzo è necessario per comprendere la corretta collocazione del Lumia 435 sul mercato. Come detto in precedenza, il prezzo ufficiale del dispositivo è di 89€. Il Lumia 535, con processore Quad Core, display da 5” e comparto fotografico migliore, si trova a circa 119€; il 630, dotato di Snapdragon 400, 512 Mb di RAM e display da 4.5”, sul web può essere acquistato a circa 95€, mentre il 530, con schermo da 4” e 512 Mb di RAM, arriva a circa 70€.
Si nota quindi un certo affollamento nella fascia bassa del mercato Windows Phone. Tenendo conto che poco tempo fa il Lumia 435 veniva regalato agli acquirenti di Lumia 535, con ogni probabilità tra qualche settimana il costo potrebbe arrivare appena sotto ai 70€, una cifra davvero allettante, anche se solo tra un po’ potremmo sapere fino a che punto il prezzo reale del terminale si abbasserà.

Microsoft Lumia 435 Lumia 435 è esattamente il terminale che ci aspettavamo. Non è perfetto, a questo prezzo non si può certo pretendere un display Full HD e fotocamere da 20 Mpix, ma riesce alla perfezione a fare tutto quello che uno smartphone moderno e a basso costo dovrebbe fare. Telefonate, navigazione web e, seppur con qualche limite, qualche partita durante i viaggi, vengono gestite in maniera egregia, mostrando ancora una volta il potenziale di Windows Phone nei dispositivi economici. Certo, con una maggiore cura nel display ci saremo trovati di fronte a un terminale ancora migliore, ma a quel punto il prezzo sarebbe salito, andando a collocare il Lumia 435 troppo a ridosso 535. In definitiva, se cercate uno smartphone Windows Phone basilare ma molto ben ottimizzato o un semplice muletto dalle dimensioni e dal prezzo contenuti, la nuova proposta Lumia potrebbe essere la scelta giusta, senza dimenticare che, con Windows 10, nel prossimo futuro il potenziale potrebbe crescere ulteriormente.