MotoMods: Moto Insta-Share Projector e JBL Soundboost speaker Recensione

Dopo il test del Moto Z Play, analizziamo i due moduli prodotti da Lenovo con proiettore integrato e speaker stereo di JBL.

recensione MotoMods: Moto Insta-Share Projector e JBL Soundboost speaker
Articolo a cura di

Moto Z Play, Moto Z e Moto Z Force sono i tre nuovi smartphone di punta di Lenovo. Una famiglia di cellulari che si caratterizza per la presenza di cover magnetiche da agganciare sul retro, moduli che consentono di espandere le funzionalità di questi smartphone in vario modo. Attualmente sono stati presentati quattro diversi accessori. Si parte dal True Zoom, realizzato in collaborazione con Hasselblad, con sensore fotografico da 12 megapixel (che va a rimpiazzare quello dello smartphone) e zoom ottico 10x. Inoltre è anche disponibile l'Incipio offGRID Power Pack con batteria aggiuntiva da 2220 mAh, disponibile anche con ricarica wireless.
Infine i due moduli che andremo a recensire oggi, l'Insta-Share Projector, in grado di proiettare immagini fino a 70 pollici, ed il JBL Soundboost Speaker. Le prove sono state realizzate con un Moto Z Play, di cui potete leggere la recensione completa a questo indirizzo.

MotoMods Insta-Share Projector, schermo fino a 70" a portata di mano

Con dimensioni di 153 x 74 x 11 mm ed un peso di 125 g, l'Insta-Share Projector è un proiettore con tecnologia DLP con luminosità di 50 lumen, in grado di generare un'immagine fino a 70 pollici con risoluzione 854x480.
Dal punto di vista estetico si presenta con un design curato ed uno spessore non eccessivo con una struttura in plastica e parte centrale in metallo. Si tratta di una piccola base di appoggio regolabile che consente di orientare il proiettore secondo le nostre esigenze. Nella parte esterna è alloggiata una piccola ventolina che serve a smaltire il calore interno, ben udibile quando è in funzione. Sul lato destro troviamo, invece, l'ottica del proiettore con il relativo pulsante di accensione ed una rotellina per la regolazione dello zoom. Sul lato sinistro è presente, invece, una USB Type-C per la ricarica della batteria interna da 1100 mAh. Ricordiamo che caricando il Moto Z con il modulo inserito, l'alimentatore dello smartphone caricherà entrambi i device.
Infine sul lato interno sono presenti i pin di collegamento con il Moto Z ed un Led che indica la carica della batteria, consultabile anche tramite la pressione di un apposito pulsante. Stato dell'accumulatore che è anche accessibile direttamente dal menù delle notifiche dello smartphone.

Software, esperienza d'uso e autonomia

Tutte le regolazioni aggiuntive (correzione distorsione e luminosità) sono accessibili premendo il pulsante di accensione del proiettore quando questo è attivo. Nel menù Impostazioni dello smartphone è inoltre presente un'apposita sezione che consente di aggiornare il firmware del modulo, riavviarlo, accedere alla sua guida e ad un breve tutorial.
L'esperienza d'uso di questo accessorio è decisamente positiva. L'installazione è rapidissima, i potenti magneti presenti nella parte interna del modulo lo tengono sempre ben agganciato allo smartphone. Una volta unito ad un cellulare della serie Moto Z, il riconoscimento è immediato, con il collegamento tra i due device che viene segnalato da una vibrazione e da una breve clip audio. A questo punto premendo il pulsante di accensione sull'Insta-Share Projector, tutto il contenuto del display del cellulare viene proiettato a parete. Lo schermo può anche essere disattivato mentre il proiettore è attivo, una funzione utile, ad esempio, durante la visione di un film, che permette anche di risparmiare batteria.
Per quanto riguarda la qualità video di questo accessorio, è consigliabile utilizzarlo solo in ambienti bui o quasi totalmente oscurati. In queste condizioni si riesce ad avere una buona immagine, ma con una risoluzione non molto elevata, con colori naturali ed una luminosità discreta. Durante le nostre prove siamo riusciti ad ottenere un'immagine accettabile fino a 60 pollici ad una distanza di circa due metri.
Infine per quanto riguarda l'autonomia, la batteria all'interno del modulo riesce ad alimentare il proiettore, settato alla massima luminosità, per poco meno di un'ora. Una volta scaricata, l'Insta-Share Projector sfrutta l'accumulatore dello smartphone. Utilizzando la capiente batteria da 3510 mAh del Moto Z Play siamo riusciti ad aggiungere ulteriori due ore e mezza circa di autonomia (la proiezione si arresta con il 15% di carica residua). L'Insta-Share Projector è disponibile ad un prezzo, purtroppo non economico, di circa 300 euro.

JBL Soundboost speaker, altoparlanti stereo con batteria integrata

Passiamo ora al modulo con speaker realizzato da JBL. Questo accessorio conserva tutta l'interfaccia hardware e software già vista sull'Insta-Share Projector, ma al posto del proiettore troviamo due altoparlanti stereo con una potenza di 3 W ognuno e 27 mm di diametro, con frequenza di risposta da 200 Hz a 20 kHz. Anche qui è presenta una batteria integrata, in questo caso da 1000 mAh con porta USB type-C per la ricarica del modulo quando non collegato allo smartphone, relativo Led e pulsante per controllare lo stato dell'accumulatore.
JBL Soundboost speaker è un accessorio dallo spessore decisamente elevato, con dimensioni pari a 152 x 73 x 13 mm ed un peso di 145 grammi. La struttura è realizzata in plastica, con le griglie in metallo. Nella parte centrale è alloggiata una pratica staffa ripiegabile di colore arancione che consente di mantenere in verticale lo smartphone una volta agganciato allo speaker.
La potenza, nonostante le piccole dimensioni degli altoparlanti, è di buon livello; giudizio positivo sui medi e sugli alti, con un audio dettagliato e una buona resa delle voci. Deludenti invece i bassi, smorzati da speaker di dimensioni ridotte. Ricordiamo, infine, che la gestione del volume è demandata direttamente allo smartphone, con il modulo che sostituisce completamente l'altoparlante del Moto Z. La batteria integrata riesce ad alimentare lo speaker per circa due ore al massimo volume e sfruttando l'accumulatore del Moto Z Play si riescono ad aggiungere oltre 6 ore di autonomia. Il JBL Soundboost è venduto ad un prezzo di circa 90 euro.

Lenovo Moto Z Play Per la sua famiglia di smartphone Moto Z, Lenovo ha realizzato interessanti moduli dalle varie funzionalità. In particolare l’Insta-Share Projector, che può rivelarsi utile per condividere video e foto con amici e parenti o per guardare dove si vuole e su un grande schermo un film o una serie TV. JBL Soundboost è, invece, una valida alternativa ai vari speaker Bluetooth presenti sul mercato. Un accessorio utile non sono per la musica, ma anche come vivavoce.

8