Recensione Microsoft Lumia 535

L'esordio di Microsoft nel settore degli smartphone dopo l'acquisizione del brand Nokia.

recensione Microsoft Lumia 535
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

In Italia Nokia ha sempre riscosso un ottimo successo. La conferma arriva anche dagli smartphone Windows Phone, visto che la quota di mercato raggiunta nel nostro paese è ben più alta di quella osservabile nel resto del vecchio continente. Resta da capire se il motivo di questa differenza sia dato dall’apprezzamento nei confronti del sistema operativo Microsoft o dall’affetto nei confronti del marchio finlandese. La risposta a questo quesito la si avrà nei prossimi mesi, visto che nei negozi è appena arrivato il Lumia 535, il primo terminale totalmente marchiato Microsoft. Redmond è stata furba a portarlo in Italia appena prima del natale, anche perché potenzialità e prezzo sembrano studiati a tavolino per far diventare questo 535 un vero best buy del periodo natalizio. Interessante sarà anche scoprire come si comporta il SoC Snapdragon 200 unito a 1 Gb di RAM sulla piattaforma Microsoft, visto che si tratta del primo dispositivo ad utilizzare questa combinazione.

Design e caratteristiche costruttive

Lumia 535 è un device dal costo contenuto, per cui non si può pretendere troppo dal punto di vista del design. Le linee che compongono l’insieme visivo del terminale sono abbastanza classiche, in questo senso Microsoft ha deciso di andare sul sicuro per quanto riguarda il suo primo smartphone Lumia. Osservando il prodotto, ci si accorge come tutto sia stato fatto per non creare sconvolgimenti nell’utenza Windows Phone, riprendendo in toto il lavoro svolto fino a questo momento da Nokia e contribuendo a dare un senso di continuità con il passato. Anche i materiali utilizzati puntano sulla semplicità, infatti ci troviamo di fronte a un dispositivo realizzato interamente in policarbonato, ma vista la fascia di prezzo non si può certamente pretendere di più. La cover posteriore è realizzata con una plastica nera opaca nel sample di prova, anche se ne esistono varianti in policarbonato lucido: se non avete esigenze particolari per quanto riguarda il colore però, i modelli opachi sono preferibili, visto il miglior grip e la totale assenza di ditate; i tasti laterali sono invece lucidi. A proposito dei tasti laterali, il loro assemblaggio è realizzato in maniera egregia, essendo perfettamente incastonati all’interno della cover posteriore. Nei telefoni di questa fascia di prezzo spesso questi particolari non vengono curati a dovere ma non è questo il caso. Tornando alla cover, facendo una piccola pressione su uno degli angoli si può rimuovere con facilita, mostrando al suo interno la batteria rimovibile da 1905 mAh, lo slot per Micro SIM e quello per la scheda Micro SD. Da non sottovalutare anche il fatto che, in caso di cadute o di problemi di batteria, tutto può essere sostituito in modo semplice e veloce, senza troppe perdite di tempo.


Osservando nel dettaglio il terminale, nella parte anteriore si può vedere lo schermo da 5”, coperto da un resistente vetro Gorilla Glass 3, mentre sopra di esso campeggia il logo Microsoft e la camera frontale; assenti invece i tasti capacitativi, sostituiti da quelli visualizzati nella parte bassa dello schermo, che scompaiono quando non vengono utilizzati, dando così modo di sfruttare al massimo l'ampiezza del display. Nella scocca laterale destra sono invece posizionati il tasto per l’accensione e quelli per il volume, mentre manca quello per la fotocamera, la cui assenza è legata al contenimento dei costi produttivi. Per quanto riguarda invece la cornice superiore si può osservare il jack per le cuffie da 3.5 mm, mentre in quella inferiore è collocata la porta micro USB per la ricarica. Sopra lo cover posteriore troviamo invece la fotocamera principale e il flash led, mentre in basso è collocato l'altoparlante di sistema. Il flash rappresenta un vero valore aggiunto per questo terminale, visto che né il Lumia 530 né il 630 possono contare sulla sua presenza, sempre utile per gli scatti in condizioni di bassa luminosità.
Le dimensioni sono di 140,2 mm di altezza per 72,4 mm di larghezza, con uno spessore di 8.8 mm e un peso complessivo di 146 g. I colori disponibili sono sei in tutto e comprendono l’arancione, il nero, l’azzurro, il grigio, il verde e il bianco.

Caratteristiche tecniche

Come anticipato, questo Lumia 535 utilizza il SoC Snapdragon 200, che non è certo famoso per le sue performance incredibili. Si tratta un quad core basato su Cortex A7 da 1.2 Ghz, realizzato con processo produttivo a 45 nm. A gestire la parte grafica è una GPU Adreno 302. Interessante notare come, con questo smartphone, Microsoft abbia deciso di adottare un approccio diverso da quanto fatto fino a questo momento con i device di fascia bassa, dotandolo di 1 Gb di RAM (li hanno messi per dare un migliore supporto alle future release di Windows Phone?). Il sistema è dotato di 8 Gb per l’archiviazione dei dati, espandibili fino a 128 Gb tramite Micro SD, mentre One Drive offre 15 Gb gratuiti per salvare i propri dati nel cloud.
Vista la predilezione attuale degli utenti nei confronti degli schermi di dimensioni generose, anche per quanto riguarda il display Microsoft ha deciso di cambiare rotta rispetto al Lumia 530 e 630, che adottano rispettivamente pannelli da 4 e 4.5 pollici. Il 535 ne utilizza infatti uno da 5” IPS, con risoluzione 960x540 pixel e una definizione di 220 PPI. A questo punto, anche nella fascia bassa, la gamma Lumia offre dispositivi che possono andare incontro a diverse esigenze, da chi predilige schermi più piccoli a chi invece preferisce qualcosa di più grosso. Da segnalare l’assenza della schermata Glance, utile ma non indispensabile su uno smartphone di questo tipo.
Curato il comparto fotografico, almeno in rapporto al prezzo, che offre una camera frontale da ben 5 Mpix grandangolare per i selfie e le video chiamate, che può scattare immagini a una risoluzione massima di 848x480 pixel. Posteriormente ne è collocata un’altra, sempre da 5 Mpix, con Flash LED, autofocus e apertura f/2.4. Caratteristiche di questo tipo fanno di Lumia 535 un terminale particolarmente adatto agli acquirenti più giovani, che prediligono queste peculiarità. Per quanto riguarda i video, nonostante i 5 Mpix la loro risoluzione d'acquisizione è limitata a 848 x 480 pixel.
Passando alla connettività, le uniche cose a mancare sono il supporto all’LTE e quello all'NFC, per il resto il terminale integra le caratteristiche che ritroviamo in tutti gli altri smartphone: Wi-Fi b/g/n, Bluetooth, GPS + GLONASS e HSDPA+. I sensori installati comprendono quello di luce ambientale, l’accelerometro e quello di prossimità.

Software

Il 2014 è stato un anno molto importante per l’ecosistema Windows Phone. Se in un primo momento ci si è concentrati principalmente sulla quantità di app disponibili, nell’ultimo periodo ad essere cresciuta è anche la qualità delle stesse, che vengono aggiornate con sempre maggiore frequenza. Non bastasse questo, l’arrivo della versione 8.1 del sistema operativo ha consentito un deciso passo avanti rispetto al passato. La sensazione è che nel 2015 si assisterà ad un ulteriore miglioramento, come confermato anche dagli analisti, che prevedono stime di vendita in crescita per il futuro. Tornando al presente, anche il nuovo arrivato di casa Microsoft può contare sull’ultima versione del software attualmente disponibile, Lumia Denim, che ha portato con sé le Live Folders, App Corner e tutta una serie di piccole novità e correzioni che hanno affinato non poco l’ecosistema di Redmond. L’unica novità che non avremmo voluto vedere è l’utilizzo di Bing come motore di ricerca predefinito, per altro non sostituibile. Ovviamente la cosa è aggirabile, ma il metodo precedente era sicuramente più pratico, dando agli utilizzatori un’ulteriore possibilità di scelta.

Ovviamente, anche questo Lumia 535 potrà sfruttare l’assistente vocale Cortana, appena arrivato in Italia per chi ha installato la Developer Preview del sistema operativo. L’unico limite è rappresentato dall’impossibilità di attivarla con il telefono in stand by tramite voce, opzione disponibile solo dal SoC Snapdragon 800 a salire.
Entrando nello specifico delle app, quelle messe in campo da Microsoft possono contare su una realizzazione eccellente, come la suite da viaggio HERE, che con Maps, Drive+ e Transit fornisce un servizio gratuito non indifferente, che comprende anche la navigazione offline. Estremamente curata è la parte relativa alla fotografia, con Lumia Camera che sta per aggiornarsi e ottenere nuove funzionalità. Visto l’utilizzo di una camera frontale da 5 Mpix, interessanti sono le possibilità offerte da Lumia Selfie, che permette un controllo completo su tutti gli autoscatti effettuati, dalla luminosità dell’immagine fino alla modifica dei volti.
Passando alle app di terze parti, vero tallone d’Achille della serie Lumia fin dalla sua nascita, oggi la situazione appare molto diversa, anche se il distacco con la concorrenza c’è ancora. Le principali applicazioni tuttavia sono già presenti nello store, da WhatsApp a Facebook, passando per Flipboard, Instagram, Spotify e Sky Go. Anche sul versante giochi si è registrata una maggiore disponibilità da parte delle software house, che nell’ultimo mese ha portato nella piattaforma di Redmond Sonic Dash e Farmville 2. In definitiva, la situzione non è più tragica come un tempo, mentre per il futuro le Universal App di Windows 10 potrebbero sancire un ulteriore passo avanti nei confronti della concorrenza.

Uso quotidiano

L’esperienza d’uso generale di questo Lumia 535 è strana, almeno per l'ambiente Windows Phone, che ci ha abituati a una velocità base di un certo livello, anche nei modelli economici. Si nota una certa mancanza di forza bruta, anche quando si naviga nei menù, che di solito sono sempre estremamente reattivi. Manca quella fluidità vista ad esempio nei Lumia di fascia bassa con SoC Snapdragon 400, che riescono alla perfezione a far dimenticare i modelli più costosi. Dall’altra parte però, bisogna dire che aprendo diverse app si nota la presenza di 1 Gb di RAM, che accorciano i tempi di caricamento delle applicazioni in background.
Lo schermo soffre un po’ dell'economicità del dispositivo. La scelta di utilizzare un pannello da 5” è abbastanza comprensibile, anche per differenziare questo modello dai suoi predecessori in maniera più marcata. La qualità però è stata penalizzata un po' troppo, visto che su altri dispositivi Windows Phone di pari livello il risultato finale è stato migliore. Solo sufficienti gli angoli di visuale, visto che inclinando il telefono lateralmente si nota qualche limite di troppo.
Per quanto riguarda le fotocamere, quella frontale da 5 Mpix con apertura f/2.4 rappresenta un vero valore aggiunto, visto che si tratta di una buona fotocamera per questa fascia di prezzo. Neanche i Lumia 930 e 1520 possono contare su una caratteristica di questo tipo, anche se la bassa risoluzione d’acquisizione, 848x480 pixel, non consente di dare a questo dispositivo l’appellativo di vero “Selfie Phone”. Passando alla camera anteriore, la presenza di Lumia Camera, che permette di impostare manualmente molti aspetti dell’acquisizione, consente di ottenere scatti di discreta fattura, ovviamente in rapporto al prezzo. Buona la batteria, che consente con utilizzo normale di fare anche un giorno e mezzo, mentre con un uso intenso si arriva a una giornata intera, dando risultati apprezzabili.
Durante il gioco abbiamo riscontrato qualche problemino, cosa abbastanza normale visto il processore utilizzato. Asphalt 8 era abbastanza scattoso, risultando quasi ingiocabile, mentre Sonic Dash è stato riprodotto senza problemi, come anche Dead Target: Zombie. In generale, non aspettatevi prestazioni troppo entusiasmanti da questo punto di vista, anche se tutto dipende dalla pesantezza del titolo e dalla sua ottimizzazione.

Microsoft Lumia 535 Il nuovo Lumia 535 è un telefono di fascia bassa, e come tale deve essere preso. Purtroppo, in ambiente Windows Phone le prestazioni sono apparse leggermente al di sotto delle attese, forse proprio a causa delle alte aspettative che aveva generato il suo annuncio. Bisogna anche dire che il prezzo d'acquisto è contenuto: anche se ufficialmente servono 149€ per il nuovo arrivato in casa Microsoft, attualmente il terminale si trova a 129€, un cifra allettante per una soluzione di questo tipo, visto che le differenze dal precedente modello, il 530, sono diverse e fanno la differenza, come la presenza di 1 Gb di RAM, dello schermo più grande, del flash per la camera posteriore e di una fotocamera frontale da 5 mpix. A questo punto, la scelta è tra questo Lumia 535 e il 630/635. Chi preferisce uno schermo più grande vedrà nel 535 l'unico smartphone da 5" attualmente disponibile nel panorama Windows Phone proposto ad un prezzo contenuto. Se invece le dimensioni del display non sono una priorità, allora il 630/635 rappresenta ancora una valida alternativa, visto che offre un'esperienza d'uso, salvo futuri aggiornamenti software (512 Mb di RAM potrebbero essere un limite), più fluida.